Piano cottura induzione migliore: guida all'acquisto

Piano cottura induzione migliore: guida all'acquisto

Se sei stufo di usare i comuni fornelli e vorresti portarti avanti, potendo contare su un sistema valido ed efficace per cucinare, magari sfruttando l’energia elettrica, allora le piastre a induzione sono quello che fa per te. Poter cucinare senza dover usare, fiamme, fuoco e piastre incandescenti, se fino a qualche anno fa sembrava una utopia, adesso è realtà, grazie alle moderne piastre a induzione che rappresentano una valida alternativa ai tradizionali fornelli a gas, e in numerosi paesi sono ormai imposti nei condomini nei quali invece i fornelli a gas sono vietati, dal momento che l’uso delle piastre consente oltre a una migliore propagazione del calore anche di evitare la presenza di fiamme vive che potrebbero provocare ustioni e incendi. Scegliere il piano cottura induzione migliore rappresenta un investimento, dal momento che oltre a funzionare per molti anni consentirà anche di avere una maggiore sicurezza in casa, soprattutto qualora si avessero bambini piccoli e li si volesse tutelare, oltre a riuscire a ottenere cotture uniformi per ogni tipo di preparazione, cosa che invece con i tradizionali fornelli a gas talvolta non si riesce a ottenere.

Di cosa bisogna tenere conto nella scelta del piano cottura induzione migliore?

Tra i migliori piani cottura induzione bisogna specificare che non vi è un solo tipo di piano elettrico, bensì ne troviamo principalmente di tre tipi, ovvero quelli radianti, quelli a induzione e alogeni. I radianti e alogeni vengono a volte chiamati a induzione, ma bisogna sapere che a livello di prestazione energetica, questa è inferiore in questi due tipi rispetto ai migliori piani cottura induzione. Tali piani, ovvero quelli radianti e alogeni, sono costituiti da una superficie in vetroceramica e al di sotto di essa troviamo nei piani radianti una resistenza elettrica, mentre in quelli alogeni troviamo una lampada a infrarossi. Entrambe consentono la produzione di calore, il quale viene trattenuto dal materiale che lo disperde, e ciò consente di ottenere una efficienza energetica non molto superiore rispetto a quella prodotta dal gas, con una dispersione nell’ambiente elevata, cosa che invece non si verifica con le migliori marche di piani cottura a induzione. L’energia elettrica infatti presenta un costo superiore rispetto al gas, quindi poter contare sul piano cottura induzione migliore si avrà la possibilità di risparmiare, mentre qualora invece che puntare sul miglior piano cottura induzione in assoluto si ci si accontentasse di un piano radiante o alogeno, la dispersione nell’ambiente del calore rischierebbe di essere elevata, e quindi si pagherebbe molto per non consumare nulla, quindi sarebbe altamente consigliabile o rivolgere la propria attenzione verso i migliori piani cottura induzione oppure in alternativa pensare a mantenere il gas per la cucina con il tradizionale fornello. Scegliendo però le migliori marche di piani cottura a induzione sicuramente sarete soddisfatti dei risultati che otterrete, e anche a livello di costi, qualora fosse questo che vi preoccupa, avrete la possibilità di accedere a prezzi molto interessanti, con la possibilità di accedere a differenti modelli con diverse caratteristiche, così da poter trovare il miglior piano cottura induzione in assoluto e riuscire così a ottenere il calore che si desidera per la cucina senza dispersione di calore, e senza spendere una cifra troppo alta. Ovviamente, così come per ogni acquisto, anche in questo caso ti consigliamo di valutare bene le caratteristiche dei migliori piani cottura induzione, senza acquistare quello che a prima vista si pensa sia il piano cottura induzione migliore, in quanto ci possono essere dei periodi di saldi nei quali si potrebbe risparmiare, oppure magari si potrebbe trovare un modello che più degli altri risponde alle proprie esigenze, sia in termini di caratteristiche sia di efficienza energetica, e quindi fare un acquisto ponderato, dopo aver valutato i vari modelli e analizzato le specifiche caratteristiche, rappresenta senz’altro la soluzione migliore.

Il piano ad induzione trasferisce l’energia facendo sì che si crei una sorta di vero campo elettromagnetico: l’energia nella piastra a induzione viene portata direttamente al fondo della padella in forma di calore, mediante lo sfruttamento del lo speciale magnetismo che si ottiene tra il piano cottura e la padella, in tal modo il calore si concentra dove si desidera a si ottiene una dispersione di calore davvero molto ridotta, quindi gli sprechi in termini energetici saranno altamente contenuti. Possiamo quindi dire che i piani a induzione sono migliori rispetto ai comuni fornelli pe quanto riguarda la convenienza, e inoltre sono anche migliori per quanto riguarda l’impatto ambientale, dal momento che l’energia elettrica può arrivare anche da fonti rinnovabili e, quindi, si potranno più facilmente contenere le emissioni nocive.

Per quanto riguarda il costo, il piano cottura induzione migliore presenta un prezzo qualora volessi procedere al suo acquisto che si aggira intorno ai 300 € per un modello base per salire qualora si volesse avere un modello super accessoriato delle migliori marche di piani cottura a induzione.

 

Arianna Bessone

Arianna Bessone