Enel Ginosa: gli store più vicini a te

Stai cercando un punto Enel Ginosa per subentrare o attivare un'utenza? Individua con noi quello in zona!

La società di gestione di luce e gas Enel S.p.a. dialoga con ciascun utente tramite centinaia di centri di customer care, e ha la possibilità di prestare aiuto a tutti i clienti senza alcuna eccezione.

punto Enel a Ginosa o nei dintorni

Per attivare, fare una voltura o un subentro, o anche presentare un reclamo il centro Enel Energia più vicino a Ginosa saprà come aiutarti: dentro troverai ad aspettarti personale capace, che ti consiglierà al meglio per trattare possibili ostacoli che nascono dopo la firma del contratto.

Avvalendoti di questo stratagemma non rischierai di incappare in attese infinite per ricevere una risposta, tutt'altro che impossibile nel momento in cui ti rivolgi a un call center o se mandi messaggi via mail.

Esistono ovviamente numerosi centri Enel presso Ginosa e la decisione migliore è chiamarne uno nei tuoi paraggi.

Come disdire contratto Enel a Ginosa

Nel caso tu stia pensando di eliminare un contratto Enel Energia, tieni a mente che se alloggi a Ginosa potrai avvalerti di una serie di opzioni. Innanzitutto, è indispensabile ricordare che nessuno tranne colui a cui è intestato il contratto potrà stoppare la fornitura.

Dopo averlo trovato grazie al nostro sito, potrai passare in un punto Enel a Ginosa e recuperare il modulo che ti serve per la disdetta. Ti ricordiamo che Enel può contare su diverse centinaia di punti in ogni area del Paese.

Potresti anche in seconda battuta fare la stessa richiesta con i numeri di telefono dedicati al customer care: nel caso avessi aderito al regime di maggior tutela, il numero verde da utilizzare sarebbe 800.900.800; invece, nell'istante in cui fossi dentro ad un regime di mercato libero, il numero da digitare sarebbe 800.900.860.

Se sei più comodo a inviare un fax, puoi utilizzare il numero 800.046.311; per finire, per telefonate se abiti all'estero il numero +39 066.451.1012 è quello inserito sul sito web di Enel.

Puoi, infine, provare ad accedere nella tua area personale MyEnel sul sito web di Enel energia e completare in un secondo quel che serve per disdire.

Come attivare un contratto nuovo Enel a Ginosa

E per fare l'attivazione di un contratto di fornitura con Enel Energia? Semplicissimo: trova un momento libero per recarti in un punto Enel Ginosa e compilare i fogli richiesti. Se ti stai chiedendo quale sia il punto più comodo per te, potrai trovarlo sul sito web di Enel Energia.

Per la procedura d'attivazione di un nuovo contratto per la corrente elettrica ad uso domestico, sarà di fondamentale importanza portarti dietro il codice fiscale e la carta d'identità (cartacea o elettronica) della persona a cui verrà intestato e il codice POD o numero Eneltel, d'aiuto per identificare e ripristinare nuovamente il contatore dell'energia. Tuttavia se fosse del gas, dovresti presentare il codice PDR.

In seconda battuta potresti procedere ad un'attivazione loggandoti sul sito ufficiale Enel Energia. In tal modo otterrai una copia del contratto, da presentare indietro firmata.

Ricorda anche questo: è necessaria una copia del modello che attesti la regolare fruizione o proprietà dell’immobile, scrivendo Ginosa dove leggi la dicitura "comune"."

Voltura di un contratto Enel

Una voltura è richiesta soltanto se, dentro all'edificio per cui stai chiedendo l’attivazione, è presente un contratto ancora in corso e il contatore gas e la luce stanno ancora andando. Passare attraverso la voltura è, ad oggi, l'unica soluzione per aggiornare a dovere il contratto esistente senza doverlo fermare, correggendo opportunamente ognuno dei singoli dati dell'intestatario dove necessario.

Se volessi concludere correttamente la voltura, sono necessari diversi dati, prima ancora di entrare in uno spazio Enel vicino a casa o di richiedere quel che serve sul portale: il nome e il cognome dell'intestatario legale del contratto, l'indirizzo corretto dell'appartamento, i numeri del contatore e il codice POD (acronimo di Point Of Delivery), che puoi trovare su una bolletta passata.

A quanto ammonta, però, la spesa per volturare la fornitura di elettricità e gas? Bisogna considerare due importi di pagamento invariabili e uno che varia, basandosi sulla tipologia di mercato di riferimento voluto. Le voci di pagamento che non cambiano sono: 26,13€ per gli oneri amministrativi più il deposito della cauzione + l'imposta sul valore aggiunto. Per il regime di mercato libero dell'energia e del gas il fornitore scelto delibera una quota extra per oneri commerciali; il regime di mercato tutelato, per finire, ha anche una quota che non cambia di 23€ e 16€ di bollo.

Subentro contratto Enel

È richiesto di procedere attraverso il subentro nell'istante in cui, dentro all’immobile a cui fa riferimento il contratto, entrambi i contatori di gas e luce sono inattivi ma già in loco. Una prassi di questo genere si rivelerà utile per attivare di nuovo i contatori spenti in passato, con l'intento di avviare di nuovo le forniture al 100%.

Se l'obiettivo è attivare un subentro gas ed energia in un punto Enel Ginosa oppure mediante web, ricorda che le informazioni da avere dietro sono le stesse di quanto richiesto da una voltura luce e gas: l'indirizzo corretto di casa, il codice Point of Delivery, detto POD, il nome dell'intestatario attuale e la lettura dei numeri del contatore.

I prezzi di una procedura di subentro sono identici a quelli richiesti da una qualsiasi procedura di voltura e sono decisi univocamente dal mercato di riferimento per cui si opta: di norma ci sono da pagare 26,13€ di oneri amministrativi uniti al deposito cauzionale + IVA; per il regime a maggior tutela sono da contare un contributo pari a 23€ e 16€ di bollo, mentre per il regime di mercato libero dell'energia la tassa extra è impostata unicamente dal fornitore selezionato. Parlando delle tempistiche burocratiche, sarebbe raccomandabile iniziare subito i moduli per subentrare, con un po' di anticipo rispetto a quando ci sarà lo spostamento.

In base all’impianto preso in considerazione, l'importo da pagare è stimato all'incirca dai 310€ ad un massimo di 1600€. Prima di firmare qualsiasi cosa, però, è indispensabile sapere una ad una le caratteristiche differenti del regime di mercato libero e del mercato a maggior tutela.

Costi mercato libero

Tra questi, il primo mercato si identifica come risultato finale di un procedimento di liberalizzazione che si è intrapreso nello specifico nel marzo 1999 con il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79, detto decreto Bersani e perfezionato nel 2017, ad agosto, attraverso l'entrata in vigore del DDL Concorrenza (Legge sulla Concorrenza n. 124/2017) da parte del Senato.

I costi che riguardano il mercato libero dell'energia sono gestiti solo dalle aziende che gestiscono gas ed energia elettrica, potendo competere liberamente. Questo vuol dire che i contratti di fornitura sul mercato di energia elettrica e gas appartengono a diverse fasce di prezzo, offrendo al cliente l'opportunità di scegliere il compromesso più competitivo.

I costi da pagare per i servizi di gas ed elettricità sono quasi sempre più abbordabili di quelli a maggior tutela, data la maggiore libertà dei fornitori in campo.

Costi Mercato Tutelato

Il mercato tutelato, se paragonato al regime di mercato libero dell'energia e del gas, è noto per avere costi meno vantaggiosi a causa di un aspetto particolare: il prezzo della materia prima, l'energia, viene sostituito trimestralmente a seconda di quanto stabilito dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti, meglio conosciuta come ARERA; i diversi gestori di gas e luce che hanno scelto di agire anche nel regime del mercato di maggior tutela non devono violare tale direttiva.

Questa prevedibilità, per cui il costo per l'energia non dipende dai meccanismi del mercato porta il più delle volte, per le spese da pagare per un contratto, un risparmio tangibile sull'ammontare complessivo.

Il regime del mercato tutelato cesserà prossimamente: la data stabilita è il primo giorno di gennaio 2021 per tutte le piccole e medie imprese e un anno dopo per utenze domestiche.

Contatti Nazionali Enel

Quali sono i mezzi per interfacciarsi con Enel se mai ci fossero dubbi? Le possibilità, di sicuro, sono molteplici: a breve scoprirai tutte quelle a disposizione. Se avessi bisogno di assistenza fisica, suggeriamo di recarti nei punti Enel Ginosa; i contatti via telefono di Enel, invece, li puoi trovare di seguito:

I numeri Fax Enel a disposizione li puoi trovare qui di seguito:

I contatti social Enel operativi potrai consultarli qui di seguito:

Concludendo, sappi che hai l'occasione di sfruttare le differenti funzioni sul sito ufficiale Enel al fine di ricevere assistenza. Nella tua area riservata MyEnel, dopo aver inserito nome utente e password, hai la possibilità di chiamare dei tecnici professionali, per ogni inconveniente, per esaminare dati utili come lo stato delle bollette, la scheda personale e lo stato d'utenza.

Il modello fac-simile da compilare per presentare un reclamo, che trovi sempre nella tua sezione dedicata MyEnel, serve per evidenziare la presenza di problematiche inerenti alla linea di fornitura. Come ultima cosa, il portale di Enel Energia possiede un servizio clienti tramite chat istantanea, per parlare con dei funzionari qualificati comodamente da casa. Facciamo riferimento ad un'opportunità disponibile per tutti, clienti e non.

Come ulteriore mezzo di assistenza clienti da Enel potrai tranquillamente fare le domande a Elena, il chatbot dedicato dell'ente: digitando su Facebook Messenger, Telegram o WhatsApp sarà possibile ricevere maggiori info su metodi di pagamento delle bollette, lettura dei numeri sul contatore e altresì test sullo stato di attivazione della fornitura.

Nel caso avessi intenzione di inviare moduli, ma anche di documenti di vario tipo, un altro vantaggio è la possibilità di andare in un centro Enel Energia a Ginosa; altrimenti, c'è la possibilità di usare una casella di posta ufficiale: Casella Postale 8080 - 85100 Potenza.

Top