Migliore tariffa energia elettrica: il lead nurturing

Migliore tariffa energia elettrica: il lead nurturing

Come trovare la migliore tariffa energia elettrica con il lead nurturing? Per rispondere a questa domanda bisognerebbe prima spiegare cosa si intende per lead nurturing, ovvero l’attività di coltivare e “alimentare” i contatti per guidarli verso l’acquisto di un dato prodotto o servizio. Il processo di lead nurturing inizia quando un’azienda dispone del contatto di un utente, e consiste nell’iniziare una comunicazione personalizzata. Le strategie di questo tipo possono essere svariate, si va dall’invio delle email ai contatti per informarli su aggiornamenti relativi a servizi e prodotti fino all’avvio di campagne mirate a educare il consumatore sui vantaggi dei prodotti. Delle buone strategie di lead nurturing consistono anche solo nell’inviare mail periodiche e personalizzate. Molti utenti trovano la migliore tariffa energia elettrica con il lead nurturing e riescono così a conseguire un risparmio notevole in bolletta.

La cura del cliente e la selezione del prodotto

Lead nurturing significa cura, passione e attenzione, le aspettative dei consumatori sono aumentate del 35% rispetto agli anni passati e le aziende cercano di trovare compromessi sempre più difficili tra la massificazione attuata dal digitale e la cura del cliente caratterizzata da un approccio sempre più analogico. Trovare la migliore tariffa energia elettrica con il lead nurturing diventa quindi alla portata del cliente che trae vantaggio per primo grazie a bollette più leggere. Il prospect deve essere accompagnato fino al raggiungimento della fine del funnel di acquisto e deve trovare motivazioni validissime prima di scegliere il prodotto perfetto. L’utente deve essere istruito e corteggiato in modo che sia il più possibile pronto all’acquisto e, nel caso delle tariffe luce, pronto a sottoscrivere un contratto con la migliore tariffa energia elettrica con il lead nurturing.

Un prospect diventa cliente grazie ad un poco di zucchero

Il modo migliore per trasformare il prospect in un cliente è quello di accompagnarlo all’acquisto, per questo all’interno del portale CheTariffa.it cerchiamo non soltanto di mostrare le migliori tariffe in ordine decrescente a seconda del prezzo proposto dai gestori, ma anche articoli contenenti utili consigli su come risparmiare sui consumi dell’energia e piccole curiosità sul mondo dei prezzi relativi ai servizi e alle nuove attivazioni. E’ chiaro che trovare la migliore tariffa energia elettrica con il lead nurturing diventa fattibile ma bisogna saper raggiungere gli utenti nel modo giusto mediante comunicazioni mirate e personalizzate pensate per ottenere il massimo dei risultati. Le aziende attive nel settore energetico che sono alla ricerca di nuovi potenziali clienti per accrescere il fatturato possono utilizzare proprio le tecniche di lead nurturing per ottenere i migliori risultati. Fornire la migliore tariffa energia elettrica con il lead nurturing ai contatti è il modo migliore per trasformarli in clienti. In questo senso è importante procedere con una targetizzazione dell’audience potenzialmente interessata. Dal momento che il lead nurturing altro non è che quel processo che applica una serie di azioni di web marketing con l’obiettivo di coltivare la relazione con i potenziali clienti, occorre essere consapevoli delle potenzialità così da non perdere importanti occasioni di business. Dopo che un’azienda raccoglie contatti dovrà cercare di convertire questi contatti facendoli scendere sempre di più in quello che nel gergo tecnico viene chiamato “funnel”, ovvero una sorta di imbuto che porterà un semplice interessato a diventare un cliente vero e proprio, in questo caso in un consumatore che sottoscrivere la migliore tariffa energia elettrica con il lead nurturing.

Creare un rapporto speciale one to one con il prospect

Inviare al cliente una mail con le novità sulle ultime offerte energia elettrica potrebbe sembrare una mossa inutile, al contrario se eseguita con criterio scegliendo liste di clienti potenzialmente interessati potrebbe rivelarsi una mossa di marketing dai risultati davvero interessanti. Applicando tecniche di lead nurturing le aziende comunicano quindi con il prospect, ovvero con il cliente potenziale, in modalità one to one. Questo porta il cliente a sentirsi importante e coccolato dall’azienda, immaginando quindi di avere un filo diretto e di non essere un cliente come tanti altri. E’ proprio questo il meccanismo virtuoso delle tecniche della lead nurturing, e questa tipologia di tecniche di marketing si sposa bene soprattutto con le forniture energetiche. Ancor più che tutti devono per forza di cose avere attivo un contratto energetico, di conseguenza chiunque potrebbe essere potenzialmente un prospect interessato a sottoscrivere a migliore tariffa energia elettrica con il lead nurturing. L’importante sarà convincerlo che così facendo risparmierà in bolletta! Tutti sono potenzialmente interessati a risparmiare in bolletta quindi si tratterà solo di toccare le corde giuste e di instaurare una comunicazione personalizzata. Il lead nurturing del resto è un processo finalizzato a informare, educare, ingaggiare e convertire ogni contatto. Le modalità di azione sono svariate in questo senso, si va dall’email marketing fino al content marketing, una strategia basata sulla produzione costante di contenuti di qualità e coerenti, e al social media marketing che si occupa dell’accesso ai social network per trovarsi gomito a gomito con i consumatori.

Il modo più veloce per trovare le migliori offerte luce e le tariffe gas più convenienti è comunque quello di utilizzare il comparatore di Chetariffa.it

Arianna Bessone

Arianna Bessone