Scatto alla risposta: cos'è, come funziona, quanto costa

Scatto alla risposta: cos'è, come funziona, quanto costa

Avrai di sicuro già sentito parlare di scatto alla risposta, spesso però si tende a fare un po' di confusione quindi potrebbe essere una buona idea capirne di più. Innanzitutto considera che per scatto alla risposta si intende il costo che viene addebitato quando inizia una comunicazione telefonica tra due utenze. Se si parla di scatto alla risposta cos’è e quanto costa sono tutte cose importanti da sapere. Per capire come funziona lo scatto alla risposta considera che si tratta di un costo fisso per chiamata che andrà aggiunto alla tariffa già prevista dal tuo piano telefonico.

Scatto alla risposta cos’è?

Devi sapere che quasi tutti gli operatori di telefonia mobile e fissa presenti in Italia prevedono lo scatto alla risposta che va a carico sempre di chi effettua la chiamata. Ultimamente si sono sempre più diffusi anche quegli operatori di telefonia che propongono piani tariffari mobile tutto compreso, e quindi senza lo scatto alla risposta. In questi casi specifici si parla di offerte senza scatto alla risposta, si tratta di una tipologia di offerte molto interessante e che si sta diffondendo sempre di più. In caso di offerte senza scatto alla risposta il costo effettivo della telefonata dipenderà dalla sua durata. Qualora invece avessi scelto un piano telefonico flat, il costo della telefonata sarà compreso nel prezzo mensile dovuto all’operatore scelto. Il nostro consiglio è quindi quello di prendersi del tempo per valutare prima di stipulare un contratto telefonico così da analizzare le condizioni economiche dell’offerta. Al giorno d’oggi esistono diverse offerte senza scatto alla risposta ma tieni presente che l’assenza di scatto alla risposta non vuol dire che pagherai sicuramente di meno per la telefonata. Oltre al costo scatto alla risposta dovrai infatti confrontare il costo al minuto previsto dal piano tariffario che ti interessa con quello proposto dagli altri operatori.

Come funziona lo scatto alla risposta

Abbiamo già visto lo scatto alla risposta cos’è, non resta ora che soffermarci sul suo funzionamento. Quando si riceve la chiamata, al momento della risposta lo scatto viene conteggiato sull’utenza che ha effettuato la chiamata e la tariffazione procede dopo secondo il proprio piano tariffario. A cosa corrisponde lo scatto? Possiamo dire che equivalga a una certa quantità di tempo e in passato lo scatto era utilizzato per calcolare il costo effettivo delle chiamate. In passato il costo degli scatti cambiava anche in base alla tipologia di chiamata, questo vuol dire che lo scatto di una chiamata urbana costava meno di una chiamata interurbana e così via. Oggi il concetto di costo scatto alla risposta è rimasto pressoché lo stesso e può riguardare tanto le chiamate mobili, quanto quelle su numeri fissi. Molti, ad esempio, scelgono dei piani tariffari flat con offerte senza scatto alla risposta. Ci sono anche piani tariffati specifici che prevedono un certo numero di minuti di conservazione e che non prevedono lo scatto alla risposta. In questi casi la durata della telefonata verrà poi scalata dal numero di minuti disponibili secondo il piano tariffario dell’offerta stipulata.

Scatto alla risposta: come si calcola

Dopo aver compreso come funziona lo scatto alla risposta è bene concentrarsi su come calcolarlo. Dovrai sempre tener conto del fatto che lo scatto alla risposta, ove previsto, verrà sempre addebitato indipendentemente dalla durata della chiamata. Questo significa che dovrai pagare lo scatto alla risposta sia che la tua telefonata sia durata 5 minuti, sia un’ora. Proprio per questa sua caratteristica molti si riferiscono allo scatto alla risposta anche come “scatto fisso”, questo perché si tratta di una quota fissa che non dipende da chi chiama e dalla durata della telefonata. Se per lavoro o vita privata ti ritrovi spesso a fare delle telefonate molto brevi, ecco che potrebbe essere interessante per te valutare dei piani tariffari che non prevedono lo scatto alla risposta.

Lo scatto alla risposta conviene o no?

Per fortuna ogni gestore propone una tariffa senza scatto alla risposta quindi avrai a disposizione diverse opportunità. Quando devi scegliere il tuo piano tariffario è del tutto normale domandarsi se potrebbe convenirti di più attivare offerte con o senza scatto alla risposta. Dovrai valutare con estrema attenzione quante telefonate fai ogni mese per capire se ti convengono di più le offerte all inclusive senza scatto alla riposta o quelle tradizionali con scatto alla risposta. Qualora tu effettuassi un numero di telefonate inferiore al “numero di pareggio costi” allora ti converrà scegliere un piano tariffario con scatto alla risposta. In caso contrario invece dovresti optare per i piani senza scatto alla risposta. Per aiutarti a capire cosa sia più conveniente per te dovresti calcolare la differenza di prezzo tra le due offerte che stai valutando e dividerla per il costo dello scatto alla risposta dell’operatore. In questo modo troverai il numero esatto di chiamate che ti serviranno per pareggiare il costo delle offerte all inclusive e sarai libero di scegliere secondo il tuo interesse.

Insomma, se hai capito come funziona lo scatto alla risposta allora avrai anche compreso come non si possa stabilire a priori che cosa ti convenga fare. Dovrai scegliere sulla base delle tue abitudini sapendo che oggi, grazie a internet, ti sarà molto facile eseguire i confronti necessari tra costo scatto alla risposta e offerte senza scatto alla risposta.

Arianna Bessone

Arianna Bessone