Pro e contro del riscaldamento a pavimento

Pro e contro del riscaldamento a pavimento

Il riscaldamento a pavimento è una soluzione in voga da molti anni non solo nel nostro paese bensì in tutto il mondo: molti hanno scelto, nel corso degli anni, di passare dai tradizionali termosifoni a questa tipologia di riscaldamento. E, a fronte di poche persone insoddisfatte ve ne sono molte che, al contrario, lo consigliano fortemente.

In particolare, come vedremo meglio più avanti analizzando pro e contro del riscaldamento a pavimento, molti lo consigliano per i costi in bolletta: questo permette infatti di risparmiare parecchio sul costo dei consumi energetici. Si tratta senza dubbio di uno dei principali vantaggi di questo metodo di riscaldamento.

In questo articolo parleremo in modo approfondito pro e contro del riscaldamento a pavimento, dei costi in bolletta che comporta e in generale di tutte le conseguenze che derivano dal preferire questa (relativamente) nuova tipologia di riscaldamento ai vecchi termosifoni, in modo che possiate valutare attentamente e con cognizione di causa se può andare bene per le vostre esigenze!

Le due tipologie di impianto

Innanzitutto è doveroso specificare che esistono due diverse tipologie di riscaldamento a pavimento, con pro e contro: ad acqua a circuito chiuso (questa tipologia si avvale, per emanare il calore, di apposite tubazioni poste sotto il pavimento) e con impianto elettrico (questo impianto di riscaldamento è costituito da resistenze elettriche che consentono l’emissione di calore).

In entrambi i casi, comunque, viene rispettato un principio di base che permette la diffusione del calore nell'ambiente domestico: si tratta del principio dell’irraggiamento, grazie al quale il calore viene propagato in maniera uniforme dal basso verso l’alto. Le tubazioni oppure le resistenze elettriche (a seconda del tipo di impianto scelto) sono collocate sotto il pavimento e sono appoggiate a pannelli isolanti.

Vantaggi riscaldamento a pavimento

Ci sono numerosi aspetti positivi connessi alla scelta di questa tipologia di riscaldamento, rispetto alle altre più tradizionali.

Fra i vari pro e contro del riscaldamento a pavimento, quello che salta subito all'occhio è sicuramente il risparmio a livello economico. L'utilizzo di questo impianto, infatti, permette di risparmiare parecchio dal punto di vista energetico: e in poco tempo, grazie a ciò, si ammortizzerà la spesa sostenuta per installarlo. Lo noterete fin da subito: con il riscaldamento a pavimento costi bolletta sono davvero ridotti! Si tratta di una soluzione proprio conveniente (come vedremo meglio più avanti).

Ma i vantaggi riscaldamento a pavimento non finiscono qui. Oltre al risparmio, il riscaldamento a pavimento offre tanti altri aspetti positivi:

  • Comfort di utilizzo: essendo il pavimento caldo, anche in pieno inverno sarà possibile e molto piacevole camminare scalzi (un'abitudine fra l'altro molto salutare). Inoltre, il fatto che il calore sia emanato per irraggiamento non comporta la formazione di polveri in grado di scatenare fastidiose allergie nelle persone predisposte a queste problematiche.
  • Possibilità di stabilire la propria temperatura ideale attraverso l'utilizzo del termostato (questo permette di evitare sprechi di energia).
  • Pochi interventi di manutenzione (l'impianto necessita di minori interventi di manutenzione rispetto ad altre forme di riscaldamento più tradizionali).
  • Possibilità di convertire l'impianto di riscaldamento in un impianto di raffreddamento: questa è una grande comodità, in quanto durante l’estate sarà sufficiente immettere acqua fredda nell'impianto (in caso di utilizzo del sistema ad acqua a circuito chiuso) per rinfrescare immediatamente l’ambiente domestico senza dover utilizzare il condizionatore (e anche questo comporta un bel risparmio, visto che il condizionatore non consuma poco).
  • Presenza di incentivi fiscali: per finire, occorre segnalare come la Legge di Stabilità 2016 fornisca incentivi fiscali molto interessanti (sino al 65%) per interventi finalizzati alla riqualificazione energetica della propria abitazione e anche la realizzazione e installazione di sistemi radianti rientra fra questi interventi. Si tratta di un ulteriore risparmio, che si va ad aggiungere a quello relativo al riscaldamento a pavimento costi bolletta!

Gli svantaggi

Ora che abbiamo visto i pro, vedremo i contro del riscaldamento a pavimento, ossia gli aspetti negativi.

A cominciare dalla spesa da sostenere per installare l'impianto, che è decisamente più cospicua rispetto a quella necessaria per i classici termosifoni: a seconda dei materiali utilizzati, bisognerà mettere in conto di spendere fra il 30% e il 50% in più. La differenza di costo fra riscaldamento a pavimento e tradizionale è quindi significativa, sebbene sia anche vero che la spesa iniziale maggiore verrà ammortizzata successivamente grazie ai minori costi in bolletta, come abbiamo visto prima.

Un altro svantaggio è che, qualora si verifichino danni alle tubazioni, potrebbe presentarsi la necessità di rifare almeno parzialmente la pavimentazione (con tutte le spese che un intervento di questo genere comporterebbe), senza contare i possibili danni che potrebbero presentarsi al parquet in caso di infiltrazioni d’acqua.

Pro e contro del riscaldamento a pavimento: confrontiamo i consumi e i costi in bolletta

Per capire meglio quanto può essere conveniente nel tempo il metodo di riscaldamento di cui stiamo parlando, proviamo a vedere qual è il risparmio che si accumula nel tempo sui costi in bolletta, confrontando i consumi con quelli dei classici termosifoni.

Il taglio dei costi in bolletta del riscaldamento a pavimento si aggira mediamente intorno al 25% all'anno: si spenderà quindi il 25% in meno di quanto si spenderebbe utilizzando i termosifoni. La riduzione di consumo energetico di un impianto di riscaldamento a pavimento varia dall'8 al 30%, a seconda di tante variabili, come il tipo di isolamento, la grandezza delle stanze da scaldare, il tipo di alimentazione...

Per massimizzare il risparmio è quindi necessario considerare tutte queste variabili, nel momento in cui si decide di installare un impianto di riscaldamento di questo tipo.

Ora che vi abbiamo elencato pro e contro del riscaldamento a pavimento, non vi resta che decidere: questo impianto può fare al caso vostro oppure no?

Vi consigliamo anche, per risparmiare ulteriormente, di trovare l'offerta più conveniente mettendo a confronto le varie proposte dei gestori sul nostro comparatore di tariffe dedicato ai distributori di energia elettrica.

 

Arianna Bessone

Arianna Bessone