Enel Comiso: il negozio più vicino al tuo servizio

Stai cercando un punto Enel Comiso per fare un subentro o avviare un contratto? Scopri adesso quello migliore!

Il fornitore di energia Enel interagisce con il cliente tramite mille, se non più, spazi di assistenza, e può gestire gli eventuali problemi di ciascun utente qualunque sia la necessità.

punto Enel a Comiso o nei dintorni

Per procedere ad un'attivazione, inoltrare un reclamo, oppure dare il via a una voltura o un subentro il centro Enel Energia più vicino a Comiso ti guiderà al meglio: nel centro adibito ti potrai rivolgere a qualcuno con diverse competenze, grazie a cui potrai risolvere alcuni aspetti presenti sul contratto.

Utilizzando questa possibilità di certo non incapperai in risposte che arrivano dopo settimane, situazione frequente quando usi call center di assistenza clienti ma anche se mandi messaggi tramite mail.

Esistono quasi sicuramente numerosi centri Enel nella cittadina di Comiso e la strategia migliore è stabilire un contatto con uno aperto ad orari comodi.

Disdire un contratto Enel a Comiso

Se tu avessi scelto di presentare disdetta per un contratto di Enel nel comune di Comiso e zone vicine, avresti diverse opzioni a tua disposizione. La disdetta di un contratto legato all'utenza è valida se presentata soltanto da colui/colei a cui è intestato.

Dopo aver consultato il nostro sito, potrai, dopo attente valutazioni, affidarti ad uno dei punti Enel a Comiso e compilare subito i moduli prestampati. Come anticipato, gli oltre 1000 punti Enel sono a disposizione sul territorio nazionale.

Se il tuo fornitore fa parte del mercato libero, chiama il numero gratuito 800.900.860; se hai un fornitore del mercato tutelato di luce e gas, telefona invece al seguente numero: 800900800.

Se ti interessa scrivere un messaggio tramite fax, potrai contattare il seguente numero: 800046311; ancora, per telefonate da paesi stranieri il numero +39 066.451.1012 è quello corretto.

Se intendi attuare in modo corretto la procedura di disdetta sul sito Internet di Enel, vedrai nella tua area dedicata MyEnel, una volta fatta l'autenticazione, il procedimento guidato per interrompere il servizio in piena sicurezza.

Come attivare un contratto nuovo Enel a Comiso

Se pensi di sottoscrivere un contratto Enel Energia, sarà sufficiente andare in un punto Enel Comiso e compilare i documenti necessari. Se vuoi avere un'idea precisa su quale sia il punto nelle vicinanze di casa tua, cercalo sul nostro portale web.

Per procedere all'attivazione di un nuovo contratto per l'energia elettrica ad uso domestico, sarà fondamentale avere dietro il codice fiscale e la carta d'identità (cartacea o elettronica) della persona a cui verrà intestato e il codice POD o numero Eneltel, d'aiuto per trovare e attivare il contatore dell’energia elettrica. Qualora il contratto fosse del gas, sarà necessario avere il codice PDR.

E per fare l'attivazione di un contratto energia online, dal sito Enel Energia? Facilissimo, chiedi in poco tempo una copia: ti sarà inviata a casa ed è da restituire dopo averla firmata.

Sarà anche necessario essere pronto con tutta la modulistica che attesti la regolare fruizione o proprietà del palazzo per cui stai chiedendo l’attivazione, in questo caso specifico nella città di Comiso o all'interno della municipalità.

La voltura contratto Enel

Nel caso in cui tu sia interessato fare un cambio di intestazione su un contratto di fornitura precedentemente stipulato, dovresti inoltrare la richiesta per la cosiddetta voltura. A seguire, cambierà l'intestatario del contratto e la fornitura di luce e gas non verrà fermata.

Se desiderassi attuare la voltura della fornitura, procurati diverse informazioni, prima di rivolgerti ad un punto Enel poco lontano da te o di riempire i campi dei moduli necessari sul sito web di Enel Energia: il nome e il cognome di chi ha inserito le proprie info personali per l'intestazione, l'indirizzo dell’immobile, i numeri del contatore e il codice POD (acronimo di Point Of Delivery), presente di solito sulle precedenti bollette.

Ciò che si deve spendere per una voltura gas e luce cambia parecchio rapportandosi alle regole del mercato di riferimento desiderato: a prescindere dalla scelta fatta, ci sono da spendere 26,13€ per gli oneri amministrativi, più il deposito per la cauzione + IVA. Per chi è parte del mercato a maggior tutela si aggiungono inoltre una spesa fissa pari a 23€ più 16€ per il bollo, mentre per quel che concerne il mercato libero dell'energia e del gas la somma è sancita in modo univoco dai fornitori selezionati.

Subentro contratti Enel Energia

Al fine di riattivare da zero i contatori che prima erano attivi dentro all'edificio devi fare un procedimento di subentro. Dopo aver concluso il procedimento, i due contatori luce e gas verranno riattivati in totale sicurezza.

Se il tuo obiettivo fosse attivare un subentro energia&gas in un punto Enel Comiso oppure via internet, sii consapevole del fatto che tutte le informazioni da portare con te sono uguali a ciò che è richiesto per una voltura luce e gas: l'indirizzo dell’immobile, il POD, i dati anagrafici aggiornati di colui che si è intestato il contratto e la lettura del contatore.

I costi del subentro sono proprio come quelli menzionati prima e sono impostati unicamente dal regime di mercato selezionato: in ambedue le varianti bisognerà corrispondere 26,13€ di oneri amministrativi insieme al deposito cauzionale + IVA; per il regime a maggior tutela sono da considerare anche un altro contributo fisso pari a 23€ e 16€ di bollo, mentre per il regime di mercato libero la somma extra per oneri commerciali è determinata in via esclusiva dal fornitore scelto. Tenuto conto delle tempistiche tecniche del caso, è preferibile riempire i campi della procedura guidata di subentro con 3-4 settimane di anticipo rispetto a quando ci sarà lo spostamento della residenza.

In base all’impianto, il costo da mettere in conto si sposta dai 270€ e non di più di 1590€. Ancora prima di sottoscrivere un contratto sarà essenziale esaminare una ad una le diversità tra il mercato libero ed il mercato tutelato.

Costi mercato libero

Il mercato libero dell'energia elettrica va identificato come il risultato di un processo avviato nello specifico nel marzo 1999 con il decreto realizzato da Bersani e chiuso definitivamente ad agosto 2017, mediante l'approvazione del DDL Concorrenza (Legge 4 agosto 2017, n. 124) da parte del Senato della Repubblica italiana.

I prezzi previsti dal regime del mercato libero vengono valutati al 100% dalle aziende fornitrici di gas ed energia elettrica, che possono concorrere in modo libero. Tutto ciò equivale a dire che i contratti nel mercato della corrente per uso domestico appartengono a diverse fasce di prezzo, concedendo al cliente più scelta.

I costi da gestire per i servizi di gas ed energia elettrica dovrebbero essere verosimilmente più accomodanti di quelli a maggior tutela, vista la minore sorveglianza in mano ai diversi fornitori.

Costi Mercato Tutelato

Il mercato di maggior tutela dell'energia, se paragonato al mercato libero dell'energia elettrica, si distingue per i prezzi lievemente maggiori per un particolare specifico: il costo della materia prima, l'energia, viene stabilito ogni novanta giorni in base alle decisioni dell'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti (ARERA); i moltissimi gestori che appartengono anche al mercato di maggior tutela dell'energia non possono infrangere tutto ciò.

Questa variabilità minima, in cui la cifra per la componente energia e gas si calcola in modo indipendente dalle oscillazioni del mercato garantisce il più delle volte, per le spese previste per ogni contratto, un potenziale risparmio nel tempo.

Il regime del mercato di maggior tutela finirà tra non molto tempo: la scadenza è il 01/01/2021 per tutte le piccole e medie imprese e un anno esatto dopo per gas ed elettricità ad uso domestico.

Contatti Nazionali Enel

Cosa si può fare per essere aiutati da Enel Energia se mai ci fossero problematiche di vario tipo? Le alternative tra cui poter decidere sono numerose: scopriamo insieme quali. Nel caso preferissi richiedere assistenza fisica, il nostro consiglio è di andare in uno dei tanti centri Enel Comiso; i contatti via telefono di Enel, invece, sono quelli seguenti:

I numeri Fax Enel a disposizione puoi consultarli qui sotto:

I contatti social Enel a cui inviare un messaggio potrai trovarli qui di seguito:

Ma non finisce qui: sappi che c'è la possibilità di servirsi di tutte le differenti funzioni sul sito ufficiale Enel come ulteriore forma di assistenza. Nella tua pagina personale dell'applicazione MyEnel, in cui entrerai una volta che ti sarai autenticato, ti viene data la possibilità di contattare dei funzionari capaci, quando vuoi, per leggere dati importanti come, facendo qualche esempio, la situazione delle bollette, lo stato d'utenza e la scheda personale.

Il fac-simile con cui fare reclami, all'interno della tua area personale dell'applicazione MyEnel, viene utilizzato per mettere in evidenza eventuali criticità che riguardano la rete che alimenta la fornitura. Cambiando argomento, il sito web di Enel prevede una chat come strumento di assistenza clienti, per chi vuole parlare con un dipendente qualificato anche via telefono. Facciamo riferimento ad un servizio valido sia per i clienti che per i semplici visitatori.

Al fine di ricevere un ulteriore supporto da Enel Energia si può per fortuna interrogare Elena, il chatbot preposto del gruppo: usando WhatsApp, Telegram o Facebook Messenger tutti possono fare domanda per attivazione e soluzioni per il saldo delle bollette, lettura dei numeri del contatore e anche test sulla regolarità della fornitura.

Nel caso avessi intenzione di inviare uno o più documenti, ti ricordiamo che c'è l'opportunità di recarsi direttamente nei centri Enel Comiso; in alternativa esiste una casella postale ufficiale a cui spedire la documentazione: Casella Postale 8080 - 85100 Potenza.

Top