Enel Ruvo di Puglia: lo store più vicino alla tua casa

Nel punto Enel Ruvo di Puglia più vicino puoi fare un subentro e risolvere i bisogni dell'utenza. Leggi adesso info e prezzi!

La multinazionale Enel qui in Italia è la prima impresa di elettricità e gas per uso domestico. È presente capillarmente con mille e più punti decentrati sul territorio, destinati a fornire risposta alle domande di chi vi accede.

punto Enel a Ruvo di Puglia o nei dintorni

Per una procedura di attivazione, disdettare, o anche effettuare subentri e volture il centro Enel Energia a Ruvo di Puglia è l'alternativa migliore: al centro assistenza avrai l'occasione di rivolgerti a un esperto abile, in grado di eliminare possibili ostacoli presenti sul contratto.

Chiaramente il beneficio dei punti Enel è che avrai la possibilità di saltare le noiose code al centralino ed essere supportati da un funzionario al loro interno.

Non attendere più, potrai ricevere tutte le info di cui hai bisogno grazie alla presenza di vari centri Enel Ruvo di Puglia: avvaliti immediatamente dell'esperienza di uno di loro e richiedi tutte le info di cui hai bisogno!

Come disdire contratto Enel a Ruvo di Puglia

Nel caso tu sia intenzionato a risolvere un contratto di Enel, di sicuro nella zona di Ruvo di Puglia avrai a disposizione molte occasioni. Al di là di tutto, è essenziale tenere a mente il fatto che nessuno tranne la persona a cui è intestato il contratto avrà la possibilità di cancellarsi dal servizio.

Con l'indirizzo sottomano ti sarà possibile indirizzarti verso un punto Enel a Ruvo di Puglia e farti dare i modelli prestampati. Come appena detto, Enel dispone di diverse centinaia di punti in giro per le regioni.

Potresti in alternativa fare la stessa richiesta con i due numeri di telefono per ricevere assistenza immediata: nell'istante in cui fossi nel mercato a maggior tutela, il numero verde con cui parlare sarebbe 800900800; nel caso invece fossi dentro ad un regime di mercato libero, il numero verde da provare sarebbe l'800.900.860.

Se preferisci scrivere un fax, puoi utilizzare il seguente numero: 800.046.311; inoltre, se hai residenza in uno stato estero il numero +39 066.451.1012 è quello inserito sul sito web di Enel.

Potresti anche accedere al login all'area MyEnel sul sito internet Enel energia e recuperare in un secondo la procedura guidata di disdetta.

Come attivare un contratto nuovo Enel a Ruvo di Puglia

Se per caso fosse tua intenzione attivare un contratto nuovo Enel, potresti rivolgerti ad un punto Enel Ruvo di Puglia non difficile da raggiungere, individuato partendo dal nostro portale.

Ecco, invece, come sottoscrivere un nuovo contratto del gas: è necessario essere provvisti di codice fiscale, senza dimenticare la carta d'identità di chi sottoscrive il contratto e anche un codice, il PDR (Punto di Riconsegna), univoco per ogni cliente. Per la fornitura di energia elettrica, al suo posto, serve possedere il codice POD o, in alternativa, l'Eneltel.

In alternativa potresti anche fare la procedura d'attivazione del contratto entrando con i tuoi dati personali sul sito ufficiale di Enel Energia. Al termine della procedura otterrai una copia del contratto, da compilare e presentare firmata.

Infine, servirà una seconda copia del contratto che attesti una situazione di affitto o acquisto della casa, ovviamente indicando Ruvo di Puglia all'interno dell'apposito spazio.

La voltura contratto Enel

Ancora, se pensi di scegliere un nuovo titolare di un contratto di fornitura intestato all'ex inquilino o proprietario dell'appartamento, quello che devi fare è inoltrare la richiesta per un procedimento chiamato voltura. In questo modo verrà realizzato il cambio dell’intestatario della bolletta e il contatore continuerà a funzionare.

Se volessi attivare una voltura gas&luce in un punto Enel o tramite web, sarà di primaria importanza avere una serie di informazioni: l'indirizzo dell'abitazione, il codice POD (scritto sulle precedenti bollette) valido per identificare il contratto attuale, il nominativo del titolare dello stesso e la lettura del contatore.

La spesa da sostenere per un iter di voltura gas e luce si rinnova rapportandosi alla regolamentazione del mercato di riferimento: a prescindere da tutto questo, bisognerà spendere 26,13€ di oneri amministrativi, insieme al deposito per la cauzione + IVA. Per chi è nel mercato tutelato bisognerà aggiungere anche un ulteriore contributo fisso di circa 23€ e 16€ per il bollo, mentre per quel che concerne il regime di mercato libero la somma aggiuntiva per oneri commerciali è sancita unicamente dal gestore.

Subentro dei contratti Enel

Passare attraverso il subentro è obbligatorio solamente nell'istante in cui, nel domicilio o residenza a cui fa riferimento il contratto, entrambi i contatori luce e gas sono già in loco anche se inattivi. Questo tipo di operazione sarà l'unica modalità per far ripartire il contatore attivo in precedenza, davvero importante per abilitare nuovamente le forniture agevolmente.

Per fare un'attivazione di un subentro corrente elettrica e gas in un punto Enel Ruvo di Puglia oppure direttamente on-line, sappi che i dati da avere a portata sono uguali a ciò che viene domandato per una qualsiasi voltura: l'ubicazione della casa, il POD, i nominativi di colui/colei a cui è intestato il contratto e i numeri del contatore.

I prezzi di un iter di subentro sono al pari di quelli richiesti da una procedura di voltura luce e gas qualsiasi e sono scelti univocamente dal mercato di riferimento selezionato: a fronte di ciò dovrai pagare 26,13€ di oneri amministrativi più il deposito cauzionale + IVA; per il regime a maggior tutela ci sono anche un altro contributo fisso di 23€ e 16€ di bollo, mentre per quanto riguarda il regime di mercato libero dell'energia la quota per oneri commerciali dipende in modo univoco dal fornitore di energia. Viste le tempistiche in gioco, è raccomandabile riempire subito i campi dei moduli di subentro, con largo anticipo prima del cambio di domicilio.

Per un impianto nella media, il costo previsto è stimato da un minimo di 320€ e non oltre i 1690€. Prima di firmare un contratto, però, sarà necessario prendere in considerazione le varie caratteristiche differenti del regime di mercato libero e di quello a maggior tutela.

Costi mercato libero

Il pensiero di dare vita a un regime di dare vita a mercato libero dell'energia elettrica è il risultato finale di un processo che è stato avviato verso la fine degli anni '90. Tutto ciò, alla cui base c'è il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79 (decreto Bersani), è stato portato a termine definitivamente nel 2017 (precisamente il 4 agosto) tramite la ratifica del DDL Concorrenza (Legge 4 agosto 2017, n. 124) in Senato.

I costi che riguardano il mercato libero dell'energia vengono scelti interamente dalle singole realtà che gestiscono le forniture di gas e luce, che competono liberamente. Questo significa che i contratti di fornitura disponibili sul mercato di gas ed elettricità saranno più numerosi e vari tra loro, lasciando all'utente l'occasione di scegliere il compromesso migliore.

Chiudendo il discorso, con l'adesione al regime di mercato libero si può beneficiare di costi più bassi. Ecco spiegata la ragione: la minore regolamentazione in mano a tutti i fornitori.

Costi Mercato Tutelato

Il regime del mercato di maggior tutela, diversamente dal regime di mercato libero dell'energia, prevede costi più impegnativi e questa è la ragione: il costo della materia energia varia trimestralmente secondo le indicazioni dell'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti, meglio conosciuta con l'abbreviativo ARERA; i parecchi gestori di gas e luce che fanno parte anche del mercato tutelato non possono trasgredire a questa regola.

Questo equilibrio, nel quale la cifra per l'energia elettrica si calcola indipendentemente dalle oscillazioni del mercato porta talvolta, per le cifre per un regolare contratto, un risparmio tangibile sull'ammontare della bolletta.

Il mercato tutelato dell'energia è destinato a fermarsi molto presto: la data sarà il 01/01/2021 per le varie PMI e il 1° gennaio 2022 per gas ed elettricità per uso domestico.

Contatti Nazionali Enel

Quali sono i mezzi per ricevere assistenza da Enel Energia se dovessero presentarsi dubbi? Le scelte, ovviamente, sono molteplici: scopriamo insieme tutte quelle a disposizione. Per richiedere assistenza fisica, il consiglio è di andare in uno dei tanti centri Enel Ruvo di Puglia; i recapiti telefonici Enel, invece, sono i seguenti:

I numeri Fax Enel attivi puoi leggerli qui sotto:

I contatti social Enel a disposizione puoi leggerli di seguito:

Un altro fattore importante: vogliamo comunicarti che c'è l'opportunità di servirsi del sito ufficiale Enel con lo scopo di ricevere supporto. Nella pagina personale MyEnel, quando avrai fatto l'autenticazione, potrai comunicare con degli addetti preparati, per ogni problema, per leggere alcuni dati tipo, facendo qualche esempio, lo stato delle bollette, dell'utenza e la scheda personale.

Il modello fac-simile pensato per presentare un reclamo, che trovi sempre all'interno della tua pagina privata MyEnel, serve per segnalare eventuali malfunzionamenti che riguardano la rete che alimenta la fornitura. Ancora un'informazione: il portale web ufficiale di Enel Energia mette a disposizione una chat istantanea per l'assistenza clienti, per parlare con degli impiegati professionali senza dover andare in un punto Enel. Ci riferiamo ad un'opportunità a disposizione di tutti, clienti e non.

Con lo scopo di ricevere ulteriore supporto da parte di Enel Energia tutti possono interagire con Elena, il bot apposito dell'ente: contattandolo su Facebook Messenger, WhatsApp o Telegram riuscirai, in modo facile e veloce, ad ottenere informazioni su soluzioni di pagamento, autoletture del contatore e controlli sul normale funzionamento delle forniture.

Nel caso volessi mandare moduli per fare reclamo o anche altri documenti, non dimenticare che c'è l'occasione di recarsi in un punto Enel a Ruvo di Puglia; se sei alla ricerca di un mezzo diverso, esiste una casella di posta ufficiale: Casella Postale 8080 - 85100 Potenza.

Top