Enel Cantù: lo sportello più vicina a tua disposizione

Vorresti andare in un punto Enel Cantù per fare il subentro o attivare un contratto? Individua ora quello in zona!

Enel in Italia è l'azienda nazionale numero uno di gas ed elettricità per uso domestico. Garantisce al cliente la presenza di diverse centinaia di punti decentrati sulla penisola, con lo scopo principale di soddisfare tutte le diverse esigenze dei vari clienti.

punto Enel a Cantù o nei dintorni

Vediamo a cosa serve un punto Enel. In breve è uno store fisico ove tutti hanno la possibilità di porre un quesito a uno sportellista capace, per conoscere tutti i dettagli delle interruzioni di contratto. Nel caso tu abbia bisogno di effettuare subentri e volture, così come disdettare, il punto Enel Cantù ti dirà la strada migliore.

Sfruttando punti di assistenza di questo genere non dovrai affrontare lunghe attese, qualcosa che accade spesso quando vuoi affidarti a un call center ma persino quando decidi di usare semplicemente un'email.

Sfrutta questo vantaggio, tu e gli altri utenti avete a disposizione più punti Enel Cantù: non appena ne hai la possibilità, recati in uno di loro e chiarisci subito tutti i tuoi dubbi!

Disdire un contratto Enel a Cantù

Nel caso avessi intenzione di eliminare un contratto di Enel, sappi che nelle vicinanze di Cantù hai a disposizione diverse opportunità. Come prima cosa, è indispensabile tenere a mente il fatto che unicamente il titolare del contratto può cancellarsi dallo stesso.

Dopo aver capito qual è il punto Enel Cantù più veloce da raggiungere, ti ci potrai recare per compilare i documenti per disdire. Tenendo conto del fatto che si incontrano più di 1000 punti Enel sparsi per l'Italia, non ti risulterà difficile dare disdetta, se sei domiciliato a Cantù oppure a pochi chilometri.

Se sei titolare di un contratto nel mercato libero, avrai l'opportunità di metterti in contatto con il numero 800.900.860; se hai firmato un contratto con un gestore del mercato tutelato, puoi invece chiamare il seguente numero: 800900800.

Nel caso preferissi utilizzare il fax, ti consigliamo di contattare questo numero: 800046311; in ultimo, se vivi in un Paese europeo o extraeuropeo il numero +39 0664511012 è quello da usare.

Per realizzare la disdetta della fornitura sul portale ufficiale di Enel, potrai seguire nella tua area dedicata MyEnel, subito dopo aver inserito nome utente e password, la procedura guidata per terminare la fornitura in totale sicurezza.

Attivare un contratto nuovo Enel a Cantù

Se per caso decidessi di attivare un contratto Enel Energia, sarebbe meglio recarti fisicamente in un punto Enel Cantù nei tuoi paraggi, dopo averlo trovato sul nostro sito.

Nel caso volessi sottoscrivere un nuovo contratto del gas si deve essere in possesso del codice fiscale e della carta d'identità della persona intestataria del contratto e anche un codice, il PDR (Punto di Riconsegna), che cambia per ogni contatore. Per la fornitura di energia elettrica, al contrario, serve possedere il POD o, in alternativa, il numero Eneltel.

In seconda battuta potresti fare l'attivazione del contratto sul web sul sito ufficiale di Enel Energia. Al termine della procedura ti sarà fornita una copia del contratto, da compilare e depositare.

Sarà necessario avere dietro la modulistica che certifichi la regolare fruizione dell'alloggio dove sarà avviata la fornitura, in questo caso nel comune di Cantù oppure nel circondario.

Voltura contratto Enel

La voltura è obbligatoria esclusivamente nel caso in cui, nel palazzo in cui si attiverà la fornitura, c’è già un contratto in corso e sia contatore gas che luce sono attivi. La voltura è, ad oggi, l'unica chance per applicare modifiche al contratto attivo senza doverlo sospendere, correggendo ciascun dato dell’intestatario nei campi designati.

Se avessi bisogno di effettuare la voltura della fornitura, non dimenticarti di una serie di informazioni, prima di essere accolto in uno spazio Enel Energia poco lontano da te o di attivare i moduli necessari sul sito di Enel Energia: il nome di chi ha inserito le proprie info personali per l'intestazione, l'indirizzo dell'alloggio, i numeri del contatore e il codice POD (Point of Delivery), che trovi in una bolletta.

Ma, nel concreto, quanto si deve pagare per l'iter di voltura? Nel caso specifico, sono da considerare due importi che non cambiano più uno ulteriore che cambia, in rapporto alla regolamentazione del mercato di fornitura. Ecco le voci di pagamento fisse: 26,13€ di oneri amministrativi più il deposito cauzionale + l'imposta sul valore aggiunto. Per il regime di mercato libero il fornitore valuta una quota; il regime a maggior tutela, differentemente, ha anche un pagamento di 23€ più 16 per il bollo.

Subentro contratti Enel Energia

Al fine di ripristinare il contatore spento all'interno dell’immobile bisogna domandare un subentro. Così, luce e contatore verranno riattivati in modo facile e veloce.

Le diverse info da presentare se hai intenzione di fare un subentro gas&luce non sono differenti a paragone di quanto richiesto da una procedura di voltura: ubicazione della dimora, dati privati del vecchio proprietario del contratto, cifre del contatore e codice Point of Delivery, detto POD. Quando avrai messo insieme tutti i documenti, potrai facilmente dare il via al cambio di utenza in un punto Enel Cantù.

I costi dell'iter di subentro sono gli stessi di quelli menzionati poco fa e sono a discrezione esclusivamente del mercato di fornitura in cui si sta operando: in entrambi i casi ci sono da corrispondere 26,13€ di oneri amministrativi uniti al deposito cauzionale + IVA; per il mercato tutelato saranno da contare un ulteriore contributo di circa 23€ e 16€ di bollo, invece per il mercato libero la quota aggiuntiva è disposta in via esclusiva dal fornitore di energia. Chiamando in causa le tempistiche burocratiche in essere, ti indicheremmo di richiedere subito i moduli che ti servono per il subentro, con largo anticipo rispetto alla data di cambiamento di domicilio o residenza.

In base all’impianto a disposizione, la cifra fluttua partendo da 300€ sino ai 1590€. Ancora prima di aver firmato il contratto sarà importante leggere tutti i dettagli differenti del regime di mercato libero dell'energia e del regime di mercato a maggior tutela.

Costi mercato libero

Il proposito di dare vita a un mercato libero dell'energia e del gas è la conseguenza di un processo iniziato al termine degli anni '90. Tutto ciò, nato dal decreto realizzato da Bersani, finisce nel 2017 il 4 agosto tramite l'approvazione della Legge 4 agosto 2017, n. 124, più nota come DDL Concorrenza, da parte del Senato della Repubblica italiana.

I prezzi previsti da questo regime vengono indicati appieno dalle diverse realtà che gestiscono la fornitura di gas e luce, prevedendo una libera concorrenza. Ciò vuol dire che i contratti sul mercato dell'elettricità e gas per uso domestico appartengono a varie fasce di prezzo, concedendo all'utente più possibilità di scelta.

Oltre a ciò, aderendo al mercato libero dell'energia e del gas si dovranno affrontare importi decisamente inferiori. Ecco il motivo: la regolamentazione più flessibile concessa a tutti i fornitori.

Costi Mercato Tutelato

Il mercato di maggior tutela, contrariamente al mercato libero dell'energia, prevede prezzi lievemente meno accomodanti per una causa particolare: il valore dell'energia si modifica ogni 90 giorni secondo le indicazioni dell'ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti); i parecchi gestori che hanno optato anche per questo mercato non devono trasgredire a tutto ciò.

Una gestione così, in cui la spesa dell'energia non dipende dalle oscillazioni del mercato permette il più delle volte, negli importi da pagare per un contratto standard, un risparmio sull'ammontare complessivo.

In ogni modo, devi sapere che il mercato tutelato dell'energia si concluderà nel giro di poco tempo. A partire dal primo giorno del 2021, tutte le piccole e medie imprese sono per questo obbligate a entrare a far parte del regime di mercato libero dell'energia elettrica. Per chi non rientra in questa categoria, per finire, la data ultima è fissata all'inizio del 2022.

Contatti Nazionali Enel

Quali sono i modi per ricevere assistenza da Enel nel caso in cui ci fossero questioni da risolvere? Le possibilità, per fortuna, sono tante: leggi di seguito tutte quelle a disposizione. Nel caso necessitassi di un servizio di assistenza fisica, il nostro suggerimento è di andare in uno dei tanti centri Enel Cantù; i recapiti via telefono di Enel, invece, puoi leggerli di seguito:

I numeri Fax Enel operativi li trovi qui:

I contatti social Enel disponibili ora puoi consultarli qui sotto:

Concludendo, ti ricordiamo che c'è l'opportunità di adoperare le numerose funzioni sul sito ufficiale Enel per usufruire di un'assistenza clienti completa e adeguata. Nella sezione riservata MyEnel, quando avrai inserito nome utente e password, ti viene data l'opportunità di contattare un operatore molto competente, in qualsiasi momento, per leggere certi dati come stato di utenza, bollette e scheda generale del cliente.

Il modello fac-simile destinato ai reclami, consultabile all'interno della tua pagina riservata su MyEnel, viene utilizzato se mai dovessi notare malfunzionamenti riguardanti la linea. Poi, il sito web Enel Energia permette di usufruire di una chat come servizio clienti, per rivolgersi a un tecnico valido senza doversi recare in uno sportello Enel. Si tratta di un servizio valido sia per i clienti che per i semplici visitatori.

Al fine di ricevere un ulteriore supporto da parte di Enel ti è possibile interagire con Elena, il fantastico chatbot della società: attraverso Facebook Messenger, Telegram o WhatsApp si potranno chiedere sistemi di pagamento delle bollette, autoletture del contatore e anche controlli sulle forniture.

Nel caso avessi intenzione di inviare moduli, ma anche dei documenti vari, ti comunichiamo che c'è la possibilità di andare in un punto Enel nei pressi di Cantù; se sei alla ricerca di un mezzo diverso, esiste una casella di posta a cui spedire i documenti: Casella Postale 8080 - 85100 Potenza.

Top