Tariffe luce a confronto: quanto pesa l'IVA sulla bolletta?

Tariffe luce a confronto: quanto pesa l'IVA sulla bolletta?

Quando si legge la bolletta della luce, l'IVA è una voce che sicuramente non si può ignorare: la  quota dedicata a questa imposta infatti è sempre presente e contribuisce a far alzare (vedremo avanti più precisamente di quanto) l'importo complessivo della bolletta.

Per mettere le tariffe luce confronto, possiamo infatti rilevare come l'IVA non risparmi praticamente nessuna offerta. A prescindere dalla tariffa e dal fornitore scelti, quindi, l'IVA non manca mai ed è fissa. Scopriamo di più su questa imposta, così da essere più preparati nel momento in cui riceviamo una bolletta e cerchiamo di capire quanto incidono davvero i nostri consumi su quello che alla fine andiamo a pagare.

Tariffe luce a confronto: cos'è l'IVA e quanto incide sull'importo della bolletta

L'IVA è, come abbiamo anticipato, una sorta di tassa: ovvero un’imposta che di default viene applicata su ogni tipologia di bolletta elettrica. IVA è un acronimo che sta a significare "Imposta sul valore aggiunto". Vediamo subito a quanto ammonta. Il suo valore cambia a seconda della tipologia di utilizzo: infatti è del 10% qualora il contratto per l’energia elettrica sia ad uso abitativo, mentre se il contratto è destinato ad altri usi l'IVA sale al 22%.

Specifichiamo che l’IVA, sempre per la bolletta elettrica, comprende anche le accise, ovvero l'imposta indiretta sul consumo, la quale si applica sul quantitativo di energia consumata, a prescindere dal tipo di offerta o di contratto. In pratica, l'IVA è un'imposta sul valore del servizio, mentre l'accisa è un'imposta da applicare sulla quantità del bene consumato dall'utente: l'energia elettrica (che si esprime in kWh) nel caso delle bollette della luce oppure il gas (che si esprime in Smc). 

Il fatto che le accise sia incluse nell'IVA è proprio l'aspetto che differenzia le bollette della luce da quelle del gas: in queste ultime, infatti, le accise vengono conteggiate a parte nella bolletta in quanto variano a seconda della regione di residenza.

Per la luce, invece, l'IVA comprende tutti i servizi ed è la medesima anche analizzando le varie tariffe luce confronto. Il motivo è molto semplice: l’IVA viene stabilita a livello statale. Pertanto è sempre fissa al 10% per le bollette della luce a uso domestico e al 22% per l’uso non domestico.

Le imposte sulla bolletta del gas

Per fare un confronto tariffe luce, abbiamo focalizzato la nostra attenzione sulle imposte sulla bolletta della luce, ma non dimentichiamoci che l'IVA interessa anche la bolletta del gas.

Come abbiamo già accennato, nella bolletta del gas le accise vengono calcolate a parte e nel complesso, considerando le imposte, le accise e l’IVA, si può concludere che tutte queste quote aggiuntive appena nominate, incidano sul prezzo finale della bolletta sino al 13,2%. Anche per quanto riguarda il gas, in effetti, l’applicazione dell’IVA sarebbe al 10%, ma visto che le accise non sono incluse bisogna aggiungerle a parte (e ricordiamo, come già visto prima, che le accise vengono differenziate in base alla regione di residenza): in esse, comunque, sono inclusi anche i costi accessori e le spese di trasporto.

Il valore complessivo è quindi un po' più alto rispetto a quanto le stesse imposte incidono sulla bolletta della luce. E, ovviamente, occorre considerarle al momento di stipulare un contratto di fornitura o quando si legge la bolletta.

 Spesso, infatti, molti italiani rimangono basiti al momento di leggere la bolletta, in quanto trovano discordanze tra l’importo corrispondente all’energia utilizzata e il prezzo finale che devono saldare. Se dovesse capitare anche a voi non vi preoccupate: controllate bene la bolletta in quanto, come anticipato, saranno molto probabilmente le tasse che vengono applicate ormai da molti anni a tutti (a meno che non ci siano degli errori veri e propri nell'importo della bolletta, ma quello è un altro discorso!). Se doveste avere problemi o difficoltà ad analizzare e a capire bene le voci delle bollette che ricevete, potete sempre chiamare l'ente gestore presso il quale avete attivato il contratto: parlando con un operatore potrete chiedere delucidazioni e chiarimenti rispetto a ciò che non vi torna nell'analisi della vostra bolletta. Se poi ricevete bollette troppo alte, un confronto tariffe luce potrebbe essere la premessa alla scelta di un’offerta più conveniente.

Le lamentele dei consumatori: cosa dice la legge a proposito dell'IVA

In molti, nel corso degli anni, si sono lamentati dell’ammontare dell’IVA sulle bollette della luce e del gas, sostenendo che fosse ingiusto questo aumento sull'importo complessivo della bolletta. A questo proposito la legge, in effetti, è parzialmente dalla parte dei consumatori che vorrebbero abolire l'IVA, in quanto la Cassazione a sezioni unite, nell’anno 1997, aveva stabilito che un’imposta non può mai derivare dalla base imponibile di un’altra.

Tuttavia, come afferma l’Agenzia delle Entrate, questo principio non può essere applicato alle bollette dell’energia elettrica: pertanto, di fatto l’IVA e le accise non possono essere eliminate e per questo ad oggi continuano a gravare sulle bollette degli italiani.

Tariffe luce: confronto e scelta della più conveniente

Effettuare un'analisi approfondita in merito alle tariffe luce a confronto può essere molto utile al fine di comprendere quali siano i gestori che propongono le offerte migliori ma, alla luce di quello che abbiamo appena visto, occorre comunque tenere conto che l'IVA è una quota invariabile in bolletta, sulla quale non si può quindi intervenire in nessun modo. Quello che invece si può senza dubbio fare per risparmiare e pagare bollette meno salate è appunto mettere le diverse tariffe luce confronto, valutandole attentamente e scegliendo quella maggiormente conveniente, in considerazione delle proprie esigenze di utilizzo e di consumo.

Per trovare l'offerta migliore vi suggeriamo di utilizzare il nostro comparatore di tariffe mettere le tariffe luce a confronto e trovare le più convenienti.

Arianna Bessone

Arianna Bessone