Quando arriva il rimborso Sorgenia?

Quando arriva il rimborso Sorgenia?

Una situazione che si può presentare è che si riceva una bolletta della luce o del gas che presenta un importo non corretto, talvolta troppo alto rispetto a quanto si pensa di dover spendere sulla base del calcolo dei propri consumi, e in tal caso è importante sapere come presentare la domanda per richiedere un rimborso Sorgenia. In tal modo si avrà la possibilità di presentare un reclamo sulla base di dati effettivi, dopo aver fatto una analisi di quanto si sarebbe dovuti andare a spendere sulla base dei propri consumi, e ottenere in risposta da Sorgenia le indicazioni per poter avere il rimborso. Sapere come fare e quali operazioni eseguire al fine di ottenete il rimborso Sorgenia è necessario, e se è la prima volta che accade di dover presentare una richiesta per accedere a un rimborso, è utile che tu conosca le operazioni da seguire.

Cosa bisogna fare per richiedere a Sorgenia rimborso, relativamente a una bolletta?

Come prima operazione bisogna controllare le varie voci presenti sulla bolletta, in modo da poter verificare che la bolletta non presenti tale importo a seguito di un conguaglio dei consumi e, nel caso in cui fosse questo il caso e quindi la bolletta fosse giusta, andrà pagata. Nel caso invece in cui la bolletta risultasse sbagliata si potranno evidenziare: un importo più alto rispetto a quello dell’offerta che si ha sottoscritto, oppure la presenza di servizi che sono stati attivati anche se mai richiesti o non utilizzati dal cliente, o ancora la richiesta di pagamento relativamente a una bolletta già pagata o infine l’addebito di una doppia bolletta. Nel caso in cui si presentassero tali situazioni il consiglio è di mettersi in comunicazione con il servizio di assistenza alla clientela di Sorgenia e spiegare la situazione nella quale ci si trova, portando prove relativamente all’anomalia che si è riscontrata. Se il problema è semplice può accadere che possa essere risolto in modo veloce mediante il servizio di assistenza telefonica, ma nel caso invece in cui fosse più complesso si dovrà attendere una risposta in modalità scritta da parte della società e, qualora questo fosse il caso, si renderà necessario per il cliente iniziare subito il processo formale per presentare il reclamo al fine di chiedere a Sorgenia rimborso.

Relativamente alle contestazioni alle bollette errate, cosa bisogna fare?

In tali casi i reclami possono essere esposti da parte dei clienti sia in modalità diretta sia mediante il supporto di associazioni che si occupano nello specifico di offrire assistenza ai consumatori, oppure in alternativa c’è la possibilità di rivolgersi all’AEEGSI. Una cosa importante che bisogna fare è occuparsi di inoltrare il reclamo a Sorgenia in forma scritta, se possibile mediante l’invio di una lettera raccomandata a/r oppure mediante un fax. In taluni casi, alcune società offrono ai propri clienti la possibilità di compilare un modulo al fine di presentare richiesta di contestazione e, nel caso in cui non si potesse accedere a tale modulistica bisognerà compilare una relazione ove si deve riportare il problema che è stato riscontrato. A tale relazione è necessario allegare talune informazioni, come i dati personali della persona titolare del contratto di fornitura e i dati relativi alla fornitura come il codice cliente, il Pod o Pdr, i quali sono presenti sulle bollette.

Quando si può chiedere il rimborso Sorgenia e come?

Nel caso in cui desiderassi richiedere il rimborso deposito cauzionale Sorgenia o ti stessi domandando relativamente al rimborso Sorgenia quando arriva, devi sapere che hai la possibilità di chiedere il rimborso nel caso in cui avessi ricevuto una bolletta o una nota di credito e desiderassi contestarla, e per farlo hai la possibilità di contattare il servizio di assistenza alla clientela chiamando il numero verde 800294333 da telefono fiso o il numero 0244388001 da telefono cellulare. Entrambi i numeri possono essere chiamati dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20 o il sabato dalle 8 alle 15.

Come può avvenire il rimborso Sorgenia?

Sia che si sia presentata la richiesta per ottenere un rimborso Sorgenia a seguito di una bolletta o di una nota di credito, il rimborso potrà essere eseguito in due modalità. Nel caso in cui al momento della richiesta fosse presente un'altra bolletta che non risulta ancora scaduta sulla quale è attivo l'addebito automatico ti sarà addebitata unicamente la somma che risulterà dalla differenza tra le due bollette. Nel caso invece in cui al momento della richiesta ci fossero altre bollette che devono ancora essere saldate, o nel caso in cui come metodo di pagamento ci sia il bollettino, ci potranno essere tre soluzioni. La prima è di usare le vecchie bollette non pagate per coprire la nuova bolletta che è stata contestata, oppure avrai la possibilità di chiedere la ricezione di un bonifico bancario dopo aver indicato l’iban, o ancora puoi chiedere di ricevere un assegno.

Sia nel caso in cui la tua richiesta fosse relativa al rimborso deposito cauzionale Sorgenia o in altra modalità, o desiderassi conoscere per il rimborso Sorgenia quando arriva, puoi ottenere le risposte che desideri contattando il servizio di assistenza alla clientela.

Arianna Bessone

Arianna Bessone