Quanto consuma il frigo a batteria

In Risparmio energetico
Frigo a batteria

Negli ultimi anni stiamo assistendo a cambiamenti epocali del modo con cui concepiamo l’uso dell’energia anche nella vita di tutti i giorni. Fino a poco tempo fa era impensabile pensare di poter utilizzare un** frigo a batteria** ma oggi abbiamo questa possibilità e questo non significa che dobbiamo rinunciare ad avere prestazioni elevate. Il frigorifero è l’elettrodomestico più importante che abbiamo nelle nostre case in quanto serve a conservare gli alimenti ed è anche uno dei più energivori.

Chi poi ama viaggiare in camper o ha una baita isolata sa quanto sia importante avere un frigorifero. Oggi possiamo acquistare un frigo alimentato a batteria e a bassi consumi che può essere ricaricato con un pannello fotovoltaico installato sul tetto. In questo modo con il frigo a batteria si potrà guadagnare una sostanziale autosufficienza a costi decisamente interessanti.

Frigo a batteria: perché sceglierlo

Chi viaggia spesso in auto e vuole migliorare il proprio comfort, o chi ama viaggiare in camper, potrebbe acquistare un frigo a batteria portatile. In commercio esistono diverse tipologie di frigoriferi portatili per auto e camper che differiscono anche per dimensioni e prestazioni.

Anche per questo quando parliamo di **frigo a batteria **prezzo e prestazioni sono tanti i fattori che dobbiamo considerare. In genere comunque si parla di frigo a batteria quando è azionato direttamente dalla batteria del veicolo. Questa specifica tipologia di frigoriferi viene utilizzata, ad esempio, per la refrigerazione di furgoni o camper coibentati di piccole dimensioni in quanto erogano una potenza frigorifera limitata.

Frigo a batteria consumo: cosa sapere

Un esempio di frigo a batteria è quello 12V, un frigo da viaggio che assorbe in media 60W e funziona sfruttando il principio della cella di Peltier. Il principio di funzionamento di un frigo a batteria è tendenzialmente lo stesso di quello del frigorifero da cucina. Possiamo collegare il frigo a batteria portatile direttamente alla presa dell’accendisigari e il consiglio è quello di optare per modelli a doppia tensione 220/230V e 12/24 V. Le dimensioni di un frigo a batteria per auto variano molto in base ai modelli. Generalmente un frigo a batteria molto capiente avrà una maggiore capacità di conservare alimenti ma anche un maggior assorbimento di corrente.

Ci sono poi alcuni frigoriferi per auto che includono una funzionalità di protezione che riduce o disattiva automaticamente il dispositivo qualora dovesse rilevare un consumo eccessivo di batteria. Chi volesse mantenere in funzione il frigo a batteria a motore spento potrebbe procurarsi un caricabatterie di mantenimento a energia solare.

Frigo portatile con compressore

Si parla di gruppo frigorifero trascinato quando si fa riferimento a frigoriferi dotati di compressore che viene azionato direttamente dal motore del veicolo mediante un sistema di cinghie. Questo significa che questa tipologia di frigo funziona solamente a motore acceso.

E’ forse il frigo che si avvicina di più al frigorifero che abbiamo in casa e quindi è sicuramente più efficiente rispetto al frigo a batteria. Il frigo a compressore è infatti dotato di un motore e di un fluido refrigerante ma è anche più costoso. Ci sono frigoriferi portatili con compressore che sono in grado di conservare prodotti da 20° a -20° e sono disponibili in uso fisso (220V) o in auto (12 V) o ancora in versione frigo con batteria integrata.

Ricordiamo che le batterie solari possono far funzionare diversi elettrodomestici ma il frigorifero consuma troppa energia e quindi ha bisogno di un alto numero di watt rispetto ad altri apparecchi. Ad esempio per far funzionare per 24 ore un frigorifero da 1000 W saranno necessarie almeno due batterie da 150 Ah 24V. Si consideri poi anche che il fabbisogno di energia dipende anche dalla frequenza con qui è possibile ricaricare le batterie e dalla loro capacità.

Frigo alimentato a batteria: che aspetti valutare

Se decidiamo di acquistare un frigo a batteria per i nostri viaggi dobbiamo anche considerare il luogo ideale dove riporlo. Si consiglia di non metterlo nel bagagliaio in quanto non è una zona climatizzata dell’auto. La Cosa migliore potrebbe essere posizionarlo tra i sedili posteriori.

Per questo tipo di **frigo a batteria **sarà necessario disporre di un’alimentazione di almeno 12V, proprio quella degli accendisigari. Per quanto riguarda il prezzo si va da un minimo di 70 fino a un massimo di 200-220 euro a seconda dei modelli e delle caratteristiche. Ci sono anche dei frigoriferi alimentati che si raffreddano rapidamente fino a refrigerazione o congelamento mantenendo sempre una temperatura costante e senza bisogno di ghiaccio.

Fin quando questi frigoriferi portatili saranno collegati a una fonte di energia funzioneranno proprio come i frigoriferi da casa. I migliori frigo a batteria sono dotati di un software di protezione che monitora l’utilizzo di energia e spegne l’apparecchio se si rileva una bassa tensione della batteria dell’auto. In questo modo sarà possibile avere il massimo del comfort anche in lunghi viaggi senza rischio di finire la batteria.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag