Quanto è il consumo friggitrice ad aria?

In Risparmio energetico
Consumo friggitrice ad aria

Le friggitrici ad aria stanno diventando degli strumenti sempre più popolari nelle cucine, poiché permettono di cucinare cibi fritti in modo più sano, riducendo l'uso di olio. Tuttavia, alcuni consumatori si chiedono quanto sia il consumo friggitrice ad aria.

Se stai leggendo questo articolo, probabilmente sarai in procinto di fare questo acquisto per la tua cucina. Ti illustrerò tutto questo che c’è da sapere, come funziona, perché si usa, cosa ci si può cuocere e quanto consuma una friggitrice ad aria.

Che cos'è una friggitrice ad aria?

Una friggitrice ad aria è un apparecchio elettrico che riscalda l'aria intorno agli alimenti, permettendo di friggere cibi senza l'uso di olio. Funziona tramite un ventilatore che circola l'aria calda all'interno della macchina, permettendo così agli alimenti di cuocere in modo uniforme. I cibi risulteranno croccanti all’esterno e morbidi all’interno.

La friggitrice ad aria è una valida alternativa alla classica friggitrice che utilizza l'olio. Permette di ridurre il contenuto di grassi nei nostri cibi, poiché gli alimenti non vengono immersi nell'olio durante la cottura. Risulta quindi una soluzione più sana e meno calorica, adatta a chi vuole seguire uno stile di vita più sano ed equilibrato.

Inoltre, la friggitrice ad aria è molto più semplice da pulire rispetto alla classica friggitrice, poiché non vi è alcun bisogno di smaltire l'olio usato. Risulta uno strumento molto semplice da usare per tutti. Basta inserire gli alimenti nella macchina, impostare il timer e attendere che i cibi siano pronti.

In commercio si possono trovare diversi modelli di friggitrice ad aria, tutti molto funzionali. La cosa importante è scegliere un modello che si adatti alle proprie esigenze. Una delle principali caratteristiche da considerare è la capacità, che può variare da 2 a 10 litri. La scelta della capacità dipende dal numero di persone che si intende servire.

Altro aspetto da considerare è la potenza, più è alta, più il tempo di cottura sarà breve. Non meno importante da considerare è il consumo friggitrice ad aria, di questo ne parleremo proseguendo nell’articolo.

Migliori alimenti da cucinare in una friggitrice ad aria

La friggitrice ad aria è adatta a friggere praticamente qualsiasi tipo di alimento, sia dolce che salato. Questo piccolo elettrodomestico è molto versatile, poiché permette di cuocere, arrostire e gratinare diversi tipi di alimenti.

Vediamo quali sono i migliori alimenti da cucinare per sfruttare al massimo la friggitrice ad aria.

Patatine fritte: le patatine fritte sono un classico. Con la friggitrice ad aria si possono cucinare le patatine fritte in modo rapido e uniforme, senza l'aggiunta di olio. Il risultato sarà sorprendente.

Nuggets di pollo: le nuggets di pollo sono un'altra opzione popolare per la friggitrice ad aria. Possono essere preparati in molti modi diversi, con una panatura o senza.

Verdure: tutte le verdure come zucchine, melanzane, peperoni e patate dolci sono ottime opzioni per la friggitrice ad aria.

Cosce di pollo: le cosce di pollo sono un'altra carne versatile che può essere cucinata in una friggitrice ad aria. Le cosce di pollo possono essere marinate in salsa barbecue o altre salse prima della cottura per un sapore extra.

Friggitrice ad aria consumi

Prima dell’acquisto di una friggitrice ad aria è importante, tra le altre cose, informarsi bene sui consumi. Generalizzando, possiamo dire che il consumo friggitrice ad aria oscilla tra i 1200W e i 1400W. Ma è bene ricordare che il consumo di energia varia a seconda del modello e delle dimensioni della friggitrice. Più grande è la friggitrice, più energia consumerà.

Inoltre, quanto consuma una friggitrice ad aria varia a seconda di quanto tempo viene utilizzata. Più a lungo l'apparecchio è in uso, maggiore sarà il consumo di energia.

Consumo watt forno friggitrice ad aria

In molti si chiedono quale sia la differenza di consumo friggitrice ad aria e forno. Innanzitutto, è importante considerare le dimensioni dei due elettrodomestici. La friggitrice ad aria è molto più piccola e pratica del forno tradizionale e, di conseguenza, consuma meno watt.

In secondo luogo, il forno tradizionale utilizza il calore per cucinare il cibo, mentre la friggitrice ad aria usa l'aria calda. Considerato ciò, risulta ovvio che la friggitrice ad aria consumi meno energia durante il trasferimento del calore.

Inoltre, è doveroso fare una distinzione sui tempi di utilizzo dei due elettrodomestici, poiché incidono molto sul consumo e sui costi in bolletta. La friggitrice ad aria è progettata per cucinare più rapidamente il cibo rispetto al forno tradizionale. Ciò significa che è possibile ridurre il tempo di cottura e, di conseguenza, il consumo di energia.

Per di più, la friggitrice ad aria, per preparare cibi gustosi, non richiede l'accensione anticipata per il preriscaldamento, come avviene con un forno tradizionale.

Facciamo un esempio pratico: per friggere delle patatine servendoci del forno, dovremo accenderlo almeno 20 minuti prima di iniziare la cottura. Successivamente imposteremo un timer di almeno 30/40 minuti, per far sì che le patatine siano ben cotte.

Diversamente utilizzando la friggitrice ad aria per friggere la stessa quantità di patatine, ridurremo drasticamente i tempi, eliminando il passaggio del preriscaldamento. Con una tempistica di cottura di soli 15 minuti, otterremo delle patatine cotte al punto giusto e croccanti.

Ne consegue che i tempi ridotti di utilizzo portino ad un consumo friggitrice ad aria minore rispetto a quelli di un forno tradizionale.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag