Enel Acquaviva delle Fonti: lo spazio più vicino a cui chiedere

Presso il punto Enel Acquaviva delle Fonti più vicino potrai fare l'iter di subentro e porre domande sul contratto. Leggi adesso info extra e costi!

Enel si presenta forse come l'azienda nazionale più qualificata di gas ed elettricità. Garantisce ai cittadini l'assistenza da parte di oltre 1000 punti dislocati in aree strategiche, con lo scopo principale di supportare i bisogni in merito alla fatturazione.

punto Enel a Acquaviva delle Fonti o nei dintorni

Per una procedura di attivazione, disattivare, o anche fare subentri e volture il centro Enel Energia più vicino a Acquaviva delle Fonti ti fornirà assistenza in ogni caso: nel centro adibito potrai rivolgerti a un consulente con esperienza, per eliminare eventuali difficoltà che riguardano il tuo contratto.

Mediante questi centri non incapperai in ritardi significativi nei tempi di risposta, cosa che capita puntualmente quando usi servizi di assistenza clienti telefonica ma perfino se decidi di inviare semplicemente un'email.

Di sicuro per fortuna ci sono numerosi centri Enel nelle vicinanze di Acquaviva delle Fonti e la cosa giusta da fare è andare da uno di loro raggiungibile anche a piedi.

Come disdire contratto Enel a Acquaviva delle Fonti

Nel caso in cui tu avessi il desiderio di inviare una disdetta per un contratto Enel Energia nella città di Acquaviva delle Fonti e zone vicine, potresti avere varie opzioni a tua disposizione. La disdetta di un contratto legato all'utenza è ritenuta valida se presentata solo e soltanto da chi lo ha sottoscritto.

Quando avrai selezionato il punto Enel Acquaviva delle Fonti più facilmente raggiungibile, non ti resterà che andarci e compilare i moduli per disdire. Dato che puoi rivolgerti a più di mille punti Enel in Italia, non sarà per niente difficile farlo in tutta Acquaviva delle Fonti o nelle vicinanze.

Puoi volendo alzare la cornetta e richiedere i moduli ai due numeri di telefono seguenti: nel caso in cui avessi il contratto nel regime a maggior tutela, il numero verde da sentire sarebbe l'800900800; se invece tu fossi sotto un mercato libero, il numero verde sarebbe sarebbe 800900860.

Per telefonare dall'estero sarebbe possibile fare la stessa richiesta con il seguente numero di telefono: +39 0664511012. Sappi che si può spedire un fax all'apposito numero 800.046.311.

Se vuoi portare a termine correttamente una qualsiasi disdetta sul sito Internet di Enel Energia, noterai nell'area personale MyEnel, dopo aver inserito nome utente e password, la procedura guidata per fare questa richiesta in totale sicurezza.

Attivare un nuovo contratto Enel a Acquaviva delle Fonti

Nell'ipotesi in cui fossi dell'idea di attivare un contratto Enel Energia, sarebbe meglio affidarti ad un punto Enel Acquaviva delle Fonti raggiungibile anche a piedi, dopo averlo trovato sul nostro sito.

Se il tuo obiettivo fosse attivare un nuovo contratto per la luce, sarà indispensabile possedere il codice fiscale e la carta (elettronica o cartacea) di identità della persona a cui verrà intestato e il codice POD o numero Eneltel, univoci per trovare e ripristinare di nuovo il contatore dell’energia elettrica. Nell'ipotesi in cui fosse del gas, sarà necessario il codice PDR.

Se stai pensando di sottoscrivere un contratto di fornitura dell'energia online, dal sito Enel, chiedi di avere il prima possibile la copia originale del contratto: la riceverai a casa tua per la firma e la successiva restituzione.

Insieme, dovrai munirti di una trascrizione del contratto che attesti una situazione di affitto o acquisto dell'alloggio, ovviamente indicando Acquaviva delle Fonti nello spazio dedicato.

La voltura di un contratto Enel

Bisogna richiedere la voltura solamente se, nel palazzo dove partirà la fornitura, c'è un contratto in essere e sono ancora operativi contatore gas e luce. Richiedere una voltura è praticamente il solo mezzo per ratificare il contratto presente senza doverlo sospendere, correggendo opportunamente ogni singolo dato relativo all’intestatario dove opportuno.

Per attivare una voltura corrente elettrica e gas in un punto Enel o anche via internet, sarà molto importante avere a portata alcune informazioni: l'indirizzo della dimora, il codice POD (reperibile su una bolletta passata) unico per trovare il contratto, i dati del titolare dello stesso e la lettura del contatore.

L'importo previsto per una procedura di voltura luce&gas può cambiare molto in rapporto all'offerta del mercato di riferimento selezionato: per ambedue le forme bisogna spendere 26,13€ di oneri amministrativi, più il deposito per la cauzione + IVA. Per chi fa parte del regime di mercato tutelato sono da aggiungere un'altra quota fissa di 23€ oltre a 16€ per il bollo, mentre per il mercato libero la somma è stabilita dai gestori scelti.

Subentro contratti Enel Energia

Al fine di attivare regolarmente le utenze ora disattive nell'alloggio è obbligatorio dare il via a un iter di subentro. Dopo aver finito il procedimento, ambedue i contatori di luce e gas si riattiveranno con facilità.

Le diverse informazioni se desideri attivare un subentro energia&gas coincidono con quanto richiesto da una voltura qualsiasi: indirizzo del palazzo, dati del titolare della fornitura al momento, numeri del contatore e codice POD. Quando avrai raccolto tutte le info, sarà possibile senza problemi far partire il cambio di utenza in un punto Enel Acquaviva delle Fonti.

I costi di un subentro sono paragonabili a quelli di un iter di voltura e sono fissati esclusivamente dal mercato per cui si opta: in queste circostanze dovrai spendere 26,13€ di oneri amministrativi uniti al deposito cauzionale + IVA; per il regime di mercato tutelato sono da considerare pure un contributo di circa 23€ e 16€ di bollo, mentre per il regime di mercato libero la somma è deliberata dallo stesso fornitore. Quando si parla delle tempistiche del caso, sarebbe opportuno completare subito la modulistica per il subentro, con x mesi di anticipo rispetto alla data di spostamento.

Per un impianto di buona gamma, i costi complessivi oscillano da almeno 330€ circa ma senza oltrepassare i 1540€. Ancora prima di agire, tuttavia, è opportuno prendere in considerazione una ad una le caratteristiche del regime di mercato libero dell'energia e del regime di mercato tutelato.

Costi mercato libero

Il proposito di "costruire" un regime di "costruire" mercato libero dell'energia elettrica è l'esito finale di un procedimento di liberalizzazione che si è avviato al termine degli anni '90, nello specifico nel marzo 1999. Siffatto percorso, nato dal decreto realizzato da Pier Luigi Bersani, si è chiuso in maniera definitiva nell'agosto 2017 (precisamente il 4) tramite l'entrata in vigore della Legge sulla Concorrenza n. 124/2017, o DDL Concorrenza, dal Senato della Repubblica italiana.

I costi previsti dal mercato libero dell'energia sono definiti in esclusiva da coloro che gestiscono gas e luce, potendo competere liberamente. Ciò significa che i contratti di fornitura sul mercato di energia&gas saranno molteplici, concedendo al cliente l'occasione di scegliere il compromesso più vantaggioso.

Ancora una cosa, anche se forse già la sai: aderendo al regime di mercato libero dell'energia elettrica è possibile trarre profitto da costi senza dubbio più abbordabili. La ragione è facile da intuire: la libertà d'azione consentita ai vari fornitori.

Costi Mercato Tutelato

Il mercato tutelato dell'energia, se confrontato con il mercato libero dell'energia elettrica, si distingue per i costi lievemente più alti a causa di una motivazione particolare: il costo della materia energia si rinnova trimestralmente a seconda di quanto stabilito dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti, meglio conosciuta come ARERA; i numerosi gestori di forniture che rientrano anche nel mercato tutelato si devono attenere a questa regola.

Questo stato di equilibrio, nel quale la cifra della materia gas ed energia si calcola indipendentemente dai meccanismi del mercato spesso permette, nei pagamenti previsti per ogni contratto, un risparmio sull'ammontare della bolletta.

Ciononostante, dovresti tenere presente il fatto che il regime del mercato di maggior tutela finirà presto. Dall'inizio del 2021, tutte le piccole e medie imprese saranno perciò costrette a appartenere al mercato libero. Per tutti quelli che hanno sottoscritto un contratto privato, infine, la data da tenere a mente è il 1° gennaio del 2022.

Contatti Nazionali Enel

Quali sono i mezzi per parlare con Enel in caso di dubbi? Le scelte, come potrai immaginare, sono più di una: tra poco ti diremo quali. Se preferisci assistenza fisica, suggeriamo di andare in uno dei tanti centri Enel Acquaviva delle Fonti; i numeri telefonici di Enel Energia, invece, li puoi trovare qui di seguito:

I numeri Fax Enel disponibili ora sono questi:

I contatti social a cui mandare un messaggio li trovi qui:

Per concludere, segnaliamo la possibilità di collegarsi sul sito web di Enel Energia per qualsiasi forma di assistenza. Nella tua pagina riservata MyEnel, in cui entrerai una volta che ti sarai autenticato, è possibile chiamare dei funzionari bravi, in ogni momento, per conoscere dati fondamentali come, facendo qualche esempio, la scheda personale, le bollette e lo stato d'utenza.

Il modulo da compilare per i reclami, consultabile sempre all'interno dell'area riservata MyEnel, va sfruttato qualora dovessi riscontrare problemi riguardanti la linea di fornitura. Alla fine, il sito internet ufficiale di Enel Energia contiene una chat come servizio clienti, per comunicare con dei dipendenti aggiornati senza dover andare in uno spazio Enel. Questa possibilità è a disposizione di tutti, clienti e non.

Come ulteriore forma di supporto clienti da Enel Energia a chiunque è concesso di interrogare Elena, il chat bot ufficiale dell'ente: scrivendo sull'app Telegram, WhatsApp o Facebook Messenger ti sarà possibile ottenere informazioni su attivazione e soluzioni di pagamento delle bollette, autoletture dei numeri del contatore e ancora controlli dello stato di attivazione della fornitura.

Nel caso avessi intenzione di mandare della modulistica, un altro vantaggio è l'occasione di dirigersi presso in un punto Enel a Acquaviva delle Fonti; se sei alla ricerca di una soluzione differente, c'è una casella postale a cui mandare i documenti: Casella Postale 8080 - 85100 Potenza.

Top