Prestiti cambializzati: cosa sono e perché richiederli

Prestiti cambializzati: cosa sono e perché richiederli

I prestiti cambializzati cosa sono? La risposta a questa domanda è che rappresentano una tipologia di prestiti molto richiesta ed erogata dalle finanziarie, in quanto presentano interessanti vantaggi (ma, al contempo, non bisogna neanche ignorare i punti a sfavore, che andremo ad analizzare). Quando si ha una busta paga regolare non si hanno problemi relativi all’essere giudicati protestati o cattivi pagatori. Se non si ha nemmeno l’eccessiva urgenza di entrare in possesso della somma di denaro richiesta, il consiglio è quello di richiedere un tradizionale prestito personale, il quale dà maggiori garanzie e tutele. Nel caso invece in cui non si avesse la possibilità di richiedere il prestito personale, il finanziamento cambializzato rappresenta una valida alternativa, anche se non l’unica. Come dice il nome stesso, il prestito cambializzato è un finanziamento che viere erogato a colui o colei che lo richiede e che deve essere ripagato, dal debitore, mediante il pagamento di apposite cambiali, ovvero titoli di credito.

Quali garanzie vengono richieste?

Una volta compreso adeguatamente i prestiti cambializzati cosa sono e perché richiedere prestito cambializzato, cerchiamo ora di capire quali sono le garanzie che vengono richieste per riceverlo. Le garanzie che occorre presentare, al fine di poter accedere al prestito cambializzato, sono la busta paga, il Cud e il report sul Tfr (in caso di lavoratore a tempo determinato) o, qualora non si fosse in possesso di tali requisiti, occorre che vi sia un garante che si assuma la responsabilità di garantire il pagamento delle rate in caso di impossibilità da parte del debitore.

Quali sono gli svantaggi e i vantaggi dei prestiti cambializzati?

Tra gli svantaggi di questa tipologia di prestito occorre annoverare il fatto che basta non pagare una singola rata, o pagarla in ritardo, perché si rischi di essere segnalati quali cattivi pagatori o protestati, inoltre gli interessi sul prestito erogato sono più elevati rispetto alle altre tipologie di finanziamento. Coloro che vogliono accedere a un prestito cambializzato possono farlo richiedendolo direttamente alla propria banca o a un istituto di credito e, nota importate, anche coloro che sono stati segnalati in passato quali protestati o cattivi pagatori possono richiederlo. Se si è capito i prestiti cambializzati cosa sono allora sarà subito chiaro che andrà richiesto solamente in determinate situazioni.

I prestiti cambializzati hanno però anche dei vantaggi come ad esempio la possibilità di ottenere il prestito anche se si è stati segnalati in precedenza come cattivi pagatori o anche se si è già stati protestati. Inoltre con i prestiti cambializzati si avrà anche una maggiore elasticità nei pagamenti delle rate in quanto le cambiali possono essere rinnovate. Questo significa che prima della scadenza sarà possibile rinviare la data di pagamento previo accordo tra le parti. Ovviamente però rinviare e posticipare il pagamento significherà anche versare dei maggiori interessi.

Come si richiedono i prestiti cambializzati

Se si è capito i prestiti cambializzati cosa sono, allora non resta che capire dove richiedere un prestito cambializzato. Bisognerà dapprima individuare i soggetti che erogano questa tipologia di prestito e poi richiedere più preventivi e confrontarli tra di loro così da scegliere la soluzione migliore per le proprie specifiche esigenze. Sarà anche opportuno allegare alla domanda di finanziamento per prestito cambializzato anche una copia del Tfr e l’ultima busta paga. Nel caso si fosse momentaneamente disoccupati o non si fosse in possesso delle garanzie sufficienti si dovrà avere la firma di un garante. Ultimamente è stato introdotto anche l’obbligo di presentare il modello Cud per i lavoratori dipendenti e il modello Unico per i lavoratori autonomi.

Ricordiamo anche per capire i prestiti cambializzati cosa sono che sono finanziamenti non finalizzati. Questo significa che chi li richiede non dovrà specificare il motivo per cui lo fa. Questi prestiti vengono erogati in tempi veramente molto rapidi mediante cambiali da pagare mensilmente alla scadenza. Su queste cambiali andrà apposto un bollo e vengono emesse sotto forma di “pagherò”. Andranno firmate e compilate correttamente con tanto di indicazione della banca di appoggio. Rispetto ai normali prestiti personali concessi dalle banche, l’accesso al prestito cambializzato dovrebbe essere meno difficoltoso in quanto la cambiale firmata dal debitore rappresenta un titolo di credito a tutti gli effetti che consente di rientrare in possesso rapidamente delle somme prestate. La banca, dopo aver concesso il prestito, potrebbe avviare una procedura di pignoramento dei beni del debitore che verrà così protestato. Per rispondere alla domanda dove richiedere un prestito cambializzato si specifica che questi prestiti possono essere erogati da una finanziaria, da una banca o da privati. Di solito gli importi erogati vanno dai 2500 ai 50.000 euro con una durata del rimborso che va da uno a 10 anni.

Chi fosse interessato ad accedere a prestiti vantaggiosi potrebbe anche consultare il comparatore gratuito di Chetariffa.it in qualsiasi momento. Basteranno pochi click e si potranno controllare una a una tutte le proposte disponibili.

Arianna Bessone

Arianna Bessone