Riscaldamento a infrarossi prezzi e costi

In Risparmio energetico
riscaldamento a infrarossi prezzi

Con il riscaldamento a infrarossi prezzi e prestazioni sono aspetti che andranno analizzati con molta attenzione. Il riscaldamento a infrarossi è sempre più diffuso anche in Italia per diversi motivi. Anzitutto è eco-friendly e silenzioso, poi è anche in grado di portare ottimi risultati per quanto riguarda il risparmio energetico. Con riscaldamento a infrarossi prezzi bassi vanno di pari passo con un ottimo funzionamento. Gli infrarossi infatti sono delle onde elettromagnetiche che non riscaldano l’aria ma solo le superfici degli oggetti. Nei prossimi paragrafi cercheremo anche di capire quanto costa riscaldamento a infrarossi e quali sono le sue caratteristiche peculiari così da fare una scelta ragionata.

Riscaldamento a infrarossi: come funziona

Fino a poco tempo fa il riscaldamento elettrico era quello delle stufe elettriche. Per fortuna la tecnologia ha fatto passi avanti negli ultimi anni e oggi possiamo scegliere tra diverse modalità come il riscaldamento a battiscopa, quello a soffitto e, per l’appunto, quello a infrarossi. Ma come funziona esattamente il riscaldamento a infrarossi? Il riscaldamento a infrarossi è formato da un impianto che è costituito da uno o più pannelli con delle superfici stratificate in vetro e che vengono installati a parate.

Si tratta di particolari pannelli radianti a raggi infrarossi che sono anche detti FIR e permettono di riscaldare gli ambienti mediante la diffusione di raggi infrarossi che sono del tutto invisibili all’occhio umano ma si propagano per irraggiamento in tutto l’ambiente domestico. Con il riscaldamento a raggi infrarossi prezzi alti non devono dissuadere anche perché ci sarà solo un investimento iniziale importante. Il riscaldamento a infrarossi non funziona come le altre tipologie di riscaldamento, si pensi ad esempio ai termosifoni in ghisa o alluminio.

I pannelli riscaldano in modo diretto le superfici delle pareti e degli oggetti e non l’aria. Tale processo è dovuto alla natura dei raggi infrarossi che riscaldano le superfici provocando entropia interna. Non a caso questi raggi infrarossi sono anche detti radiazioni termiche. I raggi infrarossi irradiati dai pannelli inoltre hanno un raggio d’azione solo di pochi metri e non possono scaldare la nostra pelle. Ne consegue che si tratta di una modalità di riscaldamento sicura al 100% per la salute umana.

Riscaldamento a infrarossi costi: tutti i fattori da considerare

Con un riscaldamento a infrarossi prezzi alti iniziali non devono spaventare. L’installazione di un riscaldamento a infrarossi prevede un investimento iniziale non da poco e il prezzo oscilla dai 150 ad anche oltre 1200 euro.

Uno dei vantaggi di questi pannelli è che possono raggiungere senza problemi con l’irradiamento anche le parti più nascoste della casa. In una stanza da 20 metri quadri si potrà quindi installare solamente un modulo da 500 Watt per garantire un riscaldamento uniforme e ottenere un ottimo risparmio in bolletta.

Alcuni consigliano anche di collegare il riscaldamento a infrarossi all’impianto fotovoltaico. E’ l’ideale per l’autoconsumo e con batterie per accumulo consentirà un netto risparmio energetico. I pannelli a raggi infrarossi sono costituiti da stratificazioni diverse di vetro e non necessitano di manutenzione.

Riscaldamento a infrarossi o tradizionale?

Nel caso di riscaldamento a infrarossi prezzi e altre info sono importanti per scegliere quale tipologia di riscaldamento acquistare. I raggi a infrarossi sono differenti rispetto alle altre modalità di riscaldamento tradizionali. Ad esempio il tradizionale riscaldamento a convenzione si basa sul rilascio di aria legato al supporto che emana calore. Ne consegue che l’ambiente domestico verrà scaldato mediante la circolazione naturale dell’aria. Nello specifico si creano dei moti convettivi che modificano l’umidità relativa in casa.

Con la circolazione d’aria si sottrae calore agli oggetti e alle persone. Anche per questo sarà necessario riscaldare l’ambiente ancora di più per avere tepore. Ecco quindi che questo tipo di riscaldamento non sarà una buona idea per quanto riguarda il risparmio energetico e la bolletta. Viceversa con il riscaldamento a infrarossi prezzi alti iniziali per l’installazione vanno visti anche in ottica di risparmio a lungo termine. Un impianto a infrarossi infatti utilizza l’irraggiamento per scaldare l’ambiente.

Le superfici degli oggetti saranno quindi più calde e anche l’umidità della casa resterà sempre costante. Riassumendo dunque con il riscaldamento a convezione l’aria calda tenderà a salire generando dei moti convettivi e avremo sempre una sensazione termica non omogenea. Al contrario con il riscaldamento a infrarossi i pannelli irradiano raggi infrarossi, l’aria non si stratifica e la sensazione termica resterà sempre costante.

Riscaldamento a infrarossi: vantaggi

Se con il riscaldamento a infrarossi prezzi alti di installazione non devono spaventare, dobbiamo anche sottolineare come con questa tipologia di riscaldamento non emetteremo suoni o rumori fastidiosi né odori. Non solo, un pannello a infrarossi riuscirà a irradiare in meno di 5 minuti e si avrà anche un irradiamento migliore e quindi più omogeneo rispetto ad altri tipi di riscaldamento. Questi pannelli a infrarossi sono molto belli, non occupano spazio e possono essere declinati in diversi colori. Inoltre, fatto da non sottovalutare, sono detraibili fino al 50%.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag