Enel Bollate: individua ora lo store più vicino

A breve spiegheremo l'indirizzo del punto Enel Bollate non troppo distante per ottenere informazioni!

Il gestore di luce e gas Enel Energia assicura al cliente il supporto di più di 1000 centri con specializzazione nell'assistenza, ed ha le competenze per informare tutti i consumatori nella penisola.

punto Enel a Bollate o nei dintorni

Cos'è nello specifico un punto Enel? In breve è un negozio dedicato in cui tutti hanno l'occasione di chiedere indicazioni a degli operatori bravi, con una formazione professionale su un contratto Enel. Se l'obiettivo è attivare un contratto, iniziare una voltura o un subentro oppure disattivare, il punto Enel Bollate ti dirà cosa fare.

Grazie a personale con questa esperienza non dovrai perdere tempo con un tempo di attesa infinito, cosa che accade spesso se pensi di richiedere info tramite call center di assistenza clienti oppure quando invii messaggi via posta.

Non perdere tempo, potrai ricevere tutte le info di cui hai bisogno grazie alla presenza di numerosi centri Enel Bollate: non appena ne hai la possibilità, recati in uno di loro nelle tue vicinanze!

Disdire un contratto Enel a Bollate

Nel caso in cui tu avessi scelto di inviare una disdetta per un contratto Enel Energia a Bollate o nelle vicinanze, avresti a tua disposizione una serie di opzioni. La disdetta di un contratto può essere inviata tassativamente solo dal proprietario della fornitura.

Scoperto qual è il più vicino, potrai, dopo attente valutazioni, recarti fisicamente in un punto Enel a Bollate e prenderti i modelli pre-stampati. Come ti abbiamo anticipato, Enel lavora attraverso un migliaio e più di punti in ogni parte d'Italia.

Nel caso tu sia titolare di un contratto nel mercato libero, puoi chiamare l'800.900.560; se hai un fornitore del mercato tutelato, invece, usa questo numero: 800900800.

Chiamando dall'estero potresti semplicemente metterti in contatto con il numero di telefono +39 0664511012. Ricorda che si può inoltrare un fax al seguente numero: 800046311.

La tua ultima opzione sarebbe accedere alla sezione privata MyEnel sul sito web di Enel energia e dare il via alla procedura guidata di disdetta.

Attivare un nuovo contratto Enel a Bollate

E per fare l'attivazione di un contratto Enel Energia? Facile: sarà sufficiente andare in un punto Enel Bollate e compilare i documenti necessari. Se ti stai chiedendo quale sia il centro meno lontano, cercalo sul nostro sito ufficiale.

Se desideri stipulare e attivare un nuovo contratto per l'elettricità ad uso domestico, è importante portarti dietro il codice fiscale e la carta (elettronica o cartacea) di identità dell'intestatario, il codice POD o numero Eneltel, specifici per identificare e ripristinare nuovamente il contatore. Se per caso il contratto fosse del gas, dovresti fornire il codice PDR.

Potresti anche in alternativa procedere ad una stipula e attivazione del contratto provando a fare il login con i tuoi dati di accesso sul sito ufficiale Enel Energia. Alla fine della procedura riuscirai ad avere una copia del contratto, da presentare compilata e firmata.

Per di più, dovrai fornire una trascrizione del contratto che attesti la regolare fruizione o proprietà dell’immobile, ovviamente indicando Bollate nell'apposito spazio.

La voltura del contratto Enel energia

Qualora tu stia progettando di cambiare l'intestatario di un contratto già attivo, dovrai capire come fare richiesta di un procedimento detto voltura. Come risultato, verrà realizzato il cambio dell’intestatario della bolletta e le forniture non saranno temporaneamente fermate.

Nel caso tu abbia bisogno di effettuare un qualsiasi procedimento di voltura, ricordati di un tot di dati, prima ancora di essere accolto in un ufficio Enel Energia poco lontano da te o di recuperare i moduli sul sito enel.com: i dati di colui/colei a cui è intestato il contratto, l'indirizzo dell'edificio, i numeri del contatore e il codice POD, recuperabile sulle precedenti bollette.

Quello che si deve spendere per un procedimento di voltura gas e luce si rinnova a seconda dell'offerta del proprio mercato di fornitura: indipendentemente da tutto ciò, bisognerà corrispondere 26,13€ per gli oneri amministrativi, oltre al deposito per la cauzione + IVA. Per chi lavora all'interno della maggior tutela sono da aggiungere al conteggio un'ulteriore quota fissa di circa 23€ e 16€ di bollo, mentre per il regime di mercato libero dell'energia la tassa destinata agli oneri commerciali è fissata in modo univoco dalle aziende fornitrici.

Subentro contratti Enel Energia

Per ristabilire un'altra volta l'utenza attiva in precedenza all'interno della residenza è obbligatorio effettuare un iter di subentro dell'utenza. Procedendo così, tutti e due i contatori saranno riattivati in assoluta sicurezza.

I diversi dati da presentare per fare un'attivazione di un subentro gas ed energia non mutano a paragone di quanto necessario per una qualsiasi voltura: posizione di casa, dati aggiornati dell'intestatario attuale, numeri del contatore e il codice Point of Delivery, detto POD. Una volta ottenute tutte queste informazioni, potrai in poco tempo avviare questa procedura in un punto Enel Bollate.

I costi totali per un iter di subentro sono al pari di quelli richiesti da una procedura di voltura luce e gas qualsiasi e sono scelti unicamente dal regime di mercato scelto: in entrambe le varianti dovrai pagare 26,13€ di oneri amministrativi uniti al deposito cauzionale + IVA; per il regime a maggior tutela saranno da contare pure un contributo di circa 23€ e 16€ di bollo, mentre per quanto riguarda il regime di mercato libero dell'energia la quota per oneri commerciali è decisa in via esclusiva dal fornitore scelto. Quando si parla delle tempistiche burocratiche del caso, ti conviene riempire subito i campi di quel che serve per subentrare, con largo anticipo rispetto a quando ci sarà lo spostamento di residenza o domicilio.

Per un impianto di livello, la somma da versare passa da non meno di 290€ circa toccando anche i 1540€. Ancora prima di procedere, tuttavia, sarà di primaria importanza prendere in esame uno ad uno i dettagli differenti tra il mercato libero e del mercato a maggior tutela.

Costi mercato libero

Il desiderio di istituire un mercato libero dell’energia è il prodotto di un processo di liberalizzazione cominciato alla fine degli anni '90. Siffatto procedimento, che ha origine dal decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79, più semplicemente decreto Bersani, si perfeziona il 4 agosto 2017 grazie alla ratifica della Legge 4 agosto 2017, n. 124, conosciuta come DDL Concorrenza, da parte del Senato della Repubblica italiana.

I costi inerenti al mercato libero dell'energia vengono gestiti in toto dalle diverse realtà che gestiscono la fornitura di gas e luce, concorrendo in maniera libera. In concreto, i contratti disponibili nel mercato di luce&gas per uso domestico sono caratterizzati da costi differenti concedendo al potenziale cliente più scelta.

Ancora una cosa, anche se forse già la sai: con l'adesione al regime di mercato libero dell'energia e del gas è possibile godere di prezzi totali assai minori. Ecco la motivazione: la maggiore libertà consentita ai fornitori in campo.

Costi Mercato Tutelato

Il mercato tutelato, se posto a confronto con il mercato libero, è caratterizzato da prezzi più alti per un particolare specifico: il costo dell'energia varia di tre mesi in tre mesi secondo le indicazioni dell'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti, meglio conosciuta con la sigla ARERA; i parecchi fornitori che aderiscono anche al mercato di maggior tutela dell'energia non possono trasgredire a questa normativa.

Questo stato di equilibrio, nel quale il prezzo per la materia gas ed elettricità si calcola in modo slegato dalle quotazioni di mercato spesso garantisce, negli importi da pagare per un regolare contratto, un risparmio concreto.

Il mercato di maggior tutela verrà interrotto tra poco tempo: la data stabilita è il primo gennaio 2021 per le varie PMI e con un posticipo di un anno per energia&gas ad uso domestico.

Contatti Nazionali Enel

Come mettersi in contatto con Enel nel caso di problemi di vario tipo? Le possibilità, ovviamente, sono più di una: tra poco scoprirai quali. Se avessi bisogno di assistenza fisica, sarà meglio recarti in un punto Enel Bollate; i numeri di telefono di Enel Energia, invece, potrai trovarli qui di seguito:

I numeri Fax Enel a disposizione sono questi:

I contatti social Enel attivi ora li trovi qui sotto:

Prima di chiudere il discorso, ti ricordiamo che hai l'opportunità di fare uso di tutte le molteplici opzioni sul sito ufficiale Enel con lo scopo di ricevere assistenza. Nella tua sezione privata MyEnel, utilizzabile una volta che ti sarai autenticato, hai l'opportunità di parlare al telefono con un funzionario molto preparato, per risolvere eventuali problemi, per esaminare dati differenti come, per esempio, la situazione delle bollette, lo stato d'utenza e la scheda personale.

Il modello fac-simile da compilare per i reclami, che trovi sempre all'interno della tua area riservata su MyEnel, servirà a avvisare della presenza di eventuali problemi che hanno a che fare con la linea. Un altro fattore importante: il sito internet Enel Energia contiene un servizio clienti tramite chat, per comunicare con dei funzionari aggiornati anche via telefono. Questo beneficio è disponibile sia per i clienti che per i semplici visitatori.

Per avere assistenza da parte di Enel Energia c'è la possibilità interfacciarsi con Elena, il chatbot ufficiale della compagnia: passando attraverso Facebook Messenger, WhatsApp o Telegram potrai avere maggiori info in merito a attivazione di una bolletta, autoletture del contatore e ancora su come verificare lo stato di attivazione della fornitura.

Nel caso tu abbia la necessità di spedire moduli e documenti di vario tipo, vogliamo ricordarti che esiste un'interessante opportunità: quella di andare in un centro Enel Energia nei pressi di Bollate; se cerchi un'alternativa, è possibile utilizzare una casella di posta: Casella Postale 8080 - 85100 Potenza.

Top