Enel Orvieto: gli store più vicini a te

Nel punto Enel Orvieto più vicino puoi fare un subentro e porre domande sull'utenza. Guarda subito news utili e costi!

Il gestore Enel Energia interagisce con ogni utente appoggiandosi a centinaia di aree di assistenza, avendo quindi i mezzi per provvedere a tutti i clienti indipendentemente dalla città o regione di residenza.

punto Enel a Orvieto o nei dintorni

Per fare un'attivazione, chiudere, e richiedere una voltura o un subentro il punto Enel Energia a Orvieto saprà come aiutarti: entrando ti potrai confrontare con un operatore con anni di esperienza sul campo, così da trovare una soluzione per i diversi problemi presenti sul contratto.

Con questi sportelli eviterai facilmente una telefonata interminabile, qualcosa che accade spesso nel momento in cui ti affidi a un call center e perfino quando decidi di inviare semplicemente un'email.

Senza dubbio sono presenti tanti centri Enel nei dintorni di Orvieto e l’unica cosa da fare è richiedere assistenza ad uno nel tuo vicinato.

Come disdire contratto Enel a Orvieto

Nel caso la tua idea sia quella di azzerare un contratto di Enel, senz'altro presso Orvieto puoi usufruire di alcune opzioni. Come prima cosa, è importante sapere che soltanto il titolare del contratto potrà stoppare la fornitura.

Una volta deciso il punto Enel Orvieto più facile da raggiungere, potrai andarci e riempire i documenti per disdire. Considerando il fatto che è possibile sfruttare numerosi punti Enel da Nord a Sud, non dovresti trovare complicato disdire un contratto, nel comune di Orvieto o in un paese vicino.

Se hai firmato un contratto nel mercato libero dell'energia, potrai contattare il numero ufficiale dell'assistenza: 800900860; se il tuo gestore appartiene al mercato tutelato, invece, puoi parlare con un operatore contattando il numero 800900800.

Nel caso preferissi comunicare via fax, puoi usare il seguente numero: 800046311; per concludere, se abiti in un Paese diverso dall'Italia il numero +39 066.451.1012 è quello giusto.

La tua ultima opzione sarebbe fare l'accesso dentro all'area personale sul sito ufficiale Enel e compilare in un secondo la procedura guidata di disdetta.

Come attivare un nuovo contratto Enel a Orvieto

Per l'attivazione di un contratto di fornitura con Enel Energia, trova un momento libero per andare in un centro Enel Energia Orvieto e compilare la modulistica richiesta. Se ti interessa sapere qual è il centro vicino a casa tua, visita il nostro portale.

E per fare l'attivazione di un contratto del gas Enel? Semplice: bisogna essere provvisti di codice fiscale e carta d'identità del proprietario del nuovo contratto e, per concludere, il codice "Punto di Riconsegna", unico per ogni contatore. Per l'energia elettrica, invece, serve possedere il codice POD (Point of Delivery) o il numero Eneltel.

Volendo puoi procedere ad una stipula e attivazione facendo l'accesso con i tuoi dati personali sul sito ufficiale di Enel Energia. Quando avrai finito il procedimento guidato ti riporteremo una copia del contratto, da compilare e riconsegnare.

In più, c'è anche bisogno di una trascrizione del contratto che attesti la regolare fruizione o proprietà dell’immobile, scrivendo Orvieto all'interno dell'apposito spazio.

Voltura del contratto Enel

Se avessi in progetto di cambiare l'intestatario di un contratto di fornitura precedentemente stipulato, quello che devi fare è richiedere un'operazione detta voltura. Successivamente, verrà realizzato il cambio dell’intestatario del contratto luce e gas senza che i contatori siano disattivati.

Se desiderassi effettuare in modo corretto la voltura, dovrai procurarti alcuni dati, prima di andare in un centro Enel con orari comodi o di attivare i moduli che ti servono sul sito ufficiale: i dati aggiornati di chi si è intestato il contratto, l'indirizzo preciso dell’immobile, i numeri del contatore e il codice POD, immediatamente individuabile in bolletta.

Quello che si deve pagare per qualsiasi procedura di voltura energia elettrica e gas si rinnova basandosi sull'offerta del mercato di fornitura scelto: in entrambe le varianti ci saranno da pagare 26,13€ di oneri amministrativi, uniti al deposito per la cauzione + IVA. Per chi opera nel mercato di maggior tutela si aggiungeranno inoltre un'ulteriore spesa di 23€ oltre a 16€ per il bollo, mentre per quel che concerne il mercato libero dell'energia e del gas la quota destinata agli oneri commerciali è a discrezione univocamente dei fornitori selezionati.

Subentro contratti Enel Energia

Per far riprendere da zero i contatori attivi in precedenza all'interno dell’immobile è opportuno avviare un procedimento di subentro dell'utenza. Fatto ciò, i contatori gas e luce si accenderanno in modo regolare.

I diversi dati utili se volessi fare l'attivazione di un subentro gas ed elettricità coincidono con ciò che viene domandato per una procedura di voltura: indirizzo specifico dell'alloggio, dati privati di colui che si era intestato il contratto, cifre del contatore e codice POD (Point of Delivery). Una volta ottenuti tutti i documenti e le info, potrai in modo facile e veloce portare a termine il trasferimento dell'utenza in un punto Enel Orvieto.

I costi da sostenere del subentro sono all'incirca come quelli della procedura di voltura qualsiasi e dipendono esclusivamente dal mercato: in ambedue le varianti bisognerà versare 26,13€ di oneri amministrativi più il deposito cauzionale + IVA; per il regime di mercato tutelato si aggiungeranno un ulteriore contributo pari a 23€ e 16€ di bollo, mentre per quel che concerne il regime di mercato libero dell'energia la quota aggiuntiva è valutata dal fornitore selezionato. Viste e considerate le tempistiche burocratiche obbligatorie, sarebbe meglio riempire subito i campi di quel che serve per subentrare, con il dovuto anticipo rispetto a quando avverrà lo spostamento.

Per un impianto di buona qualità, il costo complessivo è stimato da una cifra minima di 300€ circa sino ai 1580€. Prima di procedere, però, è fondamentale imparare tutti i particolari differenti tra il mercato libero e del regime di maggior tutela.

Costi mercato libero

Il primo mercato è frutto di un procedimento di liberalizzazione iniziato precisamente il 16 marzo 1999 con il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79, conosciuto come decreto Bersani e compiuto in modo definitivo nel 2017, il 4 agosto, attraverso la ratifica della Legge sulla Concorrenza n. 124/2017, più nota come DDL Concorrenza, del Senato della Repubblica italiana.

I prezzi che riguardano il regime del mercato libero sono stabiliti unicamente dalle diverse realtà che gestiscono la fornitura di gas ed energia, concorrendo liberamente. Questo comporta che i contratti disponibili nel mercato di gas&luce per uso domestico sono caratterizzati da costi differenti con una maggiore scelta per il cliente.

I costi da pagare per la fornitura di energia elettrica sono tendenzialmente più abbordabili rispetto al regime di mercato tutelato, vista la regolamentazione più flessibile consentita ai vari fornitori.

Costi Mercato Tutelato

Il regime del mercato di maggior tutela, se posto a confronto con il mercato libero, si caratterizza per costi più impegnativi per un motivo preciso: il costo dell'energia viene stabilito ogni 90 giorni in base alle decisioni dell'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti, meglio conosciuta con la sigla ARERA; tutti i gestori di forniture di luce e gas che si muovono anche in questo mercato devono sottostare a tale regola.

Questa scarsa variabilità, nella quale la cifra della materia luce&gas non è dipendente dalle variabili di mercato garantisce il più delle volte, nei pagamenti da sostenere per un contratto, un potenziale risparmio.

Il servizio di maggior tutela verrà abolito nel giro di poco tempo: la data scelta è fissata al 1° gennaio del 2021 per le varie PMI e l'1/1/22 per i privati.

Contatti Nazionali Enel

Come si può fare per entrare in contatto con Enel Energia nel caso di problemi di vario tipo? Le alternative disponibili sono più di una: ecco quali. Nel caso preferissi assistenza fisica, il nostro suggerimento è di andare in uno dei tanti centri Enel Orvieto; i contatti via telefono di Enel Energia, invece, puoi leggerli di seguito:

I numeri Fax Enel operativi li trovi qui:

I contatti social per inviare un messaggio li puoi trovare qui sotto:

Infine, ti ricordiamo che c'è la possibilità di entrare nel sito web di Enel come forma di assistenza. Nella tua sezione riservata MyEnel, dopo aver inserito pin o password, puoi sentire dei professionisti molto preparati, in caso di problemi, per esaminare alcuni dati come, facendo qualche esempio, stato di utenza, bollette e scheda generale del cliente.

Il modulo pensato per presentare un reclamo, all'interno della tua pagina personale dell'applicazione MyEnel, va impiegato nel caso notassi eventuali problematiche riguardanti la linea di fornitura. Poi, il portale di Enel possiede anche una chat come servizio clienti, per comunicare con un addetto preparato anche a distanza. Facciamo riferimento ad una risorsa disponibile per tutti, clienti e non.

Per avere un'ulteriore assistenza clienti da Enel Energia in un attimo puoi porre le tue domande a Elena, il bot predisposto della società: aprendo Telegram, WhatsApp o Facebook Messenger si può ottenere informazioni in merito a attivazioni di bollette, lettura dei numeri del contatore e ancora su come verificare le forniture.

Nel caso tu debba trasmettere modulistica, oltre a varie tipologie di documenti, ricorda che hai un'interessante opportunità: quella di andare direttamente in un centro Enel Energia nella zona di Orvieto; se cerchi una soluzione alternativa, c'è una casella di posta ufficiale a disposizione di tutti: Casella Postale 8080 - 85100 Potenza.

Top