Enel Vigonza: il punto più vicino da contattare

Qui ti riveleremo l'indirizzo del punto Enel Vigonza vicino per fare le tue domande!

Il fornitore di energia Enel ha a sua disposizione più di 1000 sportelli dedicati per il pubblico, e ha quindi l'opportunità di risolvere i dubbi di tutta l'utenza in modo completo.

punto Enel a Vigonza o nei dintorni

Se l'obiettivo è attivare un contratto, richiedere una voltura o un subentro, così come disdettare il punto Enel a Vigonza fa al caso tuo: nell'area dedicata sarai assistito da un consulente con diverse competenze, al fine di eliminare problemi contrattuali.

Grazie a questo stratagemma si potrà eliminare il rischio di attese infinite, uno scenario diffuso se decidi di utilizzare call center di assistenza clienti e perfino se invii messaggi via mail.

Troverai sicuramente alcuni centri Enel nella zona di Vigonza e la strategia vincente è sceglierne uno non difficile da raggiungere.

Come disdire contratto Enel a Vigonza

Nel caso volessi disdire un contratto di Enel, sappi che se sei domiciliato a Vigonza esistono varie occasioni. Comunque, è importante non scordarsi che esclusivamente l'intestatario del contratto può disdire.

Una volta trovato, potrai decidere di affidarti ad uno dei punti Enel a Vigonza e compilare subito i modelli pre-stampati. Ricorda, Enel è diffuso capillarmente con diverse centinaia di punti convenzionati nelle 20 regioni.

Volendo puoi anche alzare la cornetta e parlare con i due numeri dedicati al customer care: nell'ipotesi in cui il tuo contratto fosse nel regime di maggior tutela, il numero verde da chiamare sarebbe 800.900.800; nel caso invece fossi passato al regime di mercato libero, il numero verde da provare sarebbe 800.900.860.

Se telefonassi dall'estero potresti metterti in contatto con il numero per l'assistenza immediata: +39 0664511012. Sappi che c'è la possibilità anche di inviare un fax al numero per l'assistenza: 800.046.311.

Nel caso tu voglia effettuare la procedura di disdetta sul sito ufficiale Enel, potrai leggere nell'area personale MyEnel, navigabile dopo aver fatto il login, ogni dettaglio e istruzione per disdire il contratto facilmente.

Attivare un nuovo contratto Enel a Vigonza

Se pensassi di attivare un nuovo contratto Enel, sarebbe meglio accedere ad un punto Enel Vigonza non difficile da raggiungere, facilmente individuabile dal nostro sito.

Per la procedura di stipula e attivazione di un nuovo contratto per la corrente elettrica, è importante presentare il codice fiscale e la carta (elettronica o cartacea) di identità della persona a cui verrà intestato e il codice POD o numero Eneltel, specifici per identificare e ripristinare il contatore del domicilio. Se per caso il contratto fosse del gas, bisognerebbe invece avere a portata il codice PDR.

E per attivare un contratto energia online? Semplicissimo, fatti dare il prima possibile la copia originale del contratto: sarà spedita al tuo indirizzo di residenza e la dovrai restituire dopo aver apposto la tua firma.

Dovrai tra le altre cose essere pronto con il modulo che attesti la regolare fruizione o proprietà dell'abitazione di tuo interesse, in questo caso particolare dentro a Vigonza oppure lì in zona.

La voltura del contratto Enel energia

Una voltura è richiesta esclusivamente se, nell'edificio di tuo interesse, c'è un contratto in essere e sia il contatore gas che la luce stanno andando ancora. Richiedere una voltura è, ad oggi, la sola alternativa per ratificare a dovere il contratto attivo senza disattivarlo, sostituendo opportunamente ognuno dei singoli nominativi dove necessario.

Per richiedere l'attivazione di una voltura elettricità e gas nei punti Enel oppure direttamente on-line, è di primaria importanza portarti dietro diversi dati: la posizione dell'appartamento, il codice POD (presente in ogni bolletta passata) per trovare il contratto, i nominativi del titolare legale e la lettura del contatore.

La somma richiesta per realizzare una procedura di voltura gas&luce è molto variabile rapportandosi all'offerta del mercato di riferimento per cui si opta: per entrambi i modelli dovrai pagare 26,13€ di oneri amministrativi, più il deposito per la cauzione + IVA. Per chi fa parte del mercato tutelato bisogna anche tenere in conto un'ulteriore quota fissa di circa 23€ + 16€ di bollo, mentre per quel che concerne il mercato libero dell'energia la cifra extra è disposta esclusivamente dal fornitore scelto.

Subentro dei contratti Enel

È obbligatorio effettuare un subentro unicamente nel momento in cui, dentro all'appartamento a cui il contratto fa riferimento, tutti e due i contatori di gas e luce non sono attivi ma ci sono. Un procedimento così è la sola possibilità per riaprire l'utenza precedentemente attiva, così da poter attivare nuovamente la fornitura in piena trasparenza.

I diversi dati necessari se hai intenzione di richiedere l'attivazione di un subentro gas&luce sono equivalenti rispetto a quanto richiesto per una voltura qualsiasi: indirizzo corretto della dimora, nominativo del titolare del contratto al momento, numeri del contatore e il POD. Quando avrai messo insieme i documenti, potrai in breve tempo far partire un subentro in un punto Enel Vigonza.

I costi da sostenere di un subentro sono proprio come quelli di una voltura e sono deliberati dallo stesso mercato di fornitura in cui si sta operando: per ambedue le alternative ci sono da corrispondere 26,13€ di oneri amministrativi più il deposito cauzionale + IVA; per il regime a maggior tutela ci saranno un contributo fisso pari a 23€ e 16€ di bollo, mentre per quanto riguarda il regime di mercato libero dell'energia la quota aggiuntiva per oneri commerciali è dettata in modo univoco dal fornitore. Facendo riferimento alle tempistiche in essere, sarebbe opportuno compilare quel che serve per subentrare con 2-3 settimane di anticipo rispetto a quando avverrà il cambio di domicilio.

Per un impianto, l'esborso previsto fluttua da almeno 340€ circa e non oltre i 1510€. Ancora prima di firmare sarà di primaria importanza valutare quali sono i dettagli diversi del regime di mercato libero dell'energia ed il mercato tutelato.

Costi mercato libero

Il primo dei due mercati è la naturale conseguenza di un processo di liberalizzazione introdotto nello specifico il 16 marzo 1999 con il decreto realizzato da Bersani, ai tempi Ministro dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato e chiuso in modo definitivo ad agosto 2017, con l'entrata in vigore della Legge sulla Concorrenza n. 124/2017, conosciuta come DDL Concorrenza, del Senato della Repubblica italiana.

I costi previsti da questo regime sono valutati appieno dai fornitori di gas ed energia, che possono competere liberamente. Ciò equivale a dire che i contratti di fornitura nel mercato di gas&luce saranno caratterizzati da costi differenti con una maggiore possibilità di scelta da parte del potenziale cliente.

In più, con l'adesione al regime di mercato libero dell'energia ci saranno importi da pagare più accomodanti. La ragione è semplice: la maggiore libertà d'azione garantita ai vari fornitori.

Costi Mercato Tutelato

Il servizio di maggior tutela, se messo a confronto con il mercato libero, ha costi superiori per una regola specifica: il costo della materia prima, l'energia, si rinnova di 3 mesi in 3 mesi a seconda di quanto stabilito dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti (ARERA); gli svariati fornitori di gas e luce che hanno scelto di agire anche nel mercato in questione non possono trasgredire a tale normativa.

Questa stabilità, dentro alla quale la cifra della materia elettricità e gas non è dipendente dalle variabili di mercato può permettere, negli importi in gioco per un qualsiasi contratto, un risparmio tangibile sul lungo periodo.

Il mercato di maggior tutela dell'energia purtroppo si fermerà: la data è fissata al 1° gennaio del 2021 per le varie piccole e medie imprese e l'1/1/22 per energia&gas ad uso domestico.

Contatti Nazionali Enel

Come si può fare per ricevere assistenza da Enel Energia se mai ci fossero problemi di vario genere? Le opzioni, come è facile intuire, sono molte: scopri di seguito quali. Per richiedere assistenza fisica, sarebbe meglio andare nei punti Enel Vigonza; i numeri di telefono di Enel, invece, li trovi di seguito:

I numeri Fax Enel attualmente disponibili sono i seguenti:

I contatti social Enel sono:

Prima di chiudere il discorso, sappi che hai la possibilità di usufruire di tutte le differenti funzioni sul sito ufficiale Enel come ulteriore forma di assistenza. Nella tua pagina personale MyEnel, utilizzabile una volta che avrai fatto il login, ti viene data l'occasione di metterti in contatto con degli incaricati preparati, in ogni istante, per esaminare dati fondamentali tipo le bollette pagate e non, lo stato di utenza e la scheda personale.

Il fac-simile da compilare per presentare un reclamo, consultabile nella tua pagina personale dell'applicazione MyEnel, è da utilizzare nel caso notassi criticità inerenti alla rete che alimenta la fornitura. Cambiando argomento, il sito internet di Enel Energia prevede per gli utenti anche un servizio clienti tramite chat, per contattare una persona aggiornata anche via telefono. Parliamo di un'opportunità disponibile per tutti, clienti e non.

Come ulteriore mezzo di assistenza clienti da parte di Enel a chiunque è concesso di chiedere indicazioni a Elena, il bot sempre operativo del gruppo: scrivendo su Telegram, WhatsApp o Facebook Messenger avrai l'opportunità di avere maggiori info in merito a modalità di saldo delle bollette, autolettura oppure test sullo stato di attivazione della fornitura.

Se hai bisogno di mandare modulistica e documenti di vario genere, non dimenticare che c'è un'interessante opportunità: quella di recarsi direttamente in un punto Enel Vigonza; se cerchi un'altra soluzione, è possibile utilizzare una casella postale: Casella Postale 8080 - 85100 Potenza.

Top