Come impostare il termostato per risparmiare

In Risparmio energetico
Come impostare il termostato per risparmiare

Il termostato è un dispositivo che permette di regolare automaticamente la temperatura di un ambiente, mantenendola costante. Solitamente è utilizzato per regolare la temperatura di un impianto di riscaldamento o di un condizionatore, ma può essere impiegato anche in altri contesti. Ma come funziona? E come impostare il termostato per risparmiare?

Il funzionamento di un termostato è molto semplice: esso è dotato di un sensore che misura la temperatura dell'ambiente e di un attuatore che agisce sul sistema di riscaldamento o di condizionamento. Quando la temperatura dell'ambiente scende al di sotto della temperatura impostata sul termostato, il sensore attiva l'attuatore, che a sua volta accende il sistema di riscaldamento o di condizionamento.

Viceversa, quando la temperatura dell'ambiente sale al di sopra della temperatura impostata sul termostato, il sensore attiva l'attuatore, che a sua volta spegne il sistema di riscaldamento o di condizionamento. In questo articolo ci concentreremo su come impostare il termostato del riscaldamento per risparmiare. Soprattutto in inverno, quando è importante mantenere una temperatura costante all'interno dell'abitazione, per evitare che si formi condensa sui muri e si creino problemi alla salute, esiste un’impostazione termostato per risparmiare.

Come impostare il termostato per risparmiare: temperatura della casa

Quando arriva l’inverno e fa freddo, non c’è bisogno di stare in casa a maniche corte, così facendo si sprecano soldi e anche salute. Quindi a quanto deve impostare termostato per risparmiare? La temperatura interna ideale non dovrebbe superare i 20 gradi, considera che ogni grado in più che aggiungerai, sarà una spesa aggiuntiva in bolletta pari al 7%.

Il che non è proprio il massimo se stai cercando una soluzione su come impostare il termostato per risparmiare. Oltre alla bolletta salata, si aggiungerebbe il rischio di esporsi troppo agli sbalzi termici, una volta usciti da casa potremmo incorrere in forti mal di gola, febbre e raffreddore. Perciò meglio affrontare il freddo con una maglia più pesante o una felpa, con l’impostazione termostato per risparmiare, che oscilla tra i 18 e i 21°C.

Quando sei fuori casa come impostare il termostato per risparmiare? regola il termostato su temperature basse, mentre quando ti trovi in casa naturalmente la soluzione cambia. Come impostare il termostato per risparmiare mentre si è in casa? semplice, spegnendo la caldaia durante le ore notturne. Oppure prova a mantenere il riscaldamento acceso lungo tutta la giornata ma ad una temperatura minima, in questo modo all’interno dell’abitazione si manterrà il caldo e l’umidità sarà notevolmente ridotta.

Modificare le abitudini per risparmiare

Per risparmiare sulla bolletta, un grande aiuto è rappresentato dal cambio di abitudini di consumo personali. Quindi, innanzitutto come già accennato, la prima cosa da fare è impostare termostato per risparmiare in base alle effettive necessità e senza esagerare.
Ovviamente, risulta di fondamentale importanza avere un termostato che funziona correttamente, perciò assicurati di non trascurare questo aspetto: Controlla abitualmente la caldaia e i termosifoni, e se c’è qualcosa che non va, non esitare a risolvere subito il problema con l’aiuto di un tecnico specializzato.

Se tutto il sistema funziona correttamente, non ti resta che evitare le dispersioni di calore che non sono necessarie alla tua abitazione. In questo modo imparerai subito come impostare il termostato del riscaldamento per risparmiare.

Se stai cercando come impostare il termostato per risparmiare, anche le valvole termostatiche possono essere la soluzione perfetta. Le valvole sono generalmente installate nelle tubazioni che alimentano i radiatori o i condizionatori d'aria, e funzionano regolando il flusso di liquido o gas in base alla temperatura ambiente.

Questi dispositivi si collegano al tuo impianto di riscaldamento e controllano automaticamente la temperatura dell'acqua, assicurandoti che non venga mai sprecata. In questo modo, non dovrai mai più preoccuparti di lasciare il riscaldamento acceso per troppo tempo o di doverlo regolare manualmente.

Le valvole termostatiche sono particolarmente efficaci se si dispone di più radiatori in casa. In questo modo, potrai impostare una temperatura diversa per ogni stanza e assicurarti che l'acqua venga riscaldata solo quando è necessario. Questo, come impostare il termostato per risparmiare, può fare una grande differenza sulle bollette.

Mantenere l’ambiente caldo

Una volta che l’ambiente si è riscaldato, la cosa migliore da fare è cercare di mantenere inalterata questa temperatura. Per fare ciò innanzitutto, assicurati che la casa sia ben isolata sia nel tetto che nel sottotetto, verifica inoltre che le pareti, il soffitto e il garage, siano coibentati, per evitare dispersioni di calore.

Per evitare invece gli spifferi applica in casa i doppi vetri o nuovi serramenti. In alternativa utilizzate dei paraspifferi.

Conclusioni

Il termostato è uno dei dispositivi più importanti per il risparmio energetico in casa. Per impostazione termostato per risparmiare, è necessario considerare diversi fattori, tra cui la temperatura ambiente, il numero di persone presenti in casa e l'attività svolta. In generale, quando ti chiedi come impostare il termostato per risparmiare è consigliabile mantenere la temperatura ambiente intorno ai 20°C. Tuttavia, è possibile ottenere un ulteriore risparmio abbassando la temperatura di 1-2°C durante la notte o quando si è assenti da casa.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag