Piano Tim base: le offerte entry level sono affidabili?

Piano Tim base: le offerte entry level sono affidabili?

Il piano Tim di tipo Base New è sicuramente uno dei piani tariffari più interessanti che dovrai prendere in considerazione se sei un cliente di questo operatore. Si tratta di un piano tariffario destinato ai clienti Telecom Italia che propone chiamate e messaggi a pagamento e la possibilità di navigare online pagando un forfettario giornaliero. Questo è un piano tariffario a consumo per mobile con scatto alla risposta, a differenza ad esempio di Tim Semplice, un altro piano tariffario a consumo mobile che però ne è sprovvisto.

Tim Base New: di cosa si tratta?

Prima di stipulare un contratto Tim Base dovresti avere ben presente di che cosa stiamo parlando così da non andare incontro a brutte sorprese. Si tratta di una delle tariffe per telefonia mobile di Tim e potrai attivarla sia se sei un nuovo cliente, sia se intendi effettuare la portabilità da un altro operatore, sia se vuoi solo cambiare la tariffa base. Sappi comunque che è un piano tariffario a consumo con sms, chiamate e internet a pagamento. Questa offerta si applica in assenza di piani tariffari all inclusive con pacchetti di minuti, Sms e traffico dati, oppure quando una di queste soglie viene superata. Potrebbe anche farti comodo sapere che Base New prevede una tariffa sempre uguale per tutti i Paesi dell’Ue, ovviamente Italia compresa. Queste chiamate hanno un costo di 23 centesimi al minuto e il piano tariffario prevede uno scatto alla risposta di 20 centesimi con scatti anticipati di 60 secondi. Per quanto riguarda gli sms, con Tim base avranno un costo unitario di 19 centesimi. Tim base internet invece prevede un costo forfettario di 4 euro al giorno, attento però perché ogni volta che consumerai 500 megabyte la velocità verrà ridotta a 32 kilobit al secondo.

Tim base New o Tim Semplice: i piani tariffari a consumo

Come ti abbiamo già accennato esistono due diversi piani tariffari a consumo di Tim che sono Tim Base New e Tim Semplice. Non sono però due piani tariffari uguali e tra loro esistono delle significative differenze di cui dovrai tener conto se vuoi scegliere. A differenza di Base New ad esempio, Tim Semplice non prevede scatto alla risposta né tariffazione a scatti anticipati ma solo una tariffazione a consumo effettivo. Questo significa che si pagherà sulla base degli effettivi secondi di chiamata eseguiti e non di una cifra forfettaria al minuto come avviene con Base New. Proprio per questo motivo stipulare un contratto Base New costerà decisamente di meno rispetto a Tim Semplice. Con Tim Semplice per le chiamate dovrai pagare 35 centesimi di euro al minuto senza scatto alla risposta, 29 centesimi di euro per gli Sms e ben 4 euro al giorno per la navigazione internet. Anche con Tim Semplice qualora tu dovessi andare oltre i 500 mb di consumo potrai contare su una velocità ridotta a 32 kb al secondo. Se vuoi sapere quale piano tariffario scegliere tra Base New e Tim Semplice sappi che dovrai scegliere in base all’uso che fai del telefono. Se sei uno che di solito fa solo chiamate molto brevi allora dovresti senza indugio optare per Tim Semplice. In caso contrario, potrebbe convenirti concretamente attivare Base New.

Base New o Tim Semplice: quale scegliere

Potrai attivare un contratto Tim Base o Tim Semplice sia se sei già un cliente Tim, sia se sei un nuovo cliente o vuoi effettuare la portabilità. Dovrai semplicemente recarti presso un negozio Tim oppure contattare il servizio clienti Tim per attivare una delle due offerte. Tieni comunque sempre da conto che stiamo parlando di piani tariffari a consumo e che, per questo motivo, convengono soprattutto a quelli che utilizzano poco il cellulare per fare chiamate e a quelli che non usano lo smartphone per navigare abitualmente su internet. Se non fai parte di queste categorie di persone allora dovresti tenerti alla larga da Base New e da Tim Semplice e dai piani tariffari a consumo in generale. Se sei uno che utilizza tanto il cellulare sia per chiamate che per navigare su internet allora dovresti senza indugio valutare di attivare un’offerta mobile all’inclusive. In questo modo dovrai pagare un costo fisse mensile ma avrai a disposizione una grande quantità di minuti per chiamate e di FB per il traffico internet da mobile. Riguardo a Tim Base internet comunque occorre anche ricordare come alcuni smartphone che sono dotati della funzione Always On che permette loro di visualizzare notifiche, orario e chiamate perse anche a schermo spento, sono sempre connessi a internet e possono quindi consumare delle grandi quantità di traffico dati.

Ti ricordiamo che se prima disponevi di un altro piano ma decidi di sottoscrivere il piano tariffario Base New, allora avrai una proroga della durata della Tim Card di 13 mesi.

 

Arianna Bessone

Arianna Bessone