Vpn cos'è e cosa significa la rete virtuale privata

Vpn cos'è e cosa significa la rete virtuale privata

Quando si parla di VPN, ovvero di Virtual Private Network, facciamo riferimento alla possibilità di utilizzare una rete privata virtuale in grado di garantire elevati standard di privacy e sicurezza dei dati. Ma quindi la Vpn cos’è esattamente? Una Vpn utilizza un canale di comunicazione riservato tra dispositivi che non dovranno essere necessariamente collegati alla stessa LAN. Nei prossimi paragrafi cercheremo di capire che cos’è la connessione Vpn e il significato acronimo Vpn così da fornire ai lettori tutte le informazioni utili.

Vpn significato: cosa c’è da sapere

Il significato acronimo Vpn è Virtual Private Network, ovvero una rete privata virtuale che garantisce privacy, anonimato e sicurezza mediante un canale di comunicazione riservato (tunnel VPN) e creato sopra un’infrastruttura di rete pubblica. Il termine “virtuale” significa che tutti i dispositivi che appartengono alla rete non devono essere necessariamente collegati alla stessa LAN locale ma potranno essere dislocati in ogni punto geografico del mondo. Se vogliamo capire la Vpn cos’è dobbiamo quindi pensare a un particolare servizio di rete utilizzabile per criptare il traffico internet e proteggere la propria identità online. Se parliamo di aziende, solo per fare un esempio, una Vpn potrebbe essere tranquillamente paragonata all’estensione geografica della rete locale privata (LAN) e che consente di collegare tra loro i siti della stessa azienda che si trovano sul territorio. Per capire la Vpn cos'è si consideri che si sfrutta l’instradamento di pacchetti dati mediante il protocollo IP per il trasporto su scala geografica. In questo modo potremo realizzare una LAN virtuale e privata che sia equivalente a un’infrastruttura di rete dedicata.

Vpn cos'è e a cosa serve

Se fin qui abbiamo cercato di spiegare la Vpn cos'è, vediamo ora che cosa serve. Le Vpn vengono tipicamente utilizzate soprattutto in ambito aziendale e dalle amministrazioni pubbliche in quanto permettono di abbattere i costi nella realizzazione di una propria rete protetta. Ci sono però anche molti utenti privati che vogliono navigare con Vpn per esplorare e scambiare dati su internet in modo rapido e sicuro e senza restrizioni di alcun tipo. Si consideri poi che vi sono alcuni provider che offrono la possibilità di scegliere che protocolli utilizzare per la connessione consentendo così di optare per un server Vpn nella propria rete o gestito da terzi. Senza una adeguata protezione i dati su internet vengono costantemente violati da malintenzionati, ecco perché è importante capire come possiamo proteggerci. Dopo aver spiegato la Vpn cos'è cerchiamo ora di elencare quali sono le diverse tipologie a disposizione.

Vpn cos’è: la classificazione

Se parliamo di reti Vpn dobbiamo spiegare che si suddividono tra reti ad accesso remoto e reti site-to-site. La connessione Vpn ad accesso remoto permette agli utenti di accedere a un server su una rete privata per il tramite della rete internet. Questa tipologia di connessione potrebbe anche essere vista come un collegamento tra un Pc client Vpn e il server aziendale. Si sente poi spesso parlare anche di Vpn site-to-site, laddove si intende una tipologia di connessione che si utilizza per connettere in una rete privata uffici dislocati in più sedi. In questo modo ogni singola sede avrà un router dedicato che instraderà i pacchetti dati verso i destinatari omologhi seguendo un modello client/server e condividendo le informazioni con le sedi remote in modo chiaro. In questo senso dobbiamo anche dire che abbiamo due diverse tipologie di Vpn site-to-site che sono la classe Vpn intranet e Vpn extranet. Nel primo caso si uniscono più sedi della stessa azienda, nel secondo si uniscono aziende o uffici esterni all’organizzazione. Se vogliamo capire la Vpn cos'è dobbiamo anche capire che abbiamo diversi livelli di sicurezza. Ad esempio la Vpn Trusted si ha quando l’Internet Service Provider garantisce percorsi dotati di determinate caratteristiche di sicurezza e assegna un determinato indirizzo IP fisso. La Vpn Secure, invece, si ha con protocolli di crittografia che garantiscono la creazione di un “tunnel” tra nodi che compongono una rete privata. Questo significa che i dati trasmessi in questo tunnel saranno del tutto protetti da tentativi di intrusione fraudolenti dall’esterno. Infine abbiamo la Vpn Hybrid che si applica quando un’azienda dotata di una Trusted VPN ha bisogno anche di una Secure VPN.

Vpn cos’è e come funziona l’anonimato

Alla base del funzionamento della Vpn abbiamo il meccanismo de tunneling che permette di instaurare un tunnel sicuro tra due entità remote e autorizzate alla realizzazione di una Vpn. La Vpn offre agli utenti anonimato online consentendo di navigare senza che l’indirizzo Ip venga esposto pubblicamente. Con la Vpn sarà possibile mantenere sempre riservati i siti web visitati in quanto l’indirizzo ip viene nascosto e si tramuta nell’ip del server VPN. Quando si utilizza la Vpn per navigare le azioni online dell’utente possono essere ricondotte solamente al server Vpn e non più al singolo utente. Insomma, con le Vpn si otterrà un maggiore anonimato su internet in quanto non si potrà essere identificati o rintracciati mediante l’indirizzo Ip.

Igor Callieri

Igor Callieri