Quanto consuma la lavastoviglie? Scopriamolo insieme!

Quanto consuma la lavastoviglie? Scopriamolo insieme!

Chi non ha mai sentito un amico, collega o parente affermare che l’utilizzo della lavastoviglie gli ha rivoluzionato la vita? In effetti si tratta di un elettrodomestico davvero comodo. Anche chi è sempre stato contrario al suo utilizzo, ha iniziato a ricredersi e, oltre a consigliarlo a tutti i propri conoscenti, afferma anche di non poterne più fare a meno nella quotidianità. Pochi, invece, si sono posti questa domanda: quanto consuma la lavastoviglie? In questo articolo scopriremo la risposta.

Quanto consuma la lavastoviglie, a fronte dei vantaggi?

La lavastoviglie rappresenta senza dubbio un gran vantaggio un po' per chiunque, ma soprattutto per le famiglie mumerose, in quanto in pochissimi minuti consente di caricare un gran quantitativo di piatti, stoviglie e bicchieri (sollevando quindi dalla responsabilità e dalla fatica di lavare a mano tante stoviglie). Sarà sufficiente selezionare il programma e la modalità di lavaggio perché la lavastoviglie entri in funzione, riconsegnandoci tutto il suo contenuto perfettamente pulito, igienizzato ed asciutto, così che noi dobbiamo solo riporlo negli appositi spazi della cucina.

Una gran comodità, non c’è che dire! Specie quando si fanno molte preparazioni insieme e, quindi, una mano nel lavaggio e asciugatura di tutto l’occorrente utilizzato per cucinare è senz’altro molto gradita. Ma quanto consuma la lavastoviglie? Questa è una domanda che bisognerebbe sempre porsi prima di lanciarsi nell'acquisto dell'elettrodomestico, per evitare inattesi e sgraditi rincari in bolletta! In effetti, la lavastoviglie è comoda, ma questo non dovrebbe indurre a mettere in secondo piano la questione relativa ai consumi.

Considerate che molte persone desidererebbero acquistarne una per la propria casa ma ciò che li frena è proprio il timore degli elevati consumi e, quindi, di veder crescere troppo il costo in bolletta. Ovviamente non è possibile prevedere gli esatti consumi di una lavastoviglie piuttosto che di un’altra, in quanto ci sono molti fattori che occorre considerare, ma avere chiari alcuni concetti potrà senz’altro aiutare a capire se acquistare e utilizzare la lavastoviglie può rappresentare realmente un vantaggio o solo un costo in più da evitare.

In questo articolo tratteremo proprio quest'argomento, cercando di capire qual è, in media, il consumo elettrico di una lavastoviglie per aiutarvi a decidere se questo elettrodomestico fa al caso vostro oppure no.

Quanto consuma una lavastoviglie in media: gli aspetti da considerare

Per capire quanto consuma la lavastoviglie bisogna anzitutto considerare che i consumi sono strettamente legati alle dimensioni dell'elettrodomestico. Nel momento in cui si decide di acquistarne una, occorre dunque mettere in conto che sceglierne una grande significherà consumi più alti e quindi una spesa maggiore da sborsare per le bollette. Oltre che dalle dimensioni della lavastoviglie stessa, per calcolare quanto consuma una lavastoviglie, dobbiamo tenere in considerazione anche altri fattori, quali: 

  • Numero di lavaggi che effettivamente vengono effettuati: c'è chi ha l'abitudine di usare la lavastoviglie praticamente tutti i giorni e chi invece preferisce usarla solo per le occasioni speciali (ad esempio per le feste, quando si invitano tante persone e ci sono quindi tanti piatti da lavare). Naturalmente, nel primo caso il consumo della lavastoviglie sarà decisamente maggiore. Per risparmiare sui consumi senza rinunciare del tutto alla lavastoglie, invece, si può pensare di usarla solo occasionalmente (ovvero quando si hanno tanti piatti da lavare) e non nella routine quotidiana.
  • Classe energetica: ovviamente, una lavastoviglie con una classe energetica elevata, come la A+++, consumerà molto meno rispetto a una di classe A o di classe B, in quanto oltre ad essere a più basso consumo energetico consentirà di programmare anche funzioni quali il lavaggio rapido, che consumano meno.
  • Tipologia scelta del ciclo di lavaggio: i cicli di lavaggio fra cui scegliere hanno consumi diversi, per cui il consumo di una lavastoviglie dipende anche dal ciclo di lavaggio che si utilizza abitualmente. Il lavaggio rapido, ad esempio, comporta un inferiore consumo kw della lavastoviglie rispetto ad altri cicli di lavaggio (consuma solo 0,7 kWh, mentre i cicli lunghi hanno un consumo compreso fra 1,4 e 1,8 kWh).

Quanto si spende all'anno per la lavastoviglie

Di conseguenza, per valutare quanto consuma la lavastoviglie bisogna considerare tutti i fattori che abbiamo appena visto. Per aiutarvi ad avere un'idea dei consumi e della spesa annuale, ipotizziamo di avere una lavastoviglie di classe A+++ e contempliamo un consumo all’anno inferiore a 231 kWh: potremo così calcolare che l’utilizzo della lavastoviglie costerà approssimativamente 45 € all’anno (la spesa quindi salirà usando una lavastoviglie di classe energetica inferiore).

Quanto consuma una lavastoviglie: i consumi idrici

Quando facciamo il calcolo di quanto consuma la lavastoviglie, dobbiamo mettere in conto, ovviamente, anche i consumi idrici. Fortunatamente, la situazione è oggi molto migliorata da questo punto di vista. Alcuni decenni orsono, infatti, quando sono comparsi sul mercato i primi modelli di lavastoviglie, i consumi relativi all'acqua erano piuttosto elevati: in media venivano consumati tra i 25 e i 40 litri di acqua a lavaggio, mentre al giorno d’oggi il consumo si attesta (sempre mediamente) sui 15 litri di acqua consumati a lavaggio. Si tratta di una bella differenza, anche se naturalmente pure per i consumi relativi all'acqua vale lo stesso discorso fatto per i consumi elettrici: bisogna sempre tenere conto di aspetti come la classe energetica, la dimensione dell'elettrodomestico e il ciclo di lavaggio utilizzato. E' superfluo specificare come per una lavastoviglie destinata ad uso industriale di grandi dimensioni il consumo di acqua sarà maggiore rispetto a quello richiesto da una piccola lavastoviglie ad uso domestico.

Se, dopo aver letto tutte queste informazioni, vi siete fatti un'idea dei consumi di una lavastoviglie e avete deciso di acquistarne una per rendervi la vita più facile, ricordate che per risparmiare sulle bollette è sempre essenziale usufruire di una buona offerta sul contratto con il distributore di energia elettrica. Come fare? Basta dare un'occhiata alle offerte del nostro comparatore di tariffe per trovare l'offerta che risponde meglio alle vostre necessità di risparmio!

Arianna Bessone

Arianna Bessone