Enel Capannori: gli store più vicini nella tua città

Nel punto Enel Capannori più vicino puoi fare un subentro e fare le tue domande sul contratto. Guarda ora info utili e tariffe!

L'ENEL è sicuramente l'azienda nazionale leader di luce e gas. È in grado di assicurare ai clienti la presenza di oltre mille punti dislocati in aree strategiche, con lo scopo di assecondare ciascuno dei diversi obiettivi di quanti vi si rivolgano.

punto Enel a Capannori o nei dintorni

Che cos’è un punto Enel? Si può descrivere come un negozio fisico grazie a cui ai clienti è permesso domandare informazioni a degli impiegati qualificati, per accogliere diverse richieste in merito a questioni come i subentri. Per attivare, dare disdetta oppure richiedere una voltura o un subentro, il punto Enel a Capannori potrà servire.

Per mezzo di questa possibilità eviterai facilmente tempi di attesa senza una fine, situazione che si verifica al 100% nel momento in cui vuoi affidarti a un call center oppure se decidi di usare messaggi tramite mail.

Verosimilmente esistono tantissimi centri Enel nei dintorni di Capannori e la decisione migliore è richiedere assistenza ad uno nei tuoi paraggi.

Disdire un contratto Enel a Capannori

Nel caso in cui volessi annullare un contratto di Enel, di sicuro a Capannori avrai l'opportunità di scegliere tra diverse possibilità. Comunque, come prima cosa è indispensabile considerare il fatto che nessuno a parte chi firma il contratto può disdire.

Trovati i contatti potrai decidere di prendere appuntamento presso uno dei punti Enel a Capannori e ritirare il modulo prestampato. Come premesso, i mille e più punti Enel lavorano in giro per la penisola.

Se il tuo gestore fa parte del mercato libero, il numero (gratuito) che dovrai usare è 800900860; se hai un contratto con il mercato di maggior tutela, al contrario, potrai telefonare al seguente numero: 800.900.800.

Se telefonassi dall'estero potresti fare la stessa richiesta con il numero di telefono per ricevere assistenza immediata: +39 0664511012. Tieni conto che c'è anche l'opzione di inviare un fax al numero 800.046.311.

Puoi, come ultima possibilità, entrare alla tua area personale MyEnel sul sito internet Enel energia e completare la modulistica per la disdetta.

Attivare un nuovo contratto Enel a Capannori

Tuttavia, se decidessi di attivare un contratto nuovo Enel, potresti, dopo attente valutazioni, affidarti ad un punto Enel Capannori facilmente raggiungibile da casa tua, individuabile in un secondo grazie al nostro portale.

E per attivare un nuovo contratto del gas? Semplicissimo: si deve avere con sé il codice fiscale, senza dimenticare la carta d'identità di chi si intesta il contratto e, inoltre, un codice, il PDR (Punto di Riconsegna), differente per ogni cliente. Per l'energia elettrica, invece, è necessario essere in possesso del codice Point of Delivery o l'Eneltel.

Volendo potresti eseguire una procedura di attivazione del contratto effettuando l'accesso con i tuoi dati sul sito ufficiale Enel Energia. In tal modo ti sarà messa davanti una copia del contratto, da compilare e depositare.

Un ultimo appunto: dovrai munirti di una trascrizione del contratto di affitto o acquisto dell'abitazione, scrivendo Capannori nella voce "comune"."

La voltura del contratto Enel energia

Bisogna richiedere la voltura esclusivamente nel caso in cui, dentro alla residenza per cui stai chiedendo l’attivazione, è presente un precedente contratto e sono ancora operativi luce e contatore gas. La procedura di voltura è legalmente la sola opzione per applicare modifiche al contratto senza che sia necessario disattivarlo, modificando opportunamente ciascun dato relativo all’intestatario nei vari campi.

Nel caso tu voglia concludere la voltura della fornitura, dovrai procurarti diversi dati, prima di passare in uno spazio Enel nel tuo quartiere o di recuperare i moduli necessari sul sito enel.com: i dati anagrafici aggiornati di colui che si è intestato il contratto, l'indirizzo della residenza, i numeri del contatore e il codice POD (l'analogo del "codice fiscale" di un'utenza), scritto solitamente in una vecchia bolletta.

Ma, nel concreto, quanto bisogna spendere per volturare il contratto per energia e gas? In questo caso, sono da considerare due importi che non cambiano più uno ulteriore che varia, in base alle modalità del mercato di riferimento. Le spese sempre uguali sono: 26,13€ per gli oneri amministrativi più il deposito per la cauzione + l'imposta sul valore aggiunto. Per il mercato libero dell'energia il gestore detta una quota aggiuntiva per oneri commerciali; il regime di mercato tutelato, infine, richiede una somma che non cambia di 23€ + 16 di bollo.

Subentro contratti Enel Energia

Al fine di riaprire l'utenza disattiva dentro al domicilio o residenza è opportuno domandare un subentro dell'utenza standard. Procedendo in questo modo, non solo il contatore della luce ma anche quello del gas si ripristineranno con facilità.

Per fare un'attivazione di una procedura di subentro in un punto Enel Capannori o online, non dimenticare che le informazioni utili sono le stesse di quanto viene domandato per una qualsiasi voltura: l'indirizzo corretto della residenza, il POD, i dati aggiornati di chi ha inserito le proprie info personali per l'intestazione e i numeri del contatore.

I costi da sostenere per il subentro sono alla pari di quelli di una qualsiasi procedura di voltura luce e gas e sono scelti esclusivamente dal regime di mercato scelto: in ambedue le varianti saranno da spendere 26,13€ di oneri amministrativi più il deposito cauzionale + IVA; per il mercato tutelato si aggiungeranno pure un contributo fisso di 23€ e 16€ di bollo, mentre per il regime di mercato libero dell'energia la somma aggiuntiva per oneri commerciali è stabilita esclusivamente dal fornitore di energia. Chiamando in causa le tempistiche burocratiche, ti consiglieremmo di iniziare a compilare subito quel che serve per subentrare, con un paio di settimane di anticipo rispetto alla data di trasferimento.

Per un impianto di alta qualità, i costi totali oscillano a partire da 270€ circa sino a 1640€. Prima di procedere, però, sarà necessario valutare l'insieme delle distinzioni del regime di mercato libero dell'energia e di quello a maggior tutela.

Costi mercato libero

Il primo tipo di mercato è nato a seguito di un procedimento di liberalizzazione a cui è stato dato inizio negli anni '90, nello specifico nel marzo 1999 con il decreto realizzato da Bersani, allora Ministro dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato e finito ad agosto 2017, mediante l'approvazione della Legge sulla Concorrenza n. 124/2017, più nota come DDL Concorrenza, del Senato.

I prezzi inerenti al mercato libero sono controllati totalmente dalle singole realtà che gestiscono le forniture di gas e luce, concorrendo in maniera libera. Perciò, i contratti nel mercato di energia&gas coprono diverse fasce di prezzo, con possibilità di scegliere il compromesso migliore per il cliente.

Per di più, grazie al mercato libero è possibile usufruire di importi da pagare assai più economici. Il motivo è facile da intuire: la regolamentazione più flessibile dei fornitori in commercio.

Costi Mercato Tutelato

Il servizio di maggior tutela, al contrario del mercato libero, è noto per avere prezzi lievemente meno economici per una causa particolare: il prezzo della materia prima, l'energia, si rinnova di 3 mesi in 3 mesi in base alle decisioni dell'ARERA; i parecchi gestori che hanno deciso di agire anche nel mercato di maggior tutela dell'energia non devono violare tale normativa.

Una gestione simile, nella quale la spesa della materia gas e luce è indipendente dalle variabili di mercato permette il più delle volte, negli importi in gioco per un regolare contratto, un potenziale risparmio.

Comunque, tieni presente che il mercato tutelato è destinato a cessare tra non molto tempo. A decorrere dal primo gennaio del 2021, le PMI saranno costrette a far parte del mercato libero. Per chi sta usufruendo di un'utenza domestica, al contrario, è tutto rinviato al 1° gennaio del 2022.

Contatti Nazionali Enel

Quali sono i modi per interfacciarsi con Enel Energia nel caso in cui ci fossero problemi? Le possibilità, come puoi immaginare, sono diverse: scopriamo insieme quali. Nel caso volessi richiedere assistenza fisica, è meglio andare nei punti Enel Capannori; i contatti telefonici di Enel, invece, li trovi qui:

I numeri Enel a cui mandare fax potrai trovarli qui di seguito:

I contatti social Enel operativi puoi trovarli di seguito:

Ancora un'informazione importante: vogliamo ricordarti che hai l'opportunità di collegarsi sul sito Enel come ulteriore forma di assistenza clienti. Nella sezione riservata MyEnel, una volta inserito pin o password, hai la possibilità di contattare dei tecnici preparati, nel caso ne avessi bisogno, per visualizzare certi dati come tutte le bollette pagate e da pagare, la scheda cliente e lo stato d'utenza.

Il modello fac-simile necessario per i reclami, sempre all'interno di MyEnel, nella tua pagina personale, serve per segnalare eventuali disservizi riguardanti la linea. Ancora, il sito di Enel prevede per gli utenti anche una chat istantanea come servizio clienti, per chi vuole parlare con degli impiegati competenti anche in remoto. Ci riferiamo ad un servizio valido sia per i clienti che per i semplici visitatori.

Con lo scopo di ricevere ulteriore supporto da parte di Enel Energia puoi richiedere informazioni a Elena, il chatbot intelligente dell'azienda: passando attraverso WhatsApp, Telegram o Facebook Messenger hai la possibilità di fare domanda per attivazioni e soluzioni di pagamento delle bollette, lettura dei numeri sul contatore o anche analisi sulla regolarità della fornitura.

Nel caso tu abbia la necessità di recapitare modulistica e documenti di vario tipo, sappi che c'è la possibilità di andare direttamente nei punti Enel nella zona di Capannori; se sei alla ricerca di un mezzo diverso, è possibile usare una casella postale ufficiale: Casella Postale 8080 - 85100 Potenza.

Top