Il Wi-fi e la rete domestica: per navigare in casa

Il Wi-fi e la rete domestica: per navigare in casa

Una rete domestica Wi-Fi può essere la risposta concreta e intelligente all’esigenza di poter navigare liberamente su internet senza utilizzare fili di connessione. La rete Wi-Fi può essere utilizzata senza problemi per navigare da Pc, tablet e smartphone in qualsiasi ambiente domestico, in ufficio o, perché no, anche in automobile.

La tipologia di connessione con rete domestica Wi-Fi ha fatto la sua comparsa nel 1999 e indica una tecnologia e i relativi dispositivi che permettono a terminali di utenza di collegarsi tra di loro sfruttando una rete locale in modalità wireless (WLAN) basandosi sulle specifiche dello standard IEEE 802-11. La rete WLAN è a sua volta allacciata alla rete internet mediante un router. Le reti locali WLAN connesse a internet consentono a tutti i dispositivi connessi di poter navigare e sfruttare i servizi di connettività offerti da un Internet Service Provider. In sostanza quindi una rete domestica Wi-Fi rappresenta una soluzione comoda per l’accesso a internet dal momento che la rete cablata al momento esclude ancora diverse zone impossibilitate a connettersi. Anche se offre prestazioni inferiori in termini di velocità di connessione e navigazione rispetto alla rete cablata, la rete domestica Wi-Fi è ormai diffusa in tutto il mondo e offre la possibilità di connettersi a internet anche agli utenti delle zone più remote e isolate. Il successo della rete domestica Wi-Fi si deve quindi in sostanza alla possibilità di collegarsi a internet anche se non si è coperti dalla linea cablata ADSL.

Una volta sottoscritto un abbonamento ADSL con tutti i principali operatori di telefonia domestica e cellulare, l’utente si vedrà recapitare anche un router WiFi che consentirà a qualsiasi apparecchio con protocollo Wi-Fi integrato (Pc, tablet, palmare, smartphone etc.) di collegarsi a internet.  La rete domestica Wi-Fi utilizza antenne direttive e omnidirezionali per estendere la propria copertura e riesce a lanciare il segnale radio anche a grandi distanze permettendo così di portare la banda larga anche nei territori scoperti dalla rete cablata. In ogni caso la tecnologia alla base del Wi-Fi sfrutta la propagazione di onde radio tra il modem e i dispositivi connessi. Ne deriva che la velocità di navigazione via cavo sarà sicuramente molto maggiore rispetto alla navigazione tramite WiFi, che viene rallentata da interferenze e ostacoli.

Arianna Bessone

Arianna Bessone