Quanti watt consuma un forno?

In Risparmio energetico
Quanti watt consuma un forno

Capire quanti watt consuma un formo è essenziale se vogliamo provare a massimizzare i risparmi energetici e accorgerci se sprechiamo energia. Soprattutto di questi tempi è essenziale provare a risparmiare in bolletta e per far questo gli utenti hanno diverse frecce nel proprio arco.

Una volta scelta un’offerta luce e gas vantaggiosa con un fornitore del libero mercato dovremo però cercare di limitare gli sprechi e, per far questo, dobbiamo essere consapevoli dei consumi medi dei nostri elettrodomestici. Sapere quanti watt consuma un forno elettrico può farci una grossa mano e nei prossimi paragrafi cercheremo di dare delle risposte.

Consumi del forno: gli aspetti da considerare

Se vogliamo sapere esattamente quanti watt consuma un forno dobbiamo sapere che il forno elettrico è sicuramente uno degli elettrodomestici più energivori in assoluto. Questi consumi possono variare sulla base di diversi fattori e inoltre gli elettrodomestici vengono classificati sulla base dell’energia consumata.

Di conseguenza dovremmo orientarci solo sull’acquisto di forni elettrici con A++. Inoltre per capire quanti watt consuma un forno all’ora dobbiamo anche considerare le dimensioni effettive dell’elettrodomestico. Chiaramente tanto più sarà grande il forno quanta più energia sarà necessaria per riscaldarlo. Ovviamente poi per capire quanti watt consuma un forno dobbiamo considerare anche il tempo di utilizzo in quanto l’energia consumata è legata al tempo di accensione dell’apparecchio.

Si dovrebbe poi anche tener conto del fatto che il consumo del forno non è mai uniforme in quanto è maggiore nei primi minuti di utilizzo. Un altro dei fattori di cui tener conto nel cercare di determinare quanti watt consuma un forno è la modalità di cottura. Ad esempio è sicuramente meno energivoro il forno ventilato in quanto il calore si distribuisce in modo uniforme accorciando i tempi di cottura rispetto a un forno statico.

Quanti watt consuma un forno al giorno? Come si calcola

Per capire esattamente come calcolare quanti watt consuma un forno dobbiamo moltiplicare la potenza per il numero di ore di accensione. Il risultato dovrà poi essere moltiplicato con il costo medio mensile dell’energia elettrica. In alternativa possiamo sapere in tempo reale quanti watt consuma un forno utilizzando uno strumento specifico, il wattmetro, così da misurare i kWh consumati dal nostro elettrodomestico.

Capire quanto consuma un forno comunque non è sufficiente ad abbattere i costi in bolletta. Per questo è necessario mettere in pratica alcuni accorgimenti nell’utilizzo dell’elettrodomestico. Questo calcolo dovrà poi tener conto anche di altri fattori come ad esempio la manutenzione o lo stato del forno.

Consigli di utilizzo del forno elettrico

Se il nostro obiettivo è quello del risparmio energetico allora, come abbiamo già detto, dovremo acquistare un elettrodomestico a basso consumo. Inoltre dovremo prendere l’abitudine di aprire lo sportello del forno durante la cottura il meno possibile per evitare di disperdere il calore nel forno e sprecare meno energia.

Sapendo quanti watt consuma un forno un’altra idea intelligente nell’ottica di risparmiare potrebbe essere quella di usare il forno per cucinare diverse pietanze nello stesso momento e ridurre così il tempo di accensione del forno. Anche sostituire le vecchie pirofile con pirofile in pyrex consentirà di ridurre i tempi di cottura e quindi, alla lunga, di abbattere i costi. Tutti questi accorgimenti comunque serviranno a poco se non si metterà in atto anche una periodica manutenzione del forno.

Sapere quanti watt consuma un forno servirà a poco se non procederemo ad esempio a pulire il grasso che si accumula sulle pareti. A lungo andare infatti si possono formare delle ostruzioni che possono rovinare il forno. Inoltre se abbiamo un forno che non scalda come prima sarebbe bene sostituirlo o ripararlo per evitare un inutile spreco di energia. Se il nostro obiettivo poi è solo quello di riscaldare alimenti il consiglio è quello di utilizzare un forno microonde così da risparmiare.

Quanti watt consuma un forno: alcuni esempi

Come abbiamo accennato un forno elettrico non consuma sempre la stessa quantità di energia durante il funzionamento. Facendo un esempio concreto un forno elettrico acceso a 180° potrebbe arrivare a consumare anche 700-800 Wh nei primi 20 minuti e 1 kWh dopo 60 minuti.

Settando invece la temperatura a 200° in un’ora potremmo avere un consumo medio che va da 1 a 1,5 kWh. In genere utilizzando un forno elettrico ventilato si può arrivare a un risparmio fino a un terzo dell’elettricità. Sapere quanti watt consuma un forno elettrico è importante, ma ci sono anche forni a gas. Il forno a gas mantiene alti livelli di calore una volta raggiunta la temperatura desiderata.

Si consideri poi che un forno elettrico ha costi doppi di gestione rispetto a un forno a gas. In ogni caso nel nostro forno troveremo scritta l’indicazione della potenza istantanea assorbita. Se parliamo di forni elettrici è possibile misurare il consumo settimanale di elettricità utilizzando un semplice wattmetro. Dovremo inserire questo dispositivo in una presa elettrica e collegare la cucina al wattmetro. Così facendo sapremo in tempo reale i kWh assorbiti in un certo arco di tempo e anche la spesa corrispondente.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag