Enel Cento: trova subito il punto vendita più vicino

Vorresti trovare un punto Enel Cento per effettuare un subentro o avviare un contratto? Come contattare quello più vicino!

La multinazionale Enel si presenta come l'impresa leader nel settore di gas&luce per uso domestico. È in grado di garantire agli utenti il supporto di 1000 e più punti collocati nelle 20 regioni, attrezzati per gestire tutte le richieste del singolo cliente.

punto Enel a Cento o nei dintorni

Un punto Enel? Che cos'è? Riassumendo, è un negozio dedicato dove sarà facile richiedere informazioni a dei dipendenti esperti, con una formazione professionale su questioni come le fatturazioni. Se avessi necessità di disdire e iniziare una voltura o un subentro, il punto Enel Cento ti darà tutte le info necessarie.

Il principale vantaggio dei centri Enel è la possibilità di superare le interminabili code al telefono e ricevere aiuto da un addetto lì presente in negozio.

Probabilmente sono presenti numerosi centri Enel presso Cento e la miglior cosa che puoi fare è sceglierne uno vicino alla tua abitazione.

Disdire un contratto Enel a Cento

Se tu valutassi di presentare disdetta per un contratto Enel Energia presso Cento o nell'area circostante, avresti una serie di possibilità a tua disposizione. La disdetta di un contratto è ritenuta valida se sottoscritta in maniera esclusiva dall'intestatario del momento.

Dopo una ricerca sul nostro sito, potrai decidere di recarti in un punto Enel a Cento e farti lasciare quel che serve per disdire. Come premesso, Enel ha a sua disposizione più di un migliaio di punti in giro per la penisola.

Se il tuo fornitore fa parte del mercato libero, non dovrai far altro che chiamare il numero ufficiale dell'assistenza: 800.900.860; se il tuo fornitore appartiene al mercato tutelato, puoi chiamare il numero 800900800.

Se fossi all'estero ci sarebbe la possibilità di sentire il numero per l'assistenza clienti: +39 066.451.1012. Tieni conto che c'è anche l'opzione di mandare un fax al numero per il customer care: 800046311.

Se desideri effettuare correttamente l'iter di disdetta sul portale ufficiale di Enel Energia, puoi trovare nella tua area personale MyEnel, quando avrai effettuato l'accesso, ogni dettaglio e istruzione per interrompere la fornitura senza commettere errori.

Attivare un contratto nuovo Enel a Cento

Per l'attivazione di un contratto con Enel Energia, sarà sufficiente andare in un punto Enel Cento e compilare i documenti richiesti. Per sapere qual è il punto più vicino, guarda l'elenco sul nostro portale web.

Se il tuo obiettivo fosse stipulare e attivare un nuovo contratto per l'elettricità ad uso domestico, sarà importantissimo essere fornito del codice fiscale e un documento (elettronico o cartaceo) d'identità della persona intestataria e il codice POD o numero Eneltel, validi per identificare e collegare nuovamente il contatore corretto. Nell'ipotesi in cui fosse del gas, dovresti essere pronto con il codice PDR.

E per attivare un contratto energia online, dal sito Enel Energia? Semplicissimo, fatti mandare immediatamente una copia del contratto firmato: sarà spedita a casa tua ed è da restituire dopo averla firmata.

Ancora una cosa: serve anche una seconda copia del contratto che attesti una situazione di affitto o acquisto dell’immobile, ovviamente indicando Cento dove trovi la dicitura "comune"."

La voltura del contratto Enel

Ancora, nel caso in cui tu sia interessato scegliere un nuovo titolare di un contratto intestato all'ex proprietario dell'appartamento, quello che dovrai fare è inoltrare la domanda per una procedura detta voltura. In questo modo cambierà l'intestatario della bolletta e la fornitura di luce e gas potrà rimanere attiva.

Se intendessi effettuare l'iter di voltura, non dimenticarti di diverse informazioni, prima di rivolgerti ad un ufficio Enel poco lontano da te o di riempire i campi dei moduli standard sul sito enel.com: i dati anagrafici aggiornati dell'attuale titolare del contratto, l'ubicazione dell'alloggio, i numeri del contatore e il codice POD (l'analogo del "codice fiscale" di un'utenza), recuperabile velocemente in una bolletta.

Quanto si dovrà spendere, però, per volturare la fornitura di energia&gas? Esistono due importi di pagamento che non cambiano più un altro che varia, basandosi sulla tipologia di mercato voluto. Di seguito, le spese invariabili: 26,13€ per gli oneri amministrativi più il deposito della cauzione + l'imposta sul valore aggiunto. Per il mercato libero il fornitore selezionato determina la tassa extra destinata agli oneri commerciali; il regime di mercato tutelato, al contrario, si distingue per un contributo che non varia di 23€ oltre a 16€ per il bollo.

Subentro contratti Enel Energia

Per attivare nuovamente l'utenza attiva in precedenza dentro all’immobile sarà obbligatorio dare il via a una procedura di subentro. Una volta finito il procedimento, i contatori di luce e gas si ripristineranno come richiesto.

Le informazioni da allegare per richiedere l'attivazione di un subentro gas ed elettricità non variano in confronto a ciò che viene domandato per un qualsiasi procedimento di voltura: posizione del domicilio, nome del titolare del contratto al momento, numeri del contatore e codice Point of Delivery, detto POD. Quando avrai raccolto le carte, sarà possibile in modo facile e veloce iniziare tale procedimento in un punto Enel Cento.

I costi previsti di un iter di subentro sono identici a quelli richiesti per la voltura e sono deliberati in modo univoco dal mercato di fornitura selezionato: a prescindere da questo dovrai spendere 26,13€ di oneri amministrativi più il deposito cauzionale + IVA; per il mercato tutelato saranno da contare un ulteriore contributo pari a 23€ e 16€ di bollo, mentre per il regime di mercato libero dell'energia la tassa è impostata esclusivamente dal fornitore energetico. Tenendo in considerazione le tempistiche burocratiche del caso, consigliamo di riempire subito i campi della procedura guidata di subentro, con anticipo rispetto alla data di cambio di residenza.

Per un impianto ben fatto, il costo da sostenere oscilla partendo da 340€ e non più di 1620€. Ancora prima di procedere sarà importantissimo esaminare le varie caratteristiche del regime di mercato libero dell'energia e del mercato a maggior tutela.

Costi mercato libero

Il regime di mercato libero dell'energia e del gas va identificato come l'esito finale di un procedimento di liberalizzazione a cui è stato dato inizio negli anni '90, nello specifico il 16 marzo 1999 con il decreto realizzato da Bersani, ai tempi Ministro dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato e portato a termine definitivamente nel 2017, ad agosto, con l'entrata in vigore della Legge 4 agosto 2017, n. 124, più nota come DDL Concorrenza, da parte del Senato della Repubblica italiana.

I costi inerenti al mercato libero dell'energia sono determinati totalmente dai fornitori di gas ed energia, che possono competere in maniera libera. Questo significa che i contratti di fornitura disponibili sul mercato dell'elettricità per uso domestico appartengono a varie fasce di prezzo, lasciando all'utente più possibilità di scelta.

Un ultimo appunto: con l'adesione al regime di mercato libero si possono affrontare prezzi più economici. Vuoi sapere qual è la ragione? La libertà in mano ai fornitori.

Costi Mercato Tutelato

Il mercato di maggior tutela, se comparato al regime di mercato libero dell'energia e del gas, è noto per avere prezzi lievemente superiori a causa di una motivazione precisa: il costo della materia energia viene cambiato trimestralmente secondo le indicazioni dell'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti, più semplicemente ARERA; i diversi gestori di gas e luce appartenenti anche al regime del mercato di maggior tutela non possono non rispettare ciò.

Questa stabilità, in cui il prezzo della materia gas e luce si calcola in modo slegato dalle variabili di mercato porta il più delle volte, nei costi da pagare per un qualsiasi contratto, un potenziale risparmio sull'ammontare complessivo.

Il mercato tutelato dell'energia verrà interrotto fra poco: la data è fissata al 1° gennaio del 2021 per tutte le PMI e l'1/1/22 per l'energia e gas ad uso domestico.

Contatti Nazionali Enel

Quali sono i modi per essere aiutati da Enel se dovessero presentarsi eventuali criticità? Le possibilità tra cui scegliere sono molte: scopriamo quali. Se preferisci un servizio di assistenza fisica, consigliamo di andare nei punti Enel Cento; i numeri di telefono di Enel, invece, li trovi di seguito:

I numeri Fax Enel in attività li puoi trovare di seguito:

I contatti social Enel a tua disposizione potrai consultarli qui di seguito:

Ma non finisce qui: ti ricordiamo che c'è l'opportunità di fare uso di tutte le numerose funzioni sul sito ufficiale Enel per info generali, supporto clienti e risoluzione problemi. Nell'area personale dell'applicazione MyEnel, una volta fatta l'autenticazione, è possibile sentire al telefono dei tecnici professionali, in qualunque momento, per conoscere diversi dati come, per esempio, la scheda personale riepilogativa, le bollette pagate e lo stato di utenza.

Il modulo fac-simile per i reclami, sempre nella tua area personale dell'applicazione MyEnel, si utilizza nel caso riscontrassi problematiche che hanno a che fare con la linea. Alla fine, il sito internet Enel mette a disposizione degli utenti anche una chat istantanea come strumento di assistenza clienti, per chi vuole parlare con una persona capace senza doversi recare in uno sportello Enel. Ci riferiamo ad un beneficio disponibile per tutti, clienti e non.

Per avere un'ulteriore assistenza clienti da Enel Energia avrai l'occasione di discorrere con Elena, il chatbot online della compagnia: scrivendo sull'applicazione Facebook Messenger, Telegram o WhatsApp avrai la possibilità di ottenere informazioni su soluzioni di pagamento delle bollette, autolettura e altresì accertamenti sulla regolarità della fornitura.

Nel caso avessi intenzione di inviare moduli di reclamo o anche altri documenti, è sufficiente andare in un punto Enel nei pressi di Cento; se sei alla ricerca di una soluzione diversa, esiste una casella di posta ufficiale a cui spedire i documenti: Casella Postale 8080 - 85100 Potenza.

Top