Enel Bresso: il negozio più vicino per ogni esigenza

Cerchi un punto Enel Bresso per subentrare o avviare una fornitura? Scopri quello migliore!

L'ENEL in Italia è il maggior fornitore nazionale di gas ed elettricità per uso domestico. Garantisce al cliente il supporto di più di un migliaio di punti decentrati nelle varie regioni, con addetti istruiti per gestire ognuna delle singole richieste che riguardano la fornitura.

punto Enel a Bresso o nei dintorni

Se vuoi attivare un contratto, richiedere una voltura o un subentro, così come inoltrare un reclamo il punto Enel Energia a Bresso è la risposta ai tuoi problemi: lì incontrerai un impiegato valido e preparato, per eliminare le cose che non vanno di natura contrattuale.

Sicuramente il punto di forza dei punti Enel consiste nel fatto di poter superare le attese dell'assistenza telefonica e ricevere un supporto da un funzionario presente.

Sfrutta questa occasione, si possono richiedere info a uno dei parecchi punti Enel Bresso: quando potrai, richiedi assistenza ad uno di questi, possibilmente non lontano da casa tua!

Disdire un contratto Enel a Bresso

Nel caso in cui tu scegliessi di inviare una disdetta per un contratto di Enel a Bresso o nelle vicinanze, potresti avere alcune scelte possibili. La disdetta di un contratto è accettata se presentata tassativamente solo da chi lo ha firmato in origine.

Dopo aver trovato il punto Enel Bresso più facilmente raggiungibile, potrai andarci per compilare i documenti per la disdetta. Giacché c'è la possibilità di rivolgersi a più di 1000 centri Enel nel nostro Paese, non troverai sicuramente complicato disdire un contratto, se ti rechi spesso a Bresso o a pochi km di distanza.

Potresti anche in alternativa richiedere la modulistica necessaria ai due numeri di telefono gratuiti: nel caso il tuo contratto fosse dentro regime di maggior tutela, il numero da chiamare sarebbe 800.900.800; nel caso invece in cui tu fossi sotto un regime di mercato libero dell'energia, il numero verde da interpellare sarebbe l'800900860.

Se opterai per mandare un fax, puoi utilizzare il numero 800.046.311; infine, se abiti in una nazione estera il numero di telefono +39 0664511012 è quello che trovi sul sito di Enel.

La tua ultima possibilità sarebbe fare l'accesso all'area personale MyEnel sul sito web di Enel energia e dare subito il via alla procedura guidata di disdetta.

Come attivare un nuovo contratto Enel a Bresso

Nel caso volessi sottoscrivere un contratto di fornitura con Enel Energia, trova un momento libero per andare in un punto Enel Bresso e compilare i moduli previsti. Se ti interessa conoscere il centro assistenza più vicino a te, consulta l'elenco sul sito di Enel Energia.

Se l'obiettivo è attivare un nuovo contratto per la corrente elettrica ad uso domestico, sarà di primaria importanza avere a portata il codice fiscale e la carta d'identità della persona intestataria e il codice POD o numero Eneltel, unici per individuare e attivare il contatore. Nell'ipotesi in cui il contratto fosse del gas, sarebbe importante il codice PDR.

In seconda battuta potresti procedere all'attivazione inserendo i tuoi dati personali sul sito ufficiale di Enel Energia. Al termine della procedura guidata avrai a disposizione una copia del contratto, da compilare e recapitare.

Dovrai anche allegare il modulo stampato che attesti la regolare fruizione dell’immobile dove sarà avviata la fornitura, in questo caso specifico nella cittadina di Bresso oppure lì in zona.

Voltura del contratto Enel

Nel caso in cui tu abbia intenzione di intestare a te stesso un contratto già esistente, l'unica possibilità è fare domanda di una procedura detta voltura. Di conseguenza, sarà modificato l'intestatario del contratto luce e gas e le forniture di luce e gas non verranno fermate.

Se avessi bisogno di concludere un procedimento di voltura, procurati alcune informazioni, prima di accedere ad un punto Enel non troppo distante o di iniziare a compilare i moduli che ti servono sul sito ufficiale Enel: i dati aggiornati di colui che si è intestato il contratto, l'ubicazione dell'abitazione, i numeri del contatore e il codice POD (l'analogo del "codice fiscale" di un'utenza), immediatamente individuabile su una bolletta passata.

La somma per volturare corrente elettrica e gas può oscillare a seconda delle modalità del regime di mercato: senza distinzione tra le due scelte, sono da pagare 26,13€ di oneri amministrativi, oltre al deposito per la cauzione + IVA. Per chi appartiene al regime a maggior tutela si dovranno aggiungere un ulteriore contributo fisso intorno ai 23€ e 16€ di bollo, mentre per quanto riguarda il regime di mercato libero dell'energia la quota extra dipende esclusivamente dai gestori scelti.

Subentro contratti Enel Energia

Passare attraverso il subentro è idoneo quando, nell’alloggio oggetto del contratto, sia il contatore della luce che quello del gas sono installati ma inattivi. Questo tipo di operazione sarà l'unica modalità per attivare di nuovo il contatore non più attivo, con lo scopo di riuscire a attivare di nuovo le forniture in modo facile e veloce.

Le diverse informazioni da avere se hai intenzione di fare un'attivazione di un subentro non differiscono rispetto a quanto richiesto da una voltura: indirizzo corretto della dimora, dati privati dell'intestatario attuale, lettura delle cifre del contatore e codice POD. Quando avrai ottenuto tutte queste informazioni, sarà possibile senza problemi dare inizio a tale procedimento in un punto Enel Bresso.

I costi da sostenere del subentro sono gli stessi di quelli di una qualsiasi voltura e sono sanciti dal mercato di fornitura: a prescindere saranno da corrispondere 26,13€ di oneri amministrativi più il deposito cauzionale + IVA; per il regime di maggior tutela dovrai considerare un ulteriore contributo fisso di 23€ e 16€ di bollo, mentre per il regime di mercato libero dell'energia la cifra extra è disposta univocamente dal fornitore. Chiamando in causa le tempistiche tecniche del caso, sarebbe consigliato recuperare subito i moduli necessari per il subentro, con dovuto anticipo rispetto a quando avverrà il trasloco.

Per un impianto conveniente, il costo da pagare si sposta da una cifra minima di 250€ circa con un tetto massimo di 1560€. Prima di aver sottoscritto il contratto, tuttavia, sarà importantissimo prendere in considerazione la lista delle caratteristiche del regime di mercato libero e del mercato a maggior tutela.

Costi mercato libero

Il primo fra questi due mercati va identificato come risultato finale di un processo che è stato avviato negli anni '90, nello specifico nel marzo 1999 con il decreto realizzato da Bersani, ai tempi Ministro dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato e chiusosi nel 2017, precisamente il 4 agosto, con l'approvazione del DDL Concorrenza del Senato della Repubblica italiana.

I prezzi previsti dal mercato libero sono determinati in via esclusiva da coloro che gestiscono la fornitura di gas e luce, che possono competere in modo libero. Questo comporta che i contratti di fornitura disponibili sul mercato di gas ed energia elettrica sono più numerosi e vari tra loro, lasciando al potenziale cliente più scelte.

Un altro fattore importante: aderendo al mercato libero dell'energia elettrica è possibile trarre profitto da prezzi decisamente meno onerosi. La motivazione? La regolamentazione più flessibile consentita ai fornitori in commercio.

Costi Mercato Tutelato

Il mercato tutelato dell'energia, se comparato al mercato libero, è caratterizzato da costi superiori ed ecco la motivazione: il valore della materia prima, l'energia, viene rinnovato di tre mesi in tre mesi a seconda di quanto stabilito dalla cosiddetta ARERA; i numerosi attori che lavorano anche nel regime del mercato tutelato sono tenuti a sottostare a tutto ciò.

Una gestione di questo tipo, dentro alla quale la spesa per la componente energia elettrica e gas non si lega alle variabili di mercato può portare, per le cifre in gioco per un contratto standard, un risparmio concreto sul lungo periodo.

Il mercato tutelato dell'energia sfortunatamente si fermerà: la scadenza sarà il giorno del primo gennaio 2021 per tutte le piccole e medie imprese e il 1° gennaio del 2022 per l'energia e gas per uso domestico.

Contatti Nazionali Enel

Quali sono i modi per ricevere l'assistenza di Enel in caso di eventuali criticità? Le alternative disponibili sono diverse: leggi e scopri quali. Se necessiti di assistenza fisica, il consiglio è di andare nei punti Enel Bresso; i contatti telefonici di Enel, invece, sono questi:

I numeri fax Enel puoi leggerli di seguito:

I contatti social Enel attivi ora li trovi qui sotto:

Passando ad altro, vogliamo ricordarti che hai l'occasione di andare sul sito web ufficiale Enel al fine di ricevere un supporto adeguato. Su MyEnel, nella sezione dedicata, subito dopo aver fatto il login, hai l'occasione di contattare degli incaricati professionali, in caso di inconvenienti, per visualizzare alcuni dati come, per esempio, la scheda personale, le bollette e lo stato d'utenza.

Il fac-simile pensato per presentare un reclamo, consultabile nella pagina personale dell'applicazione MyEnel, va sfruttato per sottolineare la presenza di eventuali disservizi sulla rete che alimenta la fornitura. Un altro fattore importante: il sito web Enel mette anche a disposizione una chat dedicata per l'assistenza clienti, per comunicare con un professionista preparato senza dover andare in un centro Enel. Facciamo riferimento ad una risorsa a disposizione di tutti, clienti e non.

Come ulteriore mezzo di assistenza da Enel ti sarà possibile chiedere indicazioni a Elena, il chatbot sempre attivo: attraverso l'app WhatsApp, Facebook Messenger o Telegram avrai l'opportunità di ottenere informazioni su attivazione e sistema di pagamento delle bollette, lettura del contatore o anche test sulla regolarità della fornitura.

Nel caso avessi intenzione di recapitare moduli, ma anche dei documenti vari, sappi che si può dirigersi in un punto Enel nei pressi di Bresso; se cerchi una soluzione differente, c'è la possibilità di usufruire di una casella di posta: Casella Postale 8080 - 85100 Potenza.

Top