Enel San Cataldo: lo spazio più vicino a casa tua

Presso il punto Enel San Cataldo più vicino potrai fare l'iter di subentro e fare le tue domande sull'utenza. Leggi subito info utili e tariffe!

Il gestore che fornisce luce e gas Enel Energia dialoga con ogni cittadino appoggiandosi a centinaia di uffici di assistenza, e ha le capacità per assecondare le esigenze di tutti gli utenti in qualsiasi città o regione d'Italia.

punto Enel a San Cataldo o nei dintorni

Ora illustriamo cos'è un punto Enel. In pratica, è uno store ove ognuno di noi può domandare informazioni a uno sportellista molto valido, per risolvere i problemi in merito ai subentri. Nel caso tu debba chiudere o anche iniziare una voltura o un subentro, il punto Enel a San Cataldo ti dirà come muoverti.

La caratteristica importante dei centri Enel risiede nel fatto di ovviare al problema delle linee telefoniche di assistenza e ricevere un immediato supporto da un commesso presente in negozio.

Ci sono certamente tantissimi centri Enel nel comune di San Cataldo e ti suggeriamo caldamente di richiedere assistenza ad uno a due passi da te.

Disdire un contratto Enel a San Cataldo

Nel caso in cui la tua volontà sia di risolvere un contratto di Enel, indubbiamente nei paraggi di San Cataldo avrai a tua disposizione una serie di occasioni. Prima cosa: considera che unicamente la persona a cui è intestato il contratto può dare disdetta.

Trovato il più comodo, avrai la chance di passare in un punto Enel a San Cataldo e farti lasciare i modelli pre-stampati. Non scordare che Enel opera attraverso oltre 1000 punti convenzionati un po' ovunque.

Se hai un contratto nel mercato libero di energia e gas, non devi far altro che contattare il seguente numero: 800.900.860; se hai un gestore di luce e gas appartenente al mercato tutelato di luce e gas, puoi invece parlare con un operatore contattando il numero 800900800.

Se hai bisogno di inviare un fax, ti consigliamo di usare questo numero: 800046311; per concludere, se abiti in un'altra nazione il numero +39 0664511012 è quello che trovi sul sito di Enel.

Infine puoi provare ad accedere alla tua area personale sul sito internet di Enel e richiedere la modulistica per la disdetta.

Attivare un nuovo contratto Enel a San Cataldo

E per attivare un contratto Enel Energia? Nulla di più facile: organizzati per andare in un punto Enel San Cataldo e compilare i documenti previsti. Per sapere qual è il centro assistenza più comodo, cercalo nell'elenco sul sito di Enel Energia.

E per attivare un contratto del gas Enel Energia? Faciissimo: serve avere il codice fiscale, senza dimenticare la carta d'identità di chi si intesterà il contratto e, per concludere, un codice, il PDR, differente per ogni cliente. Per la fornitura di energia elettrica, diversamente, ci sarà bisogno del codice POD o, in alternativa, l'Eneltel.

E per fare l'attivazione di un contratto energia online, dal sito ufficiale Enel? Facilissimo, fatti inviare appena puoi una copia: verrà spedita al tuo domicilio e sarà necessario firmarla e restituirla.

Sarà necessario prepararti con tutta la documentazione che certifichi la regolare fruizione o proprietà dell'abitazione di tuo interesse, nel tuo caso a San Cataldo oppure lì in zona.

La voltura del contratto Enel energia

Ancora, se per caso stai prendendo in considerazione di scegliere un nuovo titolare di un contratto di fornitura intestato a un'altra persona, ciò che devi fare è richiedere una procedura detta voltura. Dunque, sarà modificato l'intestatario della bolletta di luce e gas e il contatore rimarrà sempre attivo.

Se volessi fare l'attivazione di una procedura di voltura in un punto Enel oppure on-line, sarà necessario portare con te una serie di dati: l'indirizzo del domicilio, il codice POD (Point of Delivery) d'aiuto per identificare il contratto attuale, i nominativi dell'intestatario attuale e la lettura del contatore.

Ciò che si deve pagare per una procedura di voltura luce e gas si rinnova basandosi sul mercato di riferimento in cui si sta operando: indipendentemente da tutto ciò, ci saranno da pagare 26,13€ per gli oneri amministrativi, più il deposito cauzionale + IVA. Per chi appartiene al regime di mercato a maggior tutela sono da mettere in conto anche un'ulteriore quota pari a 23€ e 16€ per il bollo, mentre per il mercato libero la quota aggiuntiva dipende unicamente dalle singole realtà che gestiscono le forniture.

Subentro contratto Enel

È indicato iniziare un subentro solo nell'istante in cui, nell'alloggio oggetto del contratto, luce e contatore sono installati ma non ancora attivi. Una prassi così sarà l'unico modo per attivare di nuovo i contatori attivi in passato, con l'idea di abilitare nuovamente la fornitura in un arco di tempo ragionevole.

Per richiedere l'attivazione di un subentro corrente elettrica e gas in un punto Enel San Cataldo oppure via web, tieni a mente che le informazioni utili sono identiche a ciò che è richiesto per una procedura di voltura: l'indirizzo preciso dell'abitazione, il POD, dati privati del vecchio proprietario della fornitura, la lettura dei numeri del contatore.

I costi complessivi di una procedura di subentro sono alla pari di quelli di una procedura di voltura e sono decisi in via esclusiva dal mercato di fornitura scelto: per entrambe le alternative dovrai corrispondere 26,13€ di oneri amministrativi insieme al deposito cauzionale + IVA; per il regime di mercato tutelato si aggiungono pure un ulteriore contributo fisso pari a 23€ e 16€ di bollo, mentre per il regime di mercato libero dell'energia la cifra aggiuntiva per oneri commerciali è fissata dallo stesso fornitore. Dando un'occhiata alle tempistiche burocratiche del caso, ti raccomanderemmo di richiedere subito la modulistica per il subentro, con 8-12 settimane di anticipo rispetto alla data di trasferimento.

In base all’impianto da comprare, il prezzo passa da 320€ e non di più di 1700€. Prima di procedere, tuttavia, è opportuno vedere i vari particolari diversi del regime di mercato libero dell'energia e di quello a maggior tutela.

Costi mercato libero

Tra questi, il primo mercato è l'esito finale di un processo intrapreso negli anni '90 con il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79 (decreto Bersani) e concluso in modo definitivo nel 2017, precisamente il 4 agosto, con l'approvazione del DDL Concorrenza (Legge annuale per il mercato e la concorrenza) da parte del Senato.

I costi che riguardano il mercato libero dell'energia sono gestiti interamente dalle singole realtà che gestiscono gas ed energia, prevedendo una libera concorrenza. Questo vuol dire che i contratti di fornitura disponibili sul mercato dell'energia&gas per uso domestico presenteranno costi diversi fra loro, offrendo al cliente l'opportunità di scegliere il compromesso più competitivo.

Un'altra cosa da non dimenticare: grazie al regime di mercato libero dell'energia elettrica ci si può avvantaggiare di prezzi complessivi senza dubbio più abbordabili. Vuoi sapere qual è la ragione? Semplice: la libertà concessa ai diversi fornitori.

Costi Mercato Tutelato

Il servizio di maggior tutela, se si paragona al regime di mercato libero dell'energia, prevede costi lievemente maggiori per una ragione particolare: il costo della materia prima, l'energia, è fissato ogni 90 giorni in base alle decisioni dell’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti); i numerosi gestori di forniture di gas e luce che appartengono anche al mercato di maggior tutela dell'energia devono attenersi a tale direttiva.

Questa scarsa variabilità, per cui la spesa per la componente gas ed elettricità è indipendente dall'andamento del mercato garantisce il più delle volte, per le spese in gioco per un contratto standard, un risparmio reale sul lungo periodo.

A prescindere da tutto, ricorda che questo mercato sarà abolito da qui a poco. A partire dal primo gennaio 2021, le diverse PMI saranno quindi tenute a diventare attori del regime di mercato libero dell'energia. Per gli altri, al contrario, la data è fissata al 1° gennaio del 2022.

Contatti Nazionali Enel

Come interfacciarsi con Enel in caso di problemi da risolvere? Le opzioni tra cui scegliere sono molteplici: vediamo insieme quali. Nel caso preferissi assistenza fisica, è più utile andare in uno dei tanti centri Enel San Cataldo; i numeri telefonici di Enel Energia, invece, li trovi qui sotto:

I numeri Fax Enel operativi al momento li puoi trovare qui sotto:

I contatti social Enel attualmente attivi li puoi trovare qui di seguito:

Ancora un'informazione importante: ricorda che c'è l'occasione di usare le opzioni sul sito ufficiale Enel al fine di avere assistenza. Su MyEnel, nell'area personale, utilizzabile una volta che avrai fatto il login, ti viene data l'opportunità di farti assistere da un tecnico preparato, per qualsiasi evenienza, per essere aggiornato su dati necessari tipo lo stato delle bollette, la scheda personale e lo stato d'utenza.

Il modello fac-simile da compilare per presentare un reclamo, consultabile sempre all'interno di MyEnel, nella sezione personale, ha la funzione di sottolineare la presenza di eventuali problematiche che riguardano la linea di fornitura. Alla fine, il portale web ufficiale di Enel prevede anche una chat istantanea per l'assistenza clienti, per chi vuole parlare con un addetto competente senza doversi recare in un negozio Enel. Facciamo riferimento ad una possibilità a disposizione di tutti, clienti e non.

Con lo scopo di ricevere ulteriore supporto da Enel Energia in un attimo puoi trovare risposte grazie a Elena, il chatbot dedicato dell'ente: grazie a WhatsApp, Telegram o Facebook Messenger si avrà l'opportunità di ricevere maggiori info su attivazione di una bolletta, autoletture e infine controlli sulla regolarità delle forniture.

Per la spedizione di moduli, ma anche dei documenti vari, vogliamo comunicarti che esiste l'occasione di recarsi direttamente in un centro Enel Energia nei pressi di San Cataldo; se sei in cerca di un'altra soluzione, c'è una casella postale ufficiale a cui spedire i documenti: Casella Postale 8080 - 85100 Potenza.

Top