Arera acqua: le tariffe più convenienti, come evitare gli aumenti

In Risparmio energetico
Arera acqua

Il costo dell'acqua è un argomento di grande interesse per i cittadini italiani, soprattutto in un momento di crisi come quello che stiamo attraversando. L'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, Arera, è l'organo che si occupa di fissare i prezzi dell'acqua per i consumatori.

Nel corso di questo articolo parleremo dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, Arera tariffe acqua, del calcolo tariffa acqua Arera e del bonus sociale.

Arera acqua: l’Autorità

L'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, Arera, è un'autorità pubblica indipendente istituita con la legge 164/2016. L'Autorità ha il compito di regolare, nell'interesse degli utenti finali, il settore dell'energia, del gas e dell'ambiente.

Arera è nata dalla fusione di AEEGSI, Autorità per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico Arera acqua e ARPAE, l’Autorità per la protezione dell'ambiente e per i servizi tecnici.

Ha il compito di elaborare i principi generali della politica energetica nazionale e di definire gli obiettivi strategici del settore, nonché di adottare i regolamenti e le decisioni che disciplinano i mercati dell'energia.

In particolare, l'Autorità ha i seguenti compiti: regolare i mercati dell'energia elettrica e del gas naturale, nonché il servizio idrico integrato Arera acqua, garantire l'efficienza, la qualità e la sicurezza dei servizi energetici e del servizio rifiuti. Deve anche incaricarsi di tutelare gli interessi degli utenti finali di energia elettrica e gas naturale, promuovere l'efficienza energetica e la sostenibilità ambientale nel settore dell'energia, coordinare l'attività degli operatori del settore energetico e vigilare sulla corretta applicazione delle norme comunitarie nel settore dell'energia.

Calcolo tariffa acqua Arera

Come avviene il calcolo tariffa acqua Arera? i corrispettivi dovuti per i diversi servizi vengono indicati nella bolletta per il servizio idrico integrato di cui l’utente fruisce, parliamo di acquedotto, fognatura e depurazione. Questi corrispettivi sono definiti dall'Autorità Arera acqua in modo omogeneo in tutto il territorio nazionale.

Vediamo come sono composti questi corrispettivi Arera acqua: una quota fissa espressa in euro/anno, indipendente dal consumo di acqua e una quota variabile espressa in euro/mc, in relazione al consumo di acqua.
Per quanto riguarda la quota variabile, per fognatura e depurazione mantiene lo stesso valore che si tratti di qualunque livello di consumo annuo. Mentre per quel che riguarda l’acquedotto è articolata in fasce di consumo annuo.

Per le utenze domestiche residenti deve essere prevista una prima fascia agevolata, applicata al quantitativo essenziale di acqua necessario a soddisfare i bisogni fondamentali, si tratta di almeno 50 litri per abitante al giorno, che corrispondono a 18,25 mc per abitante all’anno.

Con la bolletta vengono inoltre fatturate le componenti tariffarie UI, definite dall'Arera acqua per coprire oneri di carattere generale, e l'imposta sul valore aggiunto.

Risulta vietato per le utenze domestiche, fatturare un minimo impegnato, ovvero un ammontare fisso di consumi indipendentemente da quelli effettivi.

Arera aumenti acqua

Nel corso del 2022 in Italia, il prezzo dell'Arera acqua è destinato aumentare del 4,5%. L'aumento è stato appunto approvato dall'Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico. L'aumento dell’Arera acqua è causato dall'aumento dei costi del servizio idrico integrato, dall'aumento dei costi del personale, dei costi dei materiali e dei costi delle energie. Anche nel 2023 il prezzo dell'Arera acqua è destinato ad aumentare, ma non si sa ancora quale sia l'entità dell'aumento.

Risulta quindi necessario agire su diversi fronti per evitare che il costo Arera aumenti acqua ulteriormente. Indispensabile per questo un controllo maggiore sulle perdite idriche, che in Italia sono stimabili intorno al 35%. Ridurre il consumo di acqua potabile e, di conseguenza, anche il costo della bolletta è possibile grazie ad un intervento sulle perdite idriche.

Bisognerebbe puntare anche sulla riqualificazione delle infrastrutture idriche esistenti, in questo modo si può rendere il sistema più efficiente e ridurre i consumi. Inoltre, è necessario sensibilizzare la popolazione sull'importanza dell'acqua e su come è possibile risparmiare. Solo in questo modo si può evitare ulteriormente gli aumenti Arera tariffe acqua.

Arera acqua: bonus

Il bonus sociale Arera acqua 2022 è un'iniziativa del Governo italiano che consente ai cittadini a basso reddito di ricevere uno sconto sulle bollette dell'acqua. La misura è stata introdotta nel 2017 e ha già permesso a migliaia di famiglie di risparmiare sulle spese per l'acqua. Per poter beneficiare del bonus sociale acqua 2022, è necessario presentare un'istanza all'azienda fornitrice del servizio idrico.

Per poter beneficiare del bonus sociale Arera acqua, è necessario che il reddito familiare non superi i 35.000 euro annui. Inoltre, è necessario che la famiglia sia composta da almeno 3 persone e che nessuno dei componenti abbia un reddito individuale superiore ai 8.000 euro annui.

Una volta presentata l'istanza, l'azienda fornitrice del servizio idrico valuterà la richiesta e, se ritenuta idonea, provvederà a erogare lo sconto sulle bollette dell'Arera acqua. Il bonus sociale acqua è una misura importante per consentire ai cittadini a basso reddito di risparmiare sui costi dell'acqua, un bene essenziale per la vita.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag