Bollettometro mensile: il nuovo strumento di Arera

In Risparmio energetico
bollettometro mensile

Il bollettometro mensile è uno strumento di valutazione introdotto da Arera, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, che si occupa di bollettometro luce e gas e sistema idrico. L’obiettivo del bollettometro mensile è quello di fornire ai consumatori una stima del costo della bolletta dell’energia elettrica per il mese successivo, in maniera trasparente e puntuale. Tutto ciò serve sia a capire quanto è possibile risparmiare in bolletta, sia per valutare le proposte della concorrenza in modo da intercettare quelle più convenienti.

Oltre allo strumento bollettometro gas e luce, durante l’inverno inizierà il Piano nazionale di contenimento dei consumi di gas. Intanto l’Enea ha pubblicato un vademecum con le indicazioni necessarie per attuarlo. All’interno di questo documento è possibile trovare consigli sull’uso degli elettrodomestici, come lavatrici, termosifoni, condizionatori ecc.

Vediamo adesso come funziona il bollettometro gas e luce, cosa comprende il documento del vademecum Enea e quali sono i consigli per ridurre i costi di luce e gas che permetteranno un risparmio notevole in bolletta.

Bollettometro mensile Arera

Il bollettometro mensile Arera è un indicatore del costo della bolletta dell’energia elettrica, stimato sulla base dei consumi dei clienti finali, dei prezzi all’ingrosso dell’energia elettrica e dei costi fissi per il servizio di rete.

Si tratta di uno strumento utile per tutti i consumatori, sia domestici che industriali, che potranno così confrontare il costo della propria bolletta con quello medio dei consumatori italiani tramite il sito web del bollettometro luce e gas di Arera.

Inoltre, il bollettometro mensile consente di monitorare l'andamento dei prezzi dell'energia elettrica nel tempo, in modo da poter eventualmente modificare il proprio consumo in base alle variazioni del mercato.

Vademecum Enea

Oltre al bollettometro mensile, esiste un altro strumento che viene in soccorso dei cittadini per tagliare i consumi, si tratta del Vademecum Enea, un documento pubblicato periodicamente dall'Ente Nazionale per l'Energia che fornisce consigli pratici per risparmiare energia e denaro.

Il Vademecum Enea è un documento pubblicato periodicamente dall'Ente Nazionale per l'Energia, l'Ambiente e lo Sviluppo Sostenibile, che fornisce consigli pratici per risparmiare energia e denaro. Il documento è composto da una serie di schede che affrontano i principali temi legati all'efficienza energetica e al risparmio energetico.

Ogni scheda è dedicata a un argomento specifico e contiene informazioni e consigli utili e suggerimenti pratici per i cittadini, per risparmiare energia in casa, sia nel breve che nel lungo periodo. I consigli contenuti nell'opuscolo sono frutto di anni di ricerca e di esperienza dell'Ente Nazionale per l'Energia, e sono stati concepiti per essere semplici e facili da mettere in pratica.

Bollettometro mensile: consigli per risparmiare energia

Risparmiare energia in casa non è solo un modo per risparmiare denaro, ma anche un modo per aiutare l’ambiente. Ci sono diversi modi per farlo, alcuni dei quali sono molto semplici e non richiedono un grande sforzo da parte nostra. Oltre a tenere sotto controllo il bollettometro mensile, risparmiare energia è possibile seguendo alcuni consigli.

Innanzitutto, per risparmiare energia è importante capire come viene consumata e, grazie al bollettometro mensile, possiamo tenere d’occhio il consumo. La maggior parte dell'energia viene consumata nelle attività di trasporto, produzione di calore e illuminazione. I trasporti sono responsabili del 60% del consumo di energia, seguiti dalla produzione di calore (15%) e dall'illuminazione (5%). Per questo motivo è consigliabile ridurre il numero di viaggi in auto facendo più spesso la spesa in bicicletta o a piedi.

Quello di spegnere le luci quando non si è nella stanza è un consiglio che vale per tutte le stanze della casa, sia quelle in cui si passa molto tempo che quelle che si usano solo occasionalmente. Utilizzare l’illuminazione naturale il più possibile può aiutare a risparmiare energia e, controllando spesso il bollettometro mensile, ci renderemo subito conto delle differenze. Inoltre, è consigliabile sostituire le vecchie lampadine con quelle a LED, che consumano meno energia.

Regolare il termostato in inverno abbassando il riscaldamento di uno o due gradi è un piccolo accorgimento che può fare una grande differenza. In estate, alzare di uno o due gradi l’aria condizionata può aiutare a risparmiare energia, oppure usare i ventilatori che sono un modo efficace per rinfrescare una stanza senza dover ricorrere all’aria condizionata. Anche questo inciderà molto sul nostro bollettometro mensile.

Usare gli elettrodomestici in modo efficiente, ad esempio lavando i piatti a mano quando possibile, può aiutare a risparmiare energia. Inoltre, usare la lavastoviglie solo quando è piena può anche essere un modo per risparmiare energia.

Si consiglia anche di scegliere elettrodomestici efficienti dal punto di vista energetico e non lasciare gli apparecchi elettrici in stand-by quando non vengono utilizzati. Risparmiare energia in bagno evitando di lasciare l’acqua scorrere inutilmente, può anche essere un modo per risparmiare energia.

Infine, risparmiare energia in cucina spegnendo il forno o il microonde un minuto prima del tempo previsto può aiutare a risparmiare energia. Anche usare il forno per cucinare più piatti allo stesso tempo può anche essere un modo per risparmiare energia.

Questi sono solo alcuni dei consigli per risparmiare energia. Seguendo questi suggerimenti, e controllando sempre il bollettometro mensile, si può ottenere un risparmio considerevole sulla bolletta della luce.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag