Enel Genova: scopri con noi gli sportelli più vicini

Nel punto Enel Genova più vicino potrai fare il subentro e risolvere i bisogni dell'utenza. Guarda adesso info utili e costi!

ENEL, Ente Nazionale per l'Energia Elettrica, è sicuramente la più grande azienda di corrente elettrica e gas per uso domestico, la quale interagisce con i cittadini tramite numerosi punti vendita collocati in differenti aree in modo da poter rispondere alle varie esigenze dei cittadini.

Enel Genova

Punti Enel Genova o nei dintorni

Per attivare un contratto, richiedere un subentro, una nuovo allaccio o una voltura, entrando in un centro Enel Energia Genova potrai parlare con un dipendente con molti anni di esperienza sul campo che ti consiglierà al meglio in modo da trovare la giusta soluzione per i tuoi problemi contrattuali.

Chiaramente il punto di forza dei centri Enel Genova consiste nel fatto di poter fare a meno delle telefonate con i centralini ed essere supportati da un commesso fisico con il quale comunicare.

Fortunatamente ci sono numerosi punti Enel Genova, pertanto non dovrai fare altro che richiedere assistenza a uno facilmente raggiungibile da casa tua.

Disdire un contratto nei punti Enel Genova

Qualora avessi l'intenzione di disdire un contratto nei centri Enel Genova o in zone vicine, avresti diverse possibilità a tua disposizione. La disdetta di un contratto è ritenuta valida se inoltrata tassativamente solo dall'intestatario legale.

Dopo che avrai scelto il punto Enel Genova più vicino a te, potrai andarci per compilare i moduli da consegnare per richiedere la disdetta e, considerando i numerosi punti Enel presenti sia a Genova sia nel resto della regione, non avrai problemi a trovare l'ufficio più comodo a te così da avere in poco tempo la risposta su misura per le tue esigenze.

Potresti in alternativa fare la stessa richiesta con i numeri previsti: nell'eventualità in cui il tuo contratto si trovasse in un regime di Mercato Tutelato, il numero verde con cui metterti in contatto sarebbe 800.900.800, mentre nel caso avessi aderito al Mercato Libero, il numero verde a cui telefonare sarebbe 800.900.860.

Se invece scegli di mandare un messaggio tramite fax, puoi digitare il numero 800.046.311. Per le chiamate dall'estero il numero da comporre è +39 0664511012.

Se desideri effettuare correttamente una qualsiasi disdetta sul portale ufficiale di Enel potrai eseguire i vari passaggi direttamente dalla tua area dell'app MyEnel, dopo aver fatto l'accesso inserendo pin o password, e ti basterà seguire la procedura guidata per stoppare il contratto di fornitura senza sbagliare alcun passaggio.

Come attivare un nuovo contratto Enel Genova

Per la procedura di attivazione di un nuovo contratto per la corrente elettrica ad uso domestico,dovrai avere il codice fiscale e la carta d'identità della persona intestataria e il codice POD o PDR o il numero Eneltel, d'aiuto per individuare e ripristinare nuovamente il contatore.

In seconda battuta potresti fare un'attivazione del contratto inserendo i tuoi dati di accesso sul sito ufficiale di Enel Energia e, appena avrai concluso il procedimento guidato, troverai una copia del contratto che dovrai compilare e trasmettere a Enel Energia debitamente firmata.

Dovrai anche presentare l'apposita modulistica che attesti la regolare fruizione o proprietà della casa per cui stai chiedendo l’attivazione.

Voltura del contratto Enel Energia

La voltura è necessaria quando, all'interno dell'abitazione dove si vuole avere la fornitura, è presente un precedente contratto e sia contatore del gas sia quello della luce sono attivi. Richiedere una voltura è, ad oggi, l'unica alternativa per poter modificare il contratto attuale senza per forza disattivarlo, sostituendo tutti i dati relativi all'intestatario dove necessario.

Per fare un'attivazione di una voltura gas ed elettricità in un punto Enel o direttamente online, sarà di primaria importanza avere a portata alcuni dati: l'ubicazione della residenza, il codice POD (l'analogo del "codice fiscale" di un'utenza) o PDR d'aiuto per individuare il contratto attuale, i dati anagrafici aggiornati del titolare del contratto e la lettura del contatore.

Il pagamento da effettuare per l'iter di voltura della luce e del gas varia a seconda dell'offerta del regime di Mercato scelto: in entrambe le forme occorrerà pagare 26,13 € per gli oneri amministrativi, insieme al deposito cauzionale + IVA. Per chi appartiene al Mercato Tutelato ci sono poi un contributo di 23 € più 16 € per il bollo, mentre per il regime di Mercato Libero dell'energia e del gas la tassa aggiuntiva destinata agli oneri commerciali è determinata dagli stessi gestori scelti.

Subentro contratto Enel Energia

Il subentro è adatto esclusivamente nel caso in cui, dentro all'alloggio in oggetto, sia il contatore della luce sia quello del gas sono già installati ma inattivi. Questa tipologia di procedimento è il solo mezzo per riattivare le utenze non più attive, in modo che tu possa attivare il servizio in poco tempo.

Le informazioni da avere a portata se vuoi attivare un subentro di energia elettrica e gas sono uguali a quelle richieste per un procedimento di voltura, ovvero l'indirizzo specifico della dimora, il nome del vecchio proprietario della fornitura, la lettura dei numeri del contatore e il codice POD. Una volta ottenute tutte le carte e le info, riuscirai facilmente a avviare il procedimento di subentro.

I costi previsti dell'iter di subentro sono al pari di quelli menzionati in precedenza e sono deliberati esclusivamente dal mercato in cui si rientra: in ogni caso dovrai versare 26,13 € di oneri amministrativi uniti al deposito cauzionale + IVA, poi per il regime di Maggior Tutela dovrai sostenere un ulteriore contributo di circa 23 € e 16 € di bollo, mentre invece per quanto riguarda il Mercato Libero la quota extra per oneri commerciali è stabilita unicamente dal fornitore scelto. In merito alle tempistiche in essere, ti consigliamo di richiedere i moduli per il subentro con un paio di mesi in anticipo rispetto alla data di cambio della residenza.

Per un impianto nella media, le cifre passano da non meno di 260 € circa per un massimo di 1670 € e, prima di sottoscrivere qualsiasi cosa, è di primaria importanza apprendere la lista delle caratteristiche differenti del regime di Mercato Libero dell'energia e di quello a Maggior Tutela.

Costi per il Mercato Libero

Il pensiero di proporre un regime di Mercato Libero dell'energia e del gas è la naturale conseguenza di un processo di liberalizzazione che è stato intrapreso al termine degli anni '90, nello specifico nel marzo 1999. Tale iter, nato dal decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79, è conosciuto come decreto Bersani e si è concretizzato nell'agosto 2017 mediante l'entrata in vigore della Legge 4 agosto 2017, n. 124, detta DDL Concorrenza, dal Senato della Repubblica.

I prezzi previsti dal regime del Mercato Libero dell'energia vengono fissati nella loro totalità dalle diverse realtà che gestiscono la fornitura di gas ed energia, che possono concorrere in modo libero: questo vuol dire che i contratti di fornitura disponibili sul mercato per quanto riguarda la corrente elettrica e il gas per uso domestico presenteranno costi differenti, offrendo al cliente più scelta.

I costi totali per il servizio di energia e gas dovrebbero essere assolutamente più economici di quelli del regime a Maggior Tutela, vista la libertà permessa ai fornitori attivi.

Costi del Mercato Tutelato

Il regime del mercato di Maggior Tutela, se si pone a confronto con il regime di Mercato Libero, è noto per avere prezzi più impegnativi e questa è la causa: il prezzo della materia prima, l'energia, si stabilisce trimestralmente in base alle decisioni dell’ARERA o Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti e i vari fornitori di luce e gas che hanno scelto il regime del Mercato di Maggior Tutela sono tenuti a sottostare a questa norma.

Questa prevedibilità, per cui il costo della componente energia e del gas si calcola in modo indipendente dalle oscillazioni del Mercato permette talvolta, per le cifre da pagare per un contratto standard, di avere un potenziale risparmio sull'ammontare della bolletta.

Il Mercato di Maggior Tutela dell'energia verrà interrotto da qui a poco: la data sarà il 1° gennaio del 2023 per i cittadini.

Quali sono i contatti degli uffici Enel Energia?

Ecco i numeri Fax dello spazio Enel Energia attivi:

Ecco i contatti social dello spazio Enel Energia operativi:

Prima di chiudere il discorso, vogliamo ricordarti che hai l'opportunità di usare numerose opzioni sul sito ufficiale Enel come ulteriore forma di assistenza clienti. Nella tua sezione personale MyEnel, quando avrai effettuato l'accesso, ti sarà possibile infatti farti assistere da un addetto all'assistenza, qualsiasi cosa tu abbia bisogno, in modo da essere sempre aggiornato su dati utili tipo lo stato delle bollette, la scheda personale e lo stato d'utenza.

Il modello reclami, inserito nell'area personale MyEnel, va usato nel caso in cui riscontrassi eventuali problemi che riguardano la rete che alimenta la fornitura, e devi inoltre sapere cheil portale web ufficiale contiene anche una chat istantanea per l'assistenza clienti, attiva per chi vuole parlare con personale professionale comodamente da casa. Questa opportunità è a disposizione di tutti, clienti e non.

Per avere assistenza da parte dello spazio Enel Energia si può inoltre usufruire di Elena, il chatbot sempre attivo del gruppo: grazie all'applicazione Telegram, Facebook Messenger o WhatsApp riuscirai, in modo facile e veloce, a chiedere attivazioni e pagamenti relativamente alle bollette, autolettura dei numeri sul contatore e anche eventuali controlli sul normale funzionamento delle forniture.

Ecco le sedi di punti Enel Genova:

Rimanere al passo con gli orari aggiornati del Punto Enel Genova è importante, quindi contatta l'ufficio a te più comodo telefonicamente oppure invia una mail per sapere quando puoi recarti allo sportello.

Top