Come trovare i gestori gas migliori:

tutte le indicazioni

Perché confrontare i gestori gas

Da quando il mercato energetico è stato liberalizzato hai la possibilità di scegliere in completa autonomia tra i gestori gas del libero mercato. Potrai scegliere i migliori gestori gas sulla base delle tue specifiche esigenze di consumo e di budget. Se metti i gestori gas a confronto riuscirai a capire se il tuo attuale fornitore gas è davvero il più conveniente per te o meno. Tieni anche conto che nel 2022 il mercato tutelato andrà a cessare in modo definitivo e quindi non avrai altra scelta che sottoscrivere un contratto di fornitura con i gestori gas del libero mercato. Mettere i fornitori gas confronto sarà quindi il primo passo nell’ottica di massimizzare il risparmio e potrai anche utilizzare un comparatore gratuito di tariffe che ti aiuti a selezionare in tempo reale solo quelle offerte realmente vantaggiose sulla base dei parametri da te inseriti. Di sicuro dopo aver confrontato tra loro i gestori gas avrai tutti gli elementi per poter effettuare la tua scelta e conseguire risparmi anche importanti in bolletta senza rischiare nulla.

Hai bisogno di aiuto? Non ti lasciamo solo!

I gestori Gas e la liberalizzazione del mercato

Come avrai già avuto modo di verificare in prima persona la liberalizzazione del mercato del gas ha creato uno scenario nuovo per quanto riguarda il risparmio. Fino a qualche anno fa infatti eri vincolato nella scelta dei gestori gas ed eri sostanzialmente obbligato ad affidarti al gestore locale. La liberalizzazione del mercato energetico italiano ti ha invece concesso la possibilità di diventare tu stesso protagonista e di valutare le diverse offerte gas proposte dai fornitori del mercato libero. Secondo alcune stime potresti arrivare a risparmiare fino a 250 euro e oltre all’anno scegliendo offerte gas che siano in linea con le tue esigenze. Bisogna però anche riconoscere che con la liberalizzazione del mercato energetico ci si è trovati a dover scegliere tra decine di offerte gas differenti, con il rischio di fare un po' di confusione o comunque di perdersi sempre qualcosa. Cerchiamo quindi di darti alcuni consigli per riuscire a orientarti e a scegliere il prezzo gas più conveniente per te. Ad esempio, il primo step che dovrai realizzare per metterti alla ricerca del miglior prezzo gas sarà quello di imparare a conoscere il tuo consumo annuale di gas in metri cubi. Molte delle migliori offerte gas del libero mercato prevedono infatti alcuni sconti extra sulla base del volume di gas consumato. Non solo, se sarai consapevole del tuo consumo annuo potrai anche effettuare una stima attendibile del risparmio stimato in un anno con il nuovo prezzo gas da te scelto. Nessun calcolo particolare, potrai trovare il dato relativo al consumo annuo nell’ultima bolletta sotto l’apposita voce. Qualora tu non riuscissi a trovare una vecchia bolletta a portata di mano potrai comunque riuscire a calcolare rapidamente il tuo consumo annuo avvalendoti di un comparatore gratuito di offerte gas. In questo caso non dovrai fare altro che inserire alcuni dati come ad esempio il numero di persone che vive in casa, le dimensioni della casa e l’utilizzo de gas (cottura cibi, riscaldamento etc). Grazie a questi dati riuscirai subito a stimare il tuo consumo annuo e a trovare le offerte gas che ti garantiscono il risparmio maggiore.

Cambio gestore gas: cosa accadrà nel 2022?

In questi anni ti è stata concessa una sorta di doppia possibilità di scelta e, fino al gennaio 2022, potrai continuare a scegliere tra le offerte gas del mercato libero e il mercato tutelato. Il mercato tutelato prevede che le tariffe gas siano regolate dall’Autorità ogni tre mesi. In sostanza quindi nel gennaio 2022 ci sarà l’abolizione del servizio di maggior tutela con il conseguente passaggio completo al mercato libero dell’energia. Il primo step di questo processo che terminerà nel gennaio 2022 è stato fatto nel 2007 grazie all’avvenuta liberalizzazione del mercato energetico italiano. A partire da quel momento infatti ogni fornitore gas ha acquisito la possibilità di poter entrare nel mercato energetico. A differenza che con il mercato tutelato, con il mercato libero c’è moltissima concorrenza tra i fornitori e l’incontro tra domanda e offerta determina il prezzo gas a tua disposizione. Se ti chiedi se, al termine del mercato tutelato, dovrai per forza mantenere lo stesso fornitore con cui avevi il contratto, la risposta è negativa. Potrai confrontare prezzi e offerte gas liberamente e scegliere senza vincoli né restrizioni.

Inoltre dovresti anche sapere che cambiare fornitore non avrà per te alcun costo e che sarà il nuovo fornitore a occuparsi di tutto e a inviare le dovute comunicazioni al vecchio fornitore, l’incaricato a procedere alla fatturazione della bolletta di chiusura. Se deciderai di passare al mercato libero prima del 2022 inoltre non devi temere di subire una interruzione di gas in quanto l’operazione verrà eseguita senza necessità di un intervento tecnico sul contatore. Ci penserà direttamente il nuovo fornitore a incaricarsi delle pratiche amministrative necessarie a rendere effettivo il passaggio fornitore e tu non dovrai fare assolutamente nulla. Se ti spaventa il fatto che il prezzo gas delle offerte del mercato libero vari da un fornitore all’altro e non sia un prezzo tutelato, allora potrai optare per offerte a prezzo fisso per uno o due anni così da metterti al riparo da ogni possibile variazione di prezzo.

Fino al gennaio 2022 potrai ancora restare con il mercato a maggior tutela con le tariffe decise trimestralmente dall’Arera. A partire da tale data non avrai altra scelta che scegliere tra le offerte gas del libero mercato. Ti basterà stipulare il contratto e non dovrai fare nient’altro in quanto ci penserà il nuovo fornitore a portare avanti la pratica. Non solo, il cambio fornitore non prevede alcuna interruzione della fornitura gas. Sarai quindi assolutamente libero di mettere i gestori gas a confronto e di scegliere l’offerta migliore per le tue esigenze.

Fornitori gas confronto: la scheda di confrontabilità

Uno degli strumenti che hai a tua disposizione per eseguire la comparazione gestori luce e gas e trovare i gestori gas più indicati per le tue esigenze di budget e di consumo è la scheda di confrontabilità. Si tratta di un documento molto importante che potrai utilizzare per mettere le tariffe dei gestori gas a confronto con quelle della maggior tutela. Potrai trovare la scheda di confrontabilità su tutti i siti web ufficiali dei fornitori di gas del mercato libero. Non solo, riceverai la scheda di confrontabilità entro 10 giorni dalla stipula del contratto assieme al contratto e alla nota informativa. Ma come funziona la scheda di confrontabilità? Devi sapere che questo strumento ti aiuta a capire subito le condizioni economiche delle offerte del mercato libero in quanto confronta una stima della spesa annua, effettuata sulla base delle tariffe dell’offerta attivata, con una stima eseguita sulla base delle tariffe della maggior tutela. Sempre nella scheda troverai indicata anche la variazione in euro e in percentuale tra le due diverse tariffe. Utilizzando la scheda di confrontabilità riuscirai subito a capire quale sia per il fornitore gas più conveniente e quanto potrai risparmiare. Sappi anche che l’Autorità obbliga per legge tutti i fornitori gas presenti nel mercato energetico italiano a fornirti la scheda di confrontabilità e ad aggiornarla ogni tre mesi, ovvero ogni volta che le tariffe del mercato tutelato vengono aggiornate.

Potrai utilizzare la scheda di confrontabilità per valutare se le offerte gas del mercato libero siano più vantaggiose rispetto alle tariffe del mercato a maggior tutela. Nella scheda di confrontabilità troverai il confronto tra la spesa annua che sosterresti con l’offerta del fornitore e quella che invece avresti con la maggior tutela. Troverai questa scheda sui siti internet dei fornitori del mercato libero e dovrà contenere la stima della spesa annua, altri oneri o servizi accessori previsti dall’offerta, le modalità di indicizzazione e la descrizione di sconti ed eventuali bonus.

Migliori gestori gas: a quali aspetti prestare attenzione

Dal momento che sei tu quello che può scegliere in autonomia il suo fornitore gas, dovrai tener conto di diversi fattori per operare la scelta giusta. Ti consigliamo di prenderti tutto il tempo necessario per non effettuare scelte affrettate e poter valutare con calma ogni singolo aspetto. Quando sottoscrivi un contratto gas e leggi la bolletta dovrai conoscere il significato di alcune voci relative alla tua fornitura. Ecco una breve lista degli elementi più importanti:

  • Consumo stimato: consumo che viene calcolato sulla base della media dei consumi da te effettuati negli anni precedenti o, se sei un nuovo cliente, in base ai consumi dichiarati in sede contrattuale.

  • Consumo effettivo: consumo che indica la reale quantità di materia prima che viene consumata nell’intervallo di tempo tra una lettura e l’altra.

  • Autolettura gas: concetto estremamente importante a cui dedicheremo uno spazio a parte. Per autolettura comunque si intende quando comunichi al tuo fornitore i dati che compaiono sul display del contatore gas. Comunicando l’autolettura eviterai i conguagli e potrai calcolare la bolletta in linea con i tuoi consumi reali.

Una volta compresi questi elementi potrai valutare il cambio gestore gas ma dovrai sempre tenere a mente alcuni aspetti fondamentali. Innanzitutto dovrai indicare il tipo di utilizzo del gas (cottura cibi, acqua calda, riscaldamento ecc.), poi dovrai tener conto della tipologia di prezzo applicato e del costo medio in bolletta espresso in euro/Smc. Questo dato ti offre una stima del prezzo finale dell’energia e ti aiuta a comprendere il prezzo lordo reale dell’energia da te consumata che comprende anche i costi di tasse, gestione contatore e trasporto. Infine dovrai anche scegliere tra i gestori gas sulla base della facilità di gestione del contratto. Ad esempio dovresti prediligere quei fornitori gas che propongono una app utile per monitorare i consumi e gestire le bollette online.

Se vuoi metterti alla ricerca dei gestori gas metano più vantaggiosi per te dovrai mettere i gestori gas a confronto ma dovrai anche tener conto di alcuni fattori. Ad esempio dovrai aver ben presenti i concetti di consumo stimato, consumo effettivo e autolettura e dovrai anche sapere il tipo di utilizzo del gas e tener conto del costo medio in bolletta. Dovresti anche operare la tua scelta valutando aspetti importanti come la qualità del servizio clienti e la possibilità di usare una app per gestire i consumi e i dati della tua fornitura online.

Gestori gas: l’importanza dell’autolettura

Abbiamo visto come la comparazione gestori luce e gas sia importante nell’ottica di risparmiare e trovare le migliori offerte gas. Sarebbe però miope lanciarsi alla ricerca delle migliori tariffe senza sapere nel dettaglio di cosa si tratti l’autolettura. L’autolettura del contatore gas infatti ti serve nell’ottica di arrivare a pagare in bolletta solo quanto effettivamente consumi. Tieni conto che le modalità di rilevamento dei consumi dei contatori gas cambiano a seconda della tipologia di contatore. Ad esempio con i contatori vecchia generazione potrai eseguire l’autolettura comunicando al gestore gas le cifre bianche su sfondo nero a sinistra della virgola. I nuovi contatori elettronici ti semplificano il lavoro in quanto ti permettono di leggere i consumi direttamente dal display. Non dovrai fare altro che premere un pulsante per accedere al dettaglio delle singole letture suddivise per fasce orarie. Fare l’autolettura è una grande opportunità a tua disposizione in quanto ti permette di avere maggiore consapevolezza dei tuoi consumi e quindi di verificare l’esistenza di possibili sprechi. I nuovi contatori elettronici sono spesso abilitati alla telelettura, il che significa che la lettura dei consumi avviene direttamente da remoto. Effettuando l’autolettura avrai quindi subito un’idea precisa dei tuoi consumi effettivi, un dato che potrai usare per farti mettere in bolletta i consumi reali e non stimati e per valutare un possibile cambio gestore gas.

L’autolettura gas è uno strumento a tua disposizione che ti servirà per ricevere bollette basate su consumi reali e non stimati. E’ una operazione molto semplice da fare soprattutto con i contatori elettronici e ti consentirà di avere il dettaglio dei tuoi consumi gas suddivisi per fasce orarie.

Cambio gestore gas: scegli in base a modalità di pagamento

Dal momento che i gestori gas del mercato libero sono veramente tanti, dovrai scegliere facendo attenzione anche ad aspetti come le modalità di pagamento. Parlando di gestori gas metano dovresti selezionare solo quelli he prevedono il pagamento con addebito su conto corrente bancario (RID). In questo modo infatti eviterai di dimenticarti di pagare una bolletta e potrai risparmiare fino a 18 euro all’anno in commissioni sui bollettini postali. Non solo, devi sapere che molti gestori gas propongono un prezzo gas più vantaggioso proprio a quei clienti che decidono di attivare il pagamento con RID. Tieni anche conto nell’ottica di massimizzare il risparmio che, scegliendo i pagamenti RID, non dovrai pagare alcun deposito cauzionale. Insomma, i gestori gas e luce ti permettono di risparmiare e anche di evitarti le lunghe code alle poste per pagare con il solito bollettino postale. Abbiamo nominato il deposito cauzionale, ovvero quella somma che dovrai consegnare al tuo fornitore al momento della stipula del contratto come garanzia di pagamento. Il fornitore deciderà l’ammontare del deposito cauzionale in base ai tuoi consumi e ti verrà restituito entro 30 giorni dalla cessazione del contratto di fornitura.

Il nostro consiglio è quello di concentrarti sulle offerte gas che ti consentono di pagare con RID bancario. In questo modo potrai accedere a offerte dedicate con prezzo gas molto vantaggioso e potrai anche risparmiare fino a 18 euro all’anno sulle commissioni dei bollettini postali.

Fornitori gas confronto: scegli la bolletta elettronica

Per fare il tuo interesse e scegliere le offerte dei migliori gestori gas dovresti optare per le offerte gas che prevedono la bolletta elettronica. Riceverai la bolletta via posta elettronica e potrai consultarle in qualsiasi momento e gratuitamente anche utilizzando la app del fornitore o direttamente dal sito dei gestori gas metano. Se sceglierai la bolletta elettronica potrai risparmiare circa 12 euro all’anno dovuti all’invio della bolletta cartacea. Non solo, esattamente come accade per alcune offerte gas dedicate a chi sceglie il pagamento con RID, molti gestori gas e luce propongono offerte gas dedicate proprio a chi sceglie l’invio della bolletta in formato elettronico.

Se opti per offerte che prevedono l’invio bollette in formato elettronico e non cartaceo potrai risparmiare fino a 12 euro all’anno. Ci sono poi offerte dedicate proprio a chi sceglie le bollette elettroniche.

Migliori gestori gas: prezzo bloccato, indicizzato o all inclusive?

Nell’ottica della ricerca dei migliori gestori gas devi sapere che esistono per quanto riguarda le forniture gas dei piani tariffari a prezzo fisso e prezzo indicizzato. Dovresti conoscere nel dettaglio i vantaggi e gli svantaggi così da scegliere l’offerta migliore per le tue esigenze. Vediamo ora le differenze tra le tre tipologie di piani tariffari:

  • Prezzo bloccato: Il fornitore fissa un prezzo che resta invariato per tutta la durata del contratto che può essere di uno o due anni. Al termine di tale periodo il gestore farà una nuova offerta che tu sarai libero di accettare o meno. Se scegli un’offerta a prezzo bloccato ti metterai al riparo dalle oscillazioni del prezzo del gas.

  • Prezzo indicizzato: Se scegli una delle offerte gas a prezzo indicizzato devi sapere che il prezzo del gas varierà al cambiare del costo della materia prima gas. I prezzi vengono agganciati solitamente alle tariffe dell’Autorità o ad altri indici. Dovresti scegliere le offerte a prezzo indicizzato così da sfruttare possibili ribassi del prezzo del gas, ma rischierai anche possibili rincari.

Offerte gas tutto compreso: In questo caso scegli di pagare una cifra fissa mensile o annuale che ti consentirà di consumare una quantità prestabilita di gas in metri cubi. I diversi gestori gas ti consentiranno di scegliere tra diverse “taglie” in base ai consumi stimati. Dopo che sceglierai la tua taglia avrai la certezza di un prezzo bloccato per tutta la durata del contratto.

Per massimizzare il risparmio e accedere al miglior prezzo gas dovrai scegliere tra diverse tipologie di tariffe che possono essere a prezzo bloccato, indicizzato o tutto compreso.

Il cambiamento gestori gas metano in caso di morosità

Cambiare gestore gas e non pagare il vecchio non ti sarà possibile. Se ti trovi in una situazione di morosità devi infatti sapere che fin quando non pagherai tutti i debiti pregressi con il precedente fornitore non potrai in alcun modo cambiare fornitore. Per questo motivo dovrai scordarti di cambiare gestore gas e non pagare il vecchio. Potrai cambiare fornitore in presenza di morosità relativa a un contratto solo dopo aver saldato le bollette dovute. Se invece tu fossi nella situazione di essere un nuovo inquilino in una casa con contatore già attivo senza essere il responsabile della morosità, allora dovrai contattare il fornitore da te scelto per richiedere una voltura. Cambiare gestore gas e non pagare il vecchio non ti sarà mai possibile se sei tu l’insolvente delle bollette. In caso di insoluti dovrai prima chiedere la voltura e, dopo aver sistemato i pagamenti, dovrai richiedere il cambio fornitore.

Ricorda che non ti sarà mai possibile cambiare gestore gas e non pagare il vecchio. Se hai delle bollette insolute dovrai prima pagare quelle altrimenti non ti sarà concesso cambiare fornitore gas.

Comparazione gestori luce e gas: come si usano i comparatori

Abbiamo già accennato al ruolo importantissimo dei comparatori per mettere i gestori gas a confronto e selezionare solo quelli con il prezzo gas per te più interessante. I comparatori sono uno strumento facile da usare e completamente gratuito che ti consente di confrontare le tariffe e aiutarti nel cambio gestore gas. Non dovrai fare altro che digitare il tuo comune di residenza, scegliere la provincia e visualizzare subito le offerte gas disponibili. Dovrai anche, per utilizzare questo strumento, inserire il tuo consumo annuo in metri cubi consumati. Potrai trovare questo dato in una vecchia bolletta oppure potrai inserire i dati relativi alla tua utenza sul comparatore (numero abitanti della casa, destinazione d’uso, metri quadri, comune di residenza) per eseguire una rapida stima. Dopo aver ristretto il cerchio alle offerte dei gestori gas per te più interessanti potrai attivare quella migliore con un semplice click. Potrai anche restringere ulteriormente il campo solo a quelle offerte gas che prevedono l’attivazione online, il pagamento con RID e le bollette elettroniche.

Usare i comparatori di tariffe ti aiuta a risparmiare tempo selezionando solo quelle offerte gas che rispondono ai criteri di ricerca da te selezionati. I comparatori sono strumenti facili da usare e completamente gratuiti.

Come trovare i gestori gas migliori: il ruolo del comparatore

Riassumendo, alla luce del fatto che il mercato tutelato sta andando verso la cessazione definitiva, dovresti apprendere come fare a scegliere le offerte gas più vantaggiose per te. Trovare i migliori gestori gas e luce può diventare semplice per tutti, basterà utilizzare un comparatore di tariffe per selezionare le tariffe adeguate sulla base dei criteri da te impostati. Dovrai anche conoscere il tuo consumo annuo di gas così da capire se ci sono margini di risparmio, e padroneggiare tutto ciò che riguarda l’autolettura gas così da ricevere bollette basate su consumi reali e non stimati. Inoltre tieni conto che molte delle migliori offerte dei gestori gas metano sono disponibili solo per chi opta per l’attivazione online, le bollette elettroniche e il pagamento con RID bancario.

    1
    Inserisci le tue esigenze Seleziona i tuoi consumi e inserisci i tuoi dati di contatto.
    2
    Confronta le tariffe Visualizza le offerte migliori e scegli quella su misura per te.
    3
    Attiva la tua offerta Autorizza un nostro consulente a chiamarti: ti aiuterà ad attivare l’offerta scelta o a trovare quella che fa per te.
    Confronta le migliori tariffe Luce
    Confronta le migliori tariffe Gas
    Confronta le migliori tariffe Adsl e Fibra
    Confronta le migliori tariffe Telefonia mobile