Enel Pagani: il punto più vicino a cui rivolgerti

A breve scoprirai l'indirizzo di un punto Enel Pagani vicino a casa per richiedere informazioni!

Il fornitore di energia Enel interagisce con ogni utente attraverso oltre 1000 punti di customer care, e ha perciò i mezzi per risolvere i dubbi di tutti i clienti al 100%.

punto Enel a Pagani o nei dintorni

In cosa consiste un punto Enel? Si presenta come un ufficio dedicato in cui ai clienti è possibile porre domande a un professionista capace, per risolvere i problemi di un qualsiasi contratto Enel. Se hai necessità di fare una voltura o un subentro o anche inoltrare un reclamo, il punto Enel Pagani ti dirà il percorso da seguire.

Per mezzo di consulenti di questo genere potrai fare a meno di attese infinite per ricevere una risposta, una seccatura molto comune se ti vuoi affidare a un call center e perfino se mandi una semplice mail.

Non devi più aspettare, sono nati moltissimi punti Enel Pagani: quando potrai, richiedi assistenza ad uno di questi, possibilmente non lontano da casa tua!

Disdire un contratto Enel a Pagani

Se tu decidessi di presentare disdetta per un contratto di Enel nella città di Pagani e zone vicine, potresti avere una serie di opzioni. La disdetta di un contratto deve essere firmata tassativamente solo dal sottoscrivente.

Rintracciato il più vicino, potrai in un attimo entrare in un punto Enel a Pagani e ritirare il modulo pre stampato. Come avrai già letto, i più di mille punti Enel sono a disposizione in tutte quante le regioni.

In seconda battuta puoi prendere contatti con i numeri di telefono dedicati: nel caso tu avessi un contratto nel regime di mercato a maggior tutela, il numero verde da chiamare sarebbe l'800900800; nel caso dovessi aver sottoscritto un contratto nel regime di mercato libero dell'energia, il numero verde da contattare sarebbe 800900860.

Se dovessi chiamare dall'estero potresti semplicemente utilizzare il numero di telefono verde +39 066.451.1012. Considera che è possibile anche inoltrare un fax al numero dedicato: 800046311.

In ultima istanza, potresti fare l'accesso dentro alla sezione MyEnel sul sito internet Enel energia e riempire subito i campi della procedura guidata di disdetta.

Come attivare un contratto nuovo Enel a Pagani

Però se fossi nella situazione di dover attivare un nuovo contratto Enel, ti raccomanderemmo di recarti in un punto Enel Pagani poco lontano da te, facilmente individuabile dal nostro portale.

Se desideri attivare un nuovo contratto per la corrente elettrica, sarà importante essere fornito del codice fiscale e il documento d'identità dell'intestatario, il codice POD o numero Eneltel, utili per identificare il contatore presente. Però se il contratto fosse del gas, dovresti ricordare il codice PDR.

C'è anche l'opzione di procedere ad una stipula e attivazione scrivendo i tuoi dati sul sito ufficiale di Enel Energia. In questo modo ti verrà data una copia del contratto, da recapitare compilata e firmata.

Per un'attivazione corretta, è obbligatoria una trascrizione del contratto di affitto o proprietà dell'appartamento, ovviamente indicando Pagani nello spazio dedicato.

La voltura del contratto Enel energia

C'è bisogno della voltura nel momento in cui, dentro alla casa in oggetto, c’è già un contratto in corso e contatore gas e luce sono attivi. Richiedere una voltura è, dal punto di vista legale, la sola opzione per aggiornare il contratto esistente senza doverlo fermare, cambiando opportunamente il dato dell’intestatario nei vari campi.

Per fare l'attivazione di una voltura gas ed energia elettrica in un punto Enel o tramite internet, sarà importantissimo portarti dietro un tot di informazioni: la posizione del domicilio, il codice POD (Point of Delivery) per identificare il contratto, i nominativi dell'intestatario e la lettura del contatore.

Quanto si spende, però, volturare l'utenza di luce&gas? In questo caso, esistono due costi sempre identici più uno ulteriore che si modifica, rapportandosi alla tipologia di regime di mercato. Di seguito, le spese fisse: 26,13€ per gli oneri amministrativi e il deposito della cauzione + l'imposta sul valore aggiunto. Per il mercato libero dell'energia e del gas chi gestisce gas ed energia elettrica valuta una tassa extra destinata agli oneri commerciali; il regime di mercato tutelato, per finire, ha anche un pagamento fisso intorno ai 23€ e 16€ di bollo.

Subentro contratto Enel

Per riavviare da zero le utenze ora disattive dentro alla dimora bisognerà richiedere un iter di subentro. Così facendo, sia il contatore della luce che quello del gas verranno riattivati non appena possibile.

Tutti i dati da avere dietro per richiedere l'attivazione di un subentro energia elettrica e gas equivalgono a quanto richiesto da un procedimento di voltura luce e gas: indirizzo del domicilio o residenza, dati privati di colui che si era intestato la fornitura, lettura delle cifre del contatore e il codice Point of Delivery. Una volta ottenuti tutti i dati, avrai la possibilità di dare inizio a tale procedura in un punto Enel Pagani.

I costi per l'iter di subentro sono come quelli richiesti da una qualsiasi procedura di voltura e sono fissati unicamente dal regime di mercato per cui si opta: per entrambi i modelli saranno da corrispondere 26,13€ di oneri amministrativi uniti al deposito cauzionale + IVA; per il regime di mercato tutelato ci sono pure un ulteriore contributo fisso pari a 23€ e 16€ di bollo, mentre per il regime di mercato libero la cifra aggiuntiva è determinata unicamente dal fornitore scelto. Considerando le tempistiche burocratiche, sarebbe opportuno attivare subito i moduli di subentro, con un paio di mesi in anticipo prima del cambiamento di domicilio o residenza.

In base all’impianto considerato, le somme da versare passano da una cifra minima di 340€ circa fino a 1660€. Prima di aver firmato è di primaria importanza leggere uno ad uno i particolari differenti tra il mercato libero e del regime a maggior tutela.

Costi mercato libero

L'intenzione di dare vita a un mercato libero è l'esito finale di un processo di liberalizzazione che si è avviato verso la fine degli anni '90. Tale processo, che ha origine dal decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79, c'èosciuto come decreto Bersani, si chiude in maniera definitiva il 4 agosto 2017 mediante l'entrata in vigore del DDL Concorrenza dal Senato.

I prezzi che riguardano il regime del mercato libero sono scelti specificatamente dalle singole realtà che gestiscono le forniture di gas ed energia, che competono liberamente. Questo comporta che i contratti disponibili sul mercato della corrente per uso domestico saranno molteplici, con possibilità di scegliere le tariffe più vantaggiose da parte del cliente.

In aggiunta, aderendo al mercato libero dell'energia elettrica si può ottenere un beneficio da prezzi totali molto minori. Vuoi sapere perché? La libera concorrenza consentita ai fornitori in campo.

Costi Mercato Tutelato

Il mercato di maggior tutela dell'energia, se comparato al mercato libero dell'energia elettrica, prevede prezzi più alti e non per caso: il costo della materia prima, l'energia, viene cambiato ogni tre mesi a seconda di quanto stabilito dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti, meglio conosciuta con l'abbreviativo ARERA; i moltissimi gestori di forniture di luce e gas che appartengono anche al regime del mercato tutelato sono costretti a sottostare a questa norma.

Questo equilibrio, in cui la spesa per la componente gas ed elettricità si calcola in modo slegato dalle oscillazioni del mercato può garantire negli importi richiesti per un contratto standard, un risparmio sull'ammontare della bolletta.

Nonostante tutto questo, dovresti tenere presente il fatto che il mercato di maggior tutela dell'energia sfortunatamente verrà chiuso. Dal primo gennaio 2021, le diverse piccole e medie imprese saranno di conseguenza costrette a diventare attori del regime di mercato libero dell'energia elettrica. Per le utenze private, differentemente, è tutto prorogato a un esatto anno dopo.

Contatti Nazionali Enel

Come rivolgersi a Enel se mai ci fossero problematiche di vario genere? Le possibilità disponibili sono molteplici: ecco tutte quelle a disposizione. Se preferisci un servizio di assistenza fisica, suggeriamo di recarti nei punti Enel Pagani; i recapiti via telefono di Enel, invece, potrai consultarli qui di seguito:

I numeri Fax Enel operativi li puoi trovare qui di seguito:

I contatti social a cui mandare un messaggio potrai leggerli qui di seguito:

Infine, un altro aspetto positivo è l'opportunità di fare uso del sito Enel per avere assistenza. Nella tua sezione clienti su MyEnel, quando avrai inserito nome utente e password, ti viene data l'occasione di farti assistere da un operatore professionale, in caso di inconvenienti, per sapere quali sono alcuni dati come lo stato delle bollette, la scheda personale e lo stato d'utenza.

Il modello fac-simile necessario per i reclami, che trovi sempre nella tua sezione riservata MyEnel, serve per segnalare problematiche che riguardano la rete che alimenta la fornitura. Ecco un'ulteriore info: il sito di Enel Energia prevede una chat istantanea per l'assistenza clienti, per tutti coloro che vogliono comunicare con del personale in remoto. Ci riferiamo ad un'opzione valida sia per i clienti che per i semplici visitatori.

Come ulteriore forma di assistenza da parte di Enel Energia avrai l'occasione di conversare con Elena, il chat bot intelligente: tramite WhatsApp, Facebook Messenger o Telegram hai la possibilità di avere maggiori info in merito a attivazione e soluzioni di pagamento delle bollette, autoletture dei numeri del contatore e accertamenti dello stato della fornitura.

Per inoltrare moduli di reclamo o anche altri documenti, ti ricordiamo che esiste un'interessante opportunità: quella di recarsi direttamente nei centri Enelnei pressi di Pagani; se stai cercando una soluzione differente, c'è la possibilità di usare una casella postale ufficiale: Casella Postale 8080 - 85100 Potenza.

Top